Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Luka Vuskovic: talento croato classe 2007

Luka Vuskovic: talento croato classe 2007

0
Luka Vuskovic: talento croato classe 2007
Luka Vuskovic, difensore classe 2007 dell'Hajduk Spalato.

Scheda giocatore

  • Nome: Luka Vuskovic
  • Classe: 2007
  • Ruolo primario: Difensore centrale - Altri ruoli: Mediano/regista
  • Data di Nascita: 24/02/2007
  • Nazionalità: Croazia
  • Altezza: 193 cm.
  • Piede: Destro

Luka Vuskovic

Il calcio nella famiglia Vuskovic è una questione di famiglia e Luka, difensore centrale/mediano classe 2007, fratello di Mario, nazionale Under 21 croato, è al momento l’ultimo della lunga dinastia che vede come capostipite il bisnonno Marko Vušković. Quest’ultimo ha totalizzato tre presenze con l’Hajduk durante il periodo di guerra dal maggio 1944 al maggio 1945 per poi diventare segretario del club. Successivamente è arrivato il nonno di Luka, Mario (chiamato proprio con il classe 2001), grande talento e un membro della generazione d’oro degli juniores di Tomislav Ivić che vinsero il campionato jugoslavo nella stagione 1970/71.

Danijel Vušković, il padre di Luka e Mario, è ben noto alle giovani generazioni croate, in quanto è un allenatore di grande successo nell’Academy dell’Hajduk. Danijel era una grande speranza nella generazione di Carević e Srna, ha fatto il suo debutto per la prima squadra nel 2002 con l’allenatore Slaven Bilić.

Conclusa la descrizione dell’albero genealogico della famiglia Vuskovic, ci soffermiamo più approfonditamente su Luka che, pur giocando sotto età, si sta dimostrando un talento di primissimo piano con la formazione Under 15 del club di appartenenza.

Nato a Spalato il 24 febbraio del 2007, prima di arrivare all’Hajduk Vuskovic ha militato nel Solin e nello Spalato. All’Hajduk ha subito fatto vedere di che pasta è fatto, portandosi a casa il premio di miglior realizzatore con 6 reti della Winter Cup organizzato dallo Slavia Praga nel 2017. In quell’occasione i croati, guidati da papà di Luka, hanno battuto in finale lo Sparta Praga, riconfermandosi campioni della kermesse internazionale.

Naturalmente, come tutti i giovani talenti, Luka Vuskovic ha l’obiettivo di giocare ai massimi livelli del calcio europeo, magari seguendo le orme dei suoi idoli, Sergio Ramos, Cristiano Ronaldo e, naturalmente, del fratello Mario.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Luka Vuskovic è un giocatore dotato di una fisicità impressionante, con i suoi 193 cm. di altezza che gli consentono di essere dominante nel gioco aereo.

Imbattibile nei duelli spalla a spalla anche contro avversari più esperti di lui, il classe 2007 croato ha anche una buona tecnica di base che gli permette di essere estremamente efficiente anche nella posizione di mediano, oltre a quella di baluardo difensivo.

Ordinato, ma non banale e scontato in fase d’impostazione, riesce a distribuire bene il gioco dando profondità con precise verticalizzazioni evidenziando una buona visione di gioco.

Tecnicamente valido, nonostante la struttura imponente e le lunghe leve sa disimpegnarsi discretamente bene nello stretto, riuscendo a proteggere molto bene la sfera anche quando è pressato in modo serrato dagli avversari. Inoltre, pur essendo di piede destro, ha dimostrato di sapersela cavare sufficientemente bene anche con il sinistro, una qualità che gli permette di velocizzare i tempi di gioco.

Molto pericoloso nelle sue proiezioni offensive in occasioni dei corner quando sfrutta tutta la sua stazza, il giovane talento dalmata ha nelle corde un buon bottino di reti stagionali.

Fisicamente longilineo ma già discretamente strutturato muscolarmente, Vuskovic ha ulteriori margini di sviluppo che possono renderlo ancora più dominante nei duelli spalla a spalla.

E’ concentrato e continuo nell’arco della partita, si smarca frequentemente prendendosi sempre le sue responsabilità, palesando così una spiccata personalità.

Tatticamente versatile, Vuskovic può agire indifferentemente sia da mediano che da di difensore centrale.

(Fonte foto: Instagram)

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Fisicità
    - Tecnica
    - Gioco aereo
    - Versatilità
    - Senso della posizione
    - Visione di gioco
    - Verticalizzazioni
    - Personalità
    - Protezione della palla
  • Punti di debolezza: Non molto rapido nei primi metri
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Rodri (quando gioca da mediano) e Mario Vuskovic

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui