Tomás Badaloni: talento argentino classe 2000

INFORMAZIONI: Tomás Badaloni

Nome: Tomás Oscar Badaloni
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 02/05/2000
Altezza: 186 cm
Piede: Destro

Tomás Badaloni

Esordire con un con un gol in prima squadra è il sogno di ogni calciatore e Tomás Badaloni, attaccante classe 2000 del Godoy Cruz, è riuscito in questa impresa, nella sconfitta di ieri per 3 a 2 contro il San Lorenzo.

Una marcatura che ha permesso al giovane talento argentino di attirare su di sé le luci della ribalta internazionale.

“La verità è che il risultato è molto amaro per noi perché abbiamo giocato un ottimo secondo tempo. Sono molto contento, molto felice perché ho sognato questo momento per tutta la vita”, sono state le dichiarazioni di Badaloni nel post partita. “Nella squadra riserve ho fatto un’ottima stagione e grazie a Dio ho potuto anche raggiungere ora il mio l’obiettivo”, ha chiosato il ragazzo. (tratto da deunrinconbodeguero.com.ar)

Nato a Villanueva il 2 maggio del 2000, Tomás ha iniziato a giocare nel futsal, militando nelle file dell’Alianza Guaymallén, successivamente, all’età di 12 anni, è passato al calcio, entrando a far parte del Leonardo Murialdo Club di Villanueva Guaymallen, dove è rimasto fino a 16 anni, quando Daniel “El Gato” Oldra, un osservatore del “Tomba”, lo ha visto giocare nella Selección Mendocina. Notando subito il suo potenziale, “El Gato” non ha esitato minimamente nell’inserirlo nel settore giovanile del Godoy Cruz.

“Quando mi hanno detto che dovevo firmare per Godoy Cruz è stata un’enorme emozione per me e per la mia famiglia che mi è stata sempre vicina, è qualcosa che ho sognato da quando ero piccolo e che ora si sta realizzando”, ha detto Badaloni dopo essersi vincolato al Tomba fino al 2020.

Passati due anni da quando è entrato a far parte di Godoy Cruz, Badaloni ha iniziato la sua esperienza nella séptima e, grazie alle sue qualità tecniche e fisiche, nel secondo anno è passa alla sexta, venendo promosso velocemente nella squadra riserve, dove si è messo in grande evidenza, entrando nel giro della prima squadra nel maggio 2018.

Il tecnico Diego Dabove che lo ha scelto come riserva per i match di Primera División contro River Plate e Argentinos Juniors, ma il ragazzo è rimasto sempre in panchina.

Dopo diverse panchine, per Badaloni è arrivata la grande soddisfazione con l’esordio con gol in prima squadra, nel già citato match contro il San Lorenzo (27 luglio 2019), sotto la guida del tecnico Lucas Bernardi.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Tomás Badaloni è una punta centrale dotata di una notevole fisicità, bravo nel gioco aereo, che sa svolgere bene sia il gioco di sponda sia l’attacco della profondità.

Ha una buona capacità nello smarcamento e un buon senso del gol, qualità che gli consente di andare in rete con una certa regolarità.

Pu essendo destro, sa calciare abbastanza bene con entrambi i piedi e ciò lo rende meno leggibile per i difensori avversari.

Non è molto veloce e, soprattutto nello stretto, la sua mole imponente condiziona naturalmente il suo passo.

Forte nei duelli corpo a corpo, sa già essere competitivo a livello professionistico nei duelli spalla a spalla.

Caratterialmente solido, non ha palesato particolari imbarazzi nel suo esordio nella massima serie argentina.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centravanti, una posizione che interpreta in modo generoso, rendendosi utile con preziose sponde e con molti movimenti interessanti volti a favorire gli inserimenti dei compagni.

Analisi finale

Punti di forza: Potenza, senso del gol, gioco aereo, smarcamento, fisicità, personalità.
Punti di debolezza: Deve velocizzarsi.
A chi assomiglia: Lucas Alario
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Twitter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *