Nathanael Mbuku: giovane talento francese classe 2002

INFORMAZIONI

Nome: Nathanaël Mbuku
Ruolo: Ala destra
Data di nascita: 16/03/2002
Altezza: 172 cm
Piede: Sinistro

Nathanael Mbuku

Nathanael Mbuku è un’ala destra di proprietà del Reims e nazionale francese Under 16, recentemente protagonista al Torneo di Montaigu. Il fatto di far parte di un club di secondo piano, appena promosso in Ligue 1, dovrebbe sicuramente incentivare i più grandi team europei a tentare una vantaggiosa operazione low cost, dal buon rapporto qualità/prezzo.

Originario della regione parigina (è di Villeneuve-Saint-Georges) e ora residente nel centro di Raymond Kopa, Nathanael Mbuku ha ricevuto la sua prima convocazione con l’U16 in uno stage durante le vacanze invernali.

Pur essendo giovanissimo Mbuku ha già cambiato molte squadre. A 8 anni ha iniziato a giocare con il VIilleneuvois FC Cheminots, nel 2009 all’US Alfortville, per poi passare all’altra squadra della cittadina, l’Alfortville UJA. Nel 2012 gioca pochi mesi nell’UJA Maccabi Paris Metropole, prima di trasferirsi nel novembre dello stesso anno al Ris-Orangis. Dal 2014 al 2017, Mbuku entra a far parte del Lusitanos Saint-Maur, una piccola realtà locale, ma molto nota per produrre giovani di talento. Qui Nathanael partecipa ad alcuni tornei internazionali, mettendosi in mostra contro squadra professionistiche, ma per lui arriva ancora il passaggio ad un club di primo piano. Infatti, nel 2016 va al Fleury 91, dove resta una sola stagione prima di approdare finalmente al Reims.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Nathanael Mbuku è un esterno offensivo che abbina una buona tecnica di base ad un notevole cambio di passo. Veloce ed abile nell’uno contro uno, quando parte in progressione è difficile da arginare anche in virtù della sua già discreta fisicità. E’ un giocatore “esplosivo” che sa creare la superiorità numerica sulla propria fascia di competenza, superando in slancio i suoi dirimpettai.

La sua classica azione prevede la partenza dalla corsia destra del campo con conseguente accentramento per andare alla conclusione con il mancino. Ha un buon tiro, ma può sicuramente essere più “freddo” davanti al portiere avversario, mettendo a segno un maggior numero di reti.

Deve migliorare nella continuità nell’arco dei 90 minuti e nella fase difensiva, ripiegando maggiormente nella propria metà campo quando la sua squadra non è in possesso della sfera.

Tatticamente Mbuku è la classica ala destra di un 4-3-3, ma può tranquillamente svolgere il ruolo di esterno offensivo di un 4-2-3-1.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Forza fisica, velocità, progressione palla al piede, tecnica.
Punti di debolezza: Continuità.
A chi assomiglia: Matteo Politano
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.FFF.fr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *