Manfred Ugalde: talento costaricano classe 2002

INFORMAZIONI: Manfred Ugalde

Nome: Manfred Alonso Ugalde Arce
Ruolo: Punta centrale, ala destra/sinistra
Data di nascita: 25/05/2002
Altezza: 171 cm.
Piede: Destro

Manfred Ugalde

Il movimento calcistico costaricano è stato spesso legato al nome di Paulo Wanchope, attaccante che ha avuto un discreto passato anche in Premier League.

Ora, proprio dalla stessa città di provenienza dell’ex punta del Manchester City, Heredia, proviene un altro talento che si sta ritagliando un certo prestigio in patria mettendo a segno numerosi gol, il suo nome è Manfred Ugalde.

Wanchope ed Ugalde sono legati a doppio filo, è stato infatti il primo a portare il suo concittadino Ugalde al Deportivo Saprissa, quando ricopriva il ruolo di direttore sportivo nel 2016.

In precedenza, Manfred si era messo in luce nella squadra della sua città natale, il Club Sport Herediano, dove si era trasferito dopo aver dato i primi calci ad un pallone nell’Academia de Fútbol Barva.

Appena arrivato al Deportivo Saprissa, Ugalde ha confermato la sua grande vena realizzativa, segnando gol a grappoli e diventando capocannoniere del campionato nazionale Under 15, entrando a far parte della nazionale di categoria del C.T. Cristian Salomón.

Manfred ha continuato a segnare ad ogni livello e in ogni squadra e, così a 16 anni, 7 mesi e 19 giorni, ha debuttato con la prima squadra, dopo aver dimostrato di essere un bomber inesorabile anche con la formazione riserve.

Il “Chamagol” (“il chiama gol”, così viene soprannominato il patria) ha commentato in questo modo il suo esordio con gol contro il Limón FC nel Clausura: “Sono molto orgoglioso di aver segnato un gol nella mia partita. Su questo campo e con tutti questi tifosi, è la cosa più bella del mondo”.

Attualmente il suo ruolino con il Deportivo Saprissa è di 14 reti e 4 assist in 33 presenze, numeri che gli hanno permesso di essere uno dei migliori realizzatori U18 al mondo e di attirare l’interesse di alcuni top club europei, in primis l’Atlético Madrid, il Benfica e l’Udinese (con i portoghesi e i friulani che hanno anche avuto la possibilità di testarlo).

“Sono ancora molto giovane e devo continuare a lavorare. In campo cerco di dare tutto, mi considero un leader a cui piace vincere. È stato così fin da bambino”. (tratto da www.transfermarkt.it)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Manfred Ugalde è una punta centrale estremamente dinamica e dotata di una buona qualità, qualità che gli consentono di giocare anche da ala e da trequartista.

Rapido, veloce e difficile da arginare quando parte in progressione palla al piede, ha anche delle notevoli capacità balistiche che gli permettono di essere pericoloso dalla media-lunga distanza.

Abile nella conduzione della palla in corsa, ha rapidità d’esecuzione e senso del gol, sa smarcarsi bene e può essere incisivo nell’uno contro uno. Sa muoversi bene sulla linea del fuorigioco, attaccando la profondità con i giusti tempi, risultando lucido nel momento della finalizzazione.

Fisicamente brevilineo, può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea oltre a migliorare il sinistro e nel gioco aereo.

Ha personalità, non ha paura nel tentare le giocate più difficili neanche quando affronta dei giocatori più esperti di lui.

Tatticamente il suo ruolo è quello di prima punta, ma può anche adattarsi a giocare da esterno offensivo e trequartista.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, progressione palla al piede, velocità, senso del gol, personalità, controllo di palla, dinamismo, rapidità d’esecuzione, smarcamento, capacità balistiche.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare il destro. Talvolta può essere meno individualista.
A chi somiglia: Roberto Firmino
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Youtube.com)

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *