Jean Freddi Greco: 2001 – Italia

Nome: Jean Freddi Pascal Greco
Ruolo: Mezzala sinistra, terzino sinistro, trequartista
Data di nascita: 12/02/2001
Altezza: 172 cm
Piede: Sinistro

BIOGRAFIA

Il romanista Jean Freddi Greco è stato uno dei grandi protagonisti dell’ultimo europeo Under 17 giocato il mese scorso in Inghilterra. Gli azzurri di Mr Carmine Nunziata si sono dovuti arrendere in finale ai calci di rigore contro l’Olanda e l’unico ragazzo a mettere a segno dagli 11 metri è stato proprio il jolly della Roma.
Naturalmente Greco non ha solamente trasformato l’inutile rigore, ma ha soprattutto messo in mostra, nell’arco di tutto il torneo, una grande duttilità, una spiccata intelligenza tattica e tanta tecnica e capacità aerobiche. All’europeo il romanista ha anche messo a segno un bel gol contro la Svizzera e un prezioso assist contro la Svezia ai quarti di finale.
Nato in Madagascar, ad Andohatapenaka, nei sobborghi di Antananarivo, Jean è arrivato in Italia con il suo fratello maggiore José, l’11 settembre del 2004. Entrambi i fratellini hanno subito palesato una grande predisposizione verso lo sport: José ha preso la strada (già è ad alto livello) dell’atletica e ora gareggia per le Fiamme Gialle, mentre Jean quella del calcio, da nove anni gioca nella Roma.
“Se sono qui devo molto a Bruno Conti e ai miei genitori adottivi (Lorenzo e Nadia): mi seguono molto, hanno fatto sacrifici per me, per noi. E io per loro? Spero un giorno di ripagarli, di potergli regalare un figlio in serie A. Con la Roma? Sono un tifoso giallorosso, mi piacerebbe immaginarmi sempre con quella maglia”, ha detto Freddi in una recente intervista a “Il Messaggero”.
Freddi (così lo chiamano i compagni) ha mosso i primi passi nella Lodigiani prima di passare ai “pulcini” del club giallorosso. Tifoso romanista e grande fan di Daniele De Rossi (in nazionale indossava la maglia numero 16 in onore del capitano giallorosso), Greco si è evoluto nel ruolo di interno sinistro di centrocampo, dopo aver trascorso l’inizio della sua carriera nel ruolo di terzino sinistro. E’ stato Mr D’Andrea nel periodo dei Giovanissimi Nazionali (ora il tecnico allena gli Under 17 della Lazio), a posizionarlo con successo nel nuovo ruolo; in particolare si ricorda una memorabile prestazione del ragazzo nella finale di categoria persa contro l’Atalanta.
Il ragazzo, in una recente intervista a “Il Messaggero”, ha non tanto velatamente espresso la sua predilezione per il ruolo sulla linea mediana: “Io mi adatto, ma preferisco stare più avanti”. Una versatilità che gli è valsa anche il paragone con Alessandro Florenzi (con il quale condivide anche la residenza ad Acilia): “Di Florenzi ho forse la duttilità tattica, ma io sono di piede sinistro, lui è destro”. Greco, in effetti, si identifica più con il jolly del Bayern Monaco David Alaba, un giocatore che effettivamente, con le dovute proporzioni, ha più caratteristiche in comune con il talentino giallorosso.
Quest’anno Freddi si è guadagnato la nazionale pur non giocando mai con la Primavera di Alberto De Rossi, una decisione alquanto “particolare” viste le qualità tecniche ed atletiche del ragazzo, considerando anche che altri suoi coetanei come Semeraro, Riccardi, Bouah e Besuijen, sono stati stabilmente con i più grandi.
Con la squadra Under 17 di Mr Baldini, Greco ha disputato un’ottima stagione, mettendo a segno 5 reti in 23 presenze.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Jean Freddi Greco è un giocatore moderno, duttile, in possesso di una buona tecnica di base e di notevole capacità aerobiche. Veloce, grintoso e determinato, in campo la sua presenza si fa sempre sentire.
Ha un buon tiro e soprattutto una notevole progressione palla al piede, quando ha a disposizione tanto campo davanti a sé diventa difficilmente arginabile, con la sua rapidità ed abilità nel dribbling in corsa. Ha buoni tempi d’inserimento, qualità che gli permette di sorprendere i pacchetti arretrati avversari, mettendo a segno un buon numero di gol.
Fisicamente non è un gigante, è alto poco più di 170 cm, ma questo non lo limita nel gioco aereo, dove spesso riesce a prendere il tempo ai suoi avversari sfruttando la potente elevazione. Il suo baricentro basso e la notevole forza nelle gambe, gli consente di difendere molto bene la sfera, anche contro avversari più prestanti di lui.
Caratterialmente è un ragazzo serio che può sembrare timido, ma in campo diventa un “leone”, mostrando aggressività e coraggio nel tentare la giocata difficile.
Tatticamente Greco può ricoprire molti ruoli: la mezzala sinistra di un 4-3-3, il trequartista incursore di un 4-2-3-1, l’esterno sinistro di difesa e di centrocampo e addirittura, con il club di appartenenza in situazioni di emergenza, ha anche fatto il mediano.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Duttilità, velocità, dribbling, tecnica, progressione palla al piede, capacità balistiche, assist, personalità, tempi d’inserimento.
Punti di debolezza: Deve migliorare nel tempo e nelle scelte dei passaggi (talvolta tiene troppo la palla).
A chi assomiglia: David Alaba
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.zimbio.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *