Gabriel Brazao: 2000 – Brasile

Nome: Gabriel Nascimento Resende Brazão
Ruolo: Portiere
Data di nascita: 05/10/2000
Altezza: 191 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

Una volta il Brasile era terra di centrocampisti estrosi e di fenomenali attaccanti, negli ultimi 20 anni, da Taffarel in poi, sono emersi numerosi talenti anche nel ruolo di estremo difensore, ultimo in ordine di tempo il portiere della Roma e della nazionale Alisson, uomo mercato del momento.
Nel corso del mondiale Under 17, disputato lo scorso anno in India, uno dei migliori giocatori del torneo è stato proprio il “goleiro” del Brasile e del Cruzeiro, Gabriel Nascimento Resende Brazão, più semplicemente Gabriel Brazão, vincitore del titolo di migliore estremo difensore della manifestazione, premiato per questo con i “Golden Gloves”. Durante la kermesse intercontinentale Gabriel è stato autore di ben 29 interventi, alcuni dei quali veramente provvidenziali.
“Sicuramente la parate più difficili sono state contro la Spagna, il primo salvataggio che ho fatto nel torneo, un uno contro uno contro Abel Ruiz e poi anche uno importante contro il Mali, alla fine della partita. Un tiro dalla lunga distanza leggermente deviato che sono riuscito a prendere.”
La stagione passata è stata veramente da incorniciare per il portiere verdeoro, che dopo aver raggiunto dei buoni risultati con il club di appartenenza, ha anche ottenuto (oltre al premio personale dei “Guanti d’Oro), il terzo posto al mondiale Under 17. “E’ stato un anno meraviglioso e devo solo ringraziare Dio per tutto ciò che ho realizzato. Ora devo concentrarmi sul mio lavoro in modo da poter continuare a crescere. Tutto dipenderà dal mio lavoro”. (tratto da corrieredellosport.it)
Gabriel è nato a Uberländia (nello stato di Minas Gerais) il 5 ottobre del 2000. Ha una storia particolare, come ha raccontato anche il sito della federazione verdeoro: da bambino era un attaccante e ha anche avuto esperienze nel futsal. Ha cominciato a giocare a calcio all’età di sei anni nella Fundação Uberlandense de Turismo Esporte e Lazer (Futel). Il suo primo allenatore è stato Geraldo Touro. Poi, a nove anni, si è dedicato al futsal con la maglia del Praia Clube, in attesa di legarsi più avanti al Cruzeiro.
Dal calcio a 5 si porta dietro anche alcune tecniche di parata: “Uso molto l’agilità che avevo sul campo di futsal. E anche i riflessi veloci. Anche oggi mi distinguo per il mio stile audace nel parare, perché sono un portiere che non ha paura di buttarmi sulla palla o ai piedi del centravanti. Uno stile di parata che ero solito avere nel futsal.”
Il Cruzeiro gli ha aperto i cancelli del suo settore giovanile nel 2014, quando Gabriel Brazão aveva quattordici anni. Nel club di Belo Horizonte è stato seguito dal preparatore dei portieri Robertinho. e nel 2015, sempre con la selezione brasiliana, aveva festeggiato in Colombia la conquista nel Torneo Sudamericano Under 15, compiendo interventi decisivi anche nella finale con l’Uruguay (5-4 ai rigori).
Nel settore giovanile del Cruzeiro, Gabriel Brazão si è costruito la fama di portiere para-rigori, molti dei segreti del mestiere li ha appresi dal titolare della prima squadra, l’esperto Fabio. Quest’ultimo una vera bandiera del club nel quale milita dal 2005 e con il quale ha vinto due volte la serie A brasiliana e anche due volte la Coppa brasiliana, avvicinandosi a 800 partite con la maglia del Cruzeiro.
“Mi piace osservarlo (Fabio) e imparo molto ogni volta che mi alleno con la prima squadra. Certo, devo sviluppare il mio stile, ma devo assorbire le cose migliori che lui ha e provare ad apprendere sempre di più. Per me, al giorno d’oggi, è uno dei migliori portieri del Brasile ed è anche tra i migliori della storia del nostro paese.”
Gabriel è un ragazzo serio e professionale, che ama allenarsi duramente, come capita spesso a tutti i portieri, che sono i primi a scendere in campo durante gli allenamenti e gli ultimi a lasciare il campo: “Non c’è niente di più divertente dell’allenamento stesso. Quando sono in campo sento un’enorme felicità nel fare ciò che amo. Sono felice di iniziare la sessione di lavoro prima di tutti e di andarmene dopo di loro. Adoro la vita del portiere e non è un sacrificio, è solo divertimento per tutto il tempo.”
Anche umanamente è un ragazzo straordinario, come dimostra quello che ha fatto nei confronti del portiere del Mali dopo la finale per 3 posto al mondiale Under 17, quando l’estremo difensore africano era stato sfortunato protagonista di una grossa “papera”. “Ho parlato con lui subito dopo la partita e anche in hotel. Gli ho dato un paio di scarpini perché aveva detto che sfortunatamente è piuttosto difficile comprare scarpe da calcio e guanti dove vive. Così gli ho consegnato questo dono e l’ho consolato per fargli rialzare la testa. È un portiere eccellente e ha avuto un brutto momento, qualcosa che può capitare ad ogni singolo portiere.” (tratto da outsideoftheboot.com)

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Gabriel Brazão è un portiere dal fisico imponente con i suoi 191 cm, bravo con i piedi, reattivo, esplosivo e soprattutto coraggioso. Abile nelle uscite basse, deve però perfezionarsi in quelle alte, ma non si può dire che sia proprio sprovveduto in questo fondamentale. Ha un buon senso della posizione che gli permette di parare con facilità anche le conclusioni più insidiose e violente, evitando di fare interventi altamente spettacolari buoni principalmente per i fotografi. Sa farsi trovare pronto al limite dell’area o anche fuori, quando la sua difesa gioca particolarmente alta, un requisito importante per gli estremi difensori che militano in squadre molto offensive.
Caratterialmente è un leader, sa guidare la difesa con buona personalità ed autorità, infondendo sicurezza a tutto il reparto arretrato.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Prestanza atletica, tecnica, personalità, reattività, coraggio, senso della posizione, uscite basse, abilità con i piedi.
Punti di debolezza: Uscite alte.
A chi assomiglia: Dida
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.indianexpress.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *