Riccardo Calafiori: talento italiano classe 2002

INFORMAZIONI: Riccardo Calafiori

Nome: Riccardo Calafiori
Ruolo: Terzino sinistro, difensore centrale
Data di nascita: 19/05/2002
Altezza: 183 cm
Piede: Sinistro

Riccardo Calafiori

Riccardo Calafiori è uno dei talenti più interessanti dell’intero settore giovanile romanista. Nazionale Under 17, prenderà parte al prossimo torneo “Quattro Nazioni”; il Mr Carmine Nunziata non poteva non prendere in considerazione un ragazzo che nelle varie squadre giovanili di Trigoria ha giocato spesso sotto età, non palesando mai particolari imbarazzi, diventando conseguentemente un punto fermo delle selezioni azzurre.

Nell’ultima stagione, giocata sotto età con l’Under 17 giallorossa, Calafiori ha vinto lo scudetto di categoria, risultando determinante anche in finale contro l’Atalanta, realizzando uno splendido assist per Bucri, dopo una lunga “galoppata” sulla fascia sinistra.

Inoltre, Riccardo ha anche firmato il suo primo contratto da professionista (scadenza giugno 2021) con la sua “squadra del cuore”, respingendo le “avances” di altri prestigiosi club che volevano portarlo via dalla Roma.

D’altronde il 2018 era iniziato alla grande per lui, che nel mese di febbraio si era tolto la soddisfazione di mettere a segno il suo primo gol in nazionale contro l’Olanda Under 16.

Calafiori, nato a Roma, fa parte della Roma delle categorie più piccole anagraficamente e da sempre, nei vari tornei nazionali e internazionali, ha messo in luce una padronanza tecnica e tattica superiore alla media, diventando il prospetto più interessante nella sua fascia d’età.

Affermatosi nel ruolo di difensore esterno sinistro, Riccardo negli ultimi due anni è stato impiegato in più di un’occasione nel ruolo di centrale sinistro; un aspetto questo che lo rende ancora più utile per un allenatore, che può contare su un giocatore affidabile da utilizzare in due posizioni diverse.

Il prossimo anno Riccardo Calafiori farà parte della squadra Primavera di Alberto De Rossi, un gruppo molto giovane ma pieno di talenti dalle grandi prospettive proprio come il giovane difensore romano che, da alcuni addetti ai lavori, è stato già paragonato ad Aleksandar Kolarov.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Come già detto Riccardo Calafiori è preminentemente un terzino sinistro, anche se non ha nessuna difficoltà a giocare nel ruolo di baluardo centrale, palesando una spiccata duttilità tattica.

Elegante nelle movenze, dotato di una buona tecnica di base e di un passo lungo e veloce, Calafiori arriva spesso sul fondo, crossando poi in modo preciso per i compagni di squadra.

Sa districarsi bene sia negli spazi stretti che larghi e resiste bene ai duelli fisici, in virtù di una già discreta struttura fisica (si difende nel gioco aereo), che sicuramente sarà rafforzata nei prossimi anni.

In marcatura ha dimostrato una buona attitudine, risultando difficile da superare nell’uno contro uno.

Pur essendo mancino, non è poi così male neanche con il destro, un aspetto non molto usuale nei terzini.

Il suo stile di gioco prevede continue “discese” sulla fascia di competenza, sovrapponendosi continuamente all’esterno d’attacco, mettendo in mostra notevoli qualità aerobiche e tempi d’inserimento precisi.

Tatticamente il suo ruolo è quello di terzino di una linea difensiva a 4, ma può anche giocare da centrale in un pacchetto arretrato formato da 3 o 4 elementi, grazie al suo passo veloce e all’abilità nel saper impostare il gioco.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, cross, progressione palla al piede, velocità, capacità aerobiche, personalità, duttilità.
Punti di debolezza: Deve rafforzare ancora un po’ la sua struttura fisica.
A chi assomiglia: Lucas Hernández
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.calcio.fanpage.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *