Víctor Mollejo: talento spagnolo classe 2001

INFORMAZIONI: Víctor Mollejo

Nome: Víctor Mollejo Carpintero
Ruolo: Ala destra/sinistra, trequartista
Data di nascita: 21/01/2001
Altezza: 176 cm
Piede: Sinistro

Víctor Mollejo

Víctor Mollejo, il 12 agosto del 2017, è stato il primo giocatore nato nel 21 ° secolo a giocare per l’Atleti.

Il sedicenne, nato nel 2001, ha giocato 10 minuti della amichevole vittoria contro Leganés. Victor, così viene semplicemente chiamato in Spagna, è una delle più grandi prospettive nell’accademia di Los Rojiblancos.

Con la maglia 35 sulle spalle, tanto cara da giovane al suo idolo Fernando Torres che, gioco del destino, ha debuttato con la prima squadra del club di Madrid nel maggio 2001, pochi mesi dopo la nascita di Victor.

Il match tra Leganés e l’Atlético Madrid, potrebbe essere solo il primo di una lunga serie e il tecnico della prima squadra, Diego Simeone, sembra orientato a concedergli un po’ di spazio, non a caso ha giocato la ICC Cup, andando a segno anche in un’occasione contro il PSG, diventando il primo “millennial” a segnare con la maglia dei “Colchoneros”.

“Siamo qui per aiutare la squadra quando il Mister ci chiama. Sappiamo quale è il nostro compito e noi lo eseguiamo semplicemente: farci trovare pronti quando veniamo mandati in campo e apprendere dai calciatori di livello mondiale. Per fortuna ho potuto segnare. Ad un certo punto è stato molto bello avere sul campo 10 giocatori tutti provenienti dal vivaio. Si vede che il club punta molto sulla cantera”, ha commentato il ragazzo dopo il match contro il PSG.

Nato a Villa de Don Fabrique (Toledo), Mollejo è entrato a far parte dell’Atletico dal livello “Alevin” e poi ha segnato 30 gol con i “Cadete” due anni fa e anche nell’ultima stagione si è confermato ad alti livelli, conquistando definitivamente la fiducia di Simeone, diventando campione nella categoria “Juvenil”.

Nella cantera dell’Atleti filtra molto ottimismo per questo attaccante che ha rappresentato la Spagna a livello Under 16 e Under 17 (era presente all’europeo giocato mesi fa in Inghilterra).

Victor Mollejo in virtù del suo talento e della spiccata personalità, “si è sempre distinto tra i giocatori più anziani”, dicono i responsabili dell’Accademia dell’Atlético.

A causa del suo aspetto fisico (è completamente glabro), il suo soprannome non poteva essere diverso. ‘Pelao’ lo chiamava Simeone dalla panchina. Perché negli Atleti tutti hanno un soprannome e anche i nuovi vengono battezzati con particolari “nickname”.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Víctor Mollejo è un giocatore molto versatile che può giocare in tutte le posizioni offensive.

Ha buona corsa e ciò lo rende molto adatto a giocare da esterno offensivo. Ha un piede mancino “educato”, un tiro potente, una buona velocità di base e notevoli doti aerobiche.

E’ un giocatore che gioca molto per la squadra, sacrificandosi nei ripiegamenti difensivi e nel pressing, pur essendo principalmente un elemento di qualità.

E’ tenace, un vero combattente, lotta su ogni pallone non mollando mai quando la squadra è in sofferenza.

Ha un buon senso del gol e ottimi tempi d’inserimento. Non molto elegante nelle movenze, sa comunque essere molto efficace con il suo stile di gioco molto pragmatico.

Fisicamente normolineo, ha un baricentro basso che gli consente di difendere abbastanza bene la sfera, resistendo alle cariche dei difensori più prestanti di lui.

E’ un attaccante di personalità, affidabile, intelligente tatticamente, che partendo da destra, nel ruolo di ala, ha la possibilità di accentrarsi ed andare al tiro con il suo piede forte, il “sinistro”.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, progressione palla al piede, velocità, capacità balistiche, senso del gol, resistenza allo sforzo.
Punti di debolezza: Deve essere più continuo nell’arco dei 90 minuti.
A chi assomiglia: Suso
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.en.as.com/en)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *