Noah Jean Holm: talento norvegese classe 2001

INFORMAZIONI: Noah Jean Holm

Nome: Noah Emmanuel Jean Holm
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 23/05/2001
Altezza: 186 cm.
Piede: Destro

Noah Jean Holm

Se nel Salisburgo si sta mettendo in grande evidenza il bomber classe 2000 Erling Håland (4 gol in Champions League), nell’altro club della Red Bull, il Lipsia, si sta facendo largo un altro prospetto interessante proveniente dallo stesso paese scandinavo, Noah Jean Holm.

Nato a Drammen il 23 maggio del 2001 e figlio di David Nielsen, ex calciatore danese di Start e Brann, Noah è di un anno più giovane rispetto al connazionale Håland, ma come lui si è messo in luce nelle selezioni nazionali del paese scandinavo e nel club di appartenenza.

Prima di entrare a far parte del club famosa bevanda energitica, Holm ha militato nel Løv-Ham, nello Fyllingsdalen, nello Strømsgodset (con il quale a 15 anni è stato il più giovane a firmare un contratto da pro) e dal 2018 è diventato proprietà della società tedesca.

Il suo impatto con la nuova realtà è stato subito ottimale e nella prima stagione è riuscito a gonfiare la rete per 15 volte (e 4 assist) in 26 partite di U17-Bundesliga Nord/Nordost.

In questa stagione ha subito iniziato molto forte, mettendo a segno 2 reti e un assist in 4 caps in U19-Bundesliga Nord/Nordost, un gol nell’unica partita di DFB-Pokal der Junioren e, soprattutto, realizzando 2 reti in 2 presenze in UEFA Youth League.

Particolarmente bella è stata la sua marcatura contro il Benfica (match perso 2 a 1 in Portogallo), a coronamento di una splendida azione personale: “Sta andando davvero bene. È stato dannatamente bello segnare contro il Benfica in una partita così importante. Questi gol mi hanno dato una forte convinzione che sto per trascorrere un’altra buona stagione.” (tratto da bt.dk)

Holm è un punto fermo delle nazionali giovanili norvegesi (potrebbe anche decidere di giocare per la Danimarca, ma “si sente più norvegese”), nelle quali è stato convocato dall’Under 15 fino all’Under 21, dove ha messo a segno 2 reti in altrettante presenze.

Come già detto, sembra al momento aver optato per la nazionale norvegese, ma la federazione calcio danese non ha ancora perso le speranze di farlo giocare un giorno con la casacca biancorossa.

“In questo momento sono davvero felice di essere un norvegese, poi dobbiamo vedere se continuerò a farlo a lungo termine, ma al momento sto solo pensando alla Norvegia e non c’è motivo per nient’altro. Abbiamo alcune qualificazioni molto importanti, quindi è lì che mi concentro, e quindi dovrò pensare alla Danimarca, solo se diventerà rilevante per la mia crescita e non voglio andare oltre. Ho anche sempre giocato a calcio in Norvegia, quindi penso che sia stato molto naturale giocare per la squadra nazionale norvegese. In questo momento ne sono felice. Mi ha anche aiutato molto giocare per la Norvegia. Non sarei mai venuto qui (Lipsia, ndr) se non avessi accettato di giocare per la Norvegia. ” (tratto da bt.dk)

Holm va spesso in vacanza in Danimarca, ad Aarhus, a casa dei suoi genitori e alcune persone vicine alla sua famiglia non si capacitano ancora come possa aver scelto di giocare per la Danimarca. “Non riescono a capire perché non sto giocando per la Danimarca. Ho anche partecipato a un torneo con la Norvegia, e anche la Danimarca era alla stessa manifestazione, e lì sono stato davvero felice che non ci fossimo incontrati “. (tratto da bt.dk)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Noah Jean Holm è una punta centrale molto forte fisicamente ed in possesso di una discreta tecnica di base.

“Mi piace giocare di più in area di rigore. I miei punti di forza sono la forza fisica, il gioco aereo e mi ritengo un attaccante con è difficile giocare contro”, ha dichiarato Holm a Godset Media.

Veloce, abbastanza dinamico, dotato di una potente progressione palla al piede, sa difendere bene la sfera, disimpegnandosi con maestria nel gioco spalle alla porta, risultando molto utile per i compagni con le sue preziose sponde aeree (sa anche essere un buon assist-man).

Dotato di un buon senso del gol, sa smarcarsi bene in area avversaria, compiendo con precisione i classici movimenti della punta centrale.

In possesso di un tiro secco e potente, è un giocatore a cui non si può concedere molto spazio in quanto, nonostante la mole imponente, ha anche una discreta velocità d’esecuzione.

Fisicamente prestante, è cresciuto molto negli ultimi 2 anni, superando anche alcuni fastidiosi problemi alle caviglie che l’avevano frenato un po’ dal punto di vista atletico.

E’ un giocatore determinato, di personalità, uno di quelli che battaglia in campo per 90 minuti con i suoi marcatori.

Tatticamente il suo ruolo è quello di punta centrale.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, potenza, gioco aereo, accelerazione palla al piede, senso del gol, sponde, assist, smarcamento, capacità balistiche, personalità.
Punti di debolezza: Può migliorare negli spazi stretti.
A chi assomiglia: John Carew
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: imago/Bildbyran)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *