Kristoffer Askildsen: talento norvegese classe 2001

INFORMAZIONI: Kristoffer Askildsen

Nome: Kristoffer Askildsen
Ruolo: Centrocampista centrale, mediano, mezzala destra/sinistra
Data di nascita: 09/01/2000
Altezza: 190 cm
Piede: Destro

Kristoffer Askildsen

Kristoffer Askildsen, longilineo centrocampista centrale classe 2001 dello Stabaek, è uno dei talenti che ha avuto la possibilità di debuttare nell’ultima Eliteserien, la massima divisione norvegese.

E’ successo in occasione della partita contro il Ranheim, disputata il 23 settembre scorso. Kristoffer ha disputato 71 minuti, facendo una buona prestazione, che però non gli è valsa la conferma nelle partite successive da parte del tecnico di allora, Henning Berg.

Nato a Oslo, Askildsen è entrato a far parte dell’Academy dello Stabaek nel 2013, proveniente dall’Heming, un club di Slemdal, sobborgo in prossimità della capitale norvegese.

Quando è arrivato allo Stabaek, Kristoffer giocava da attaccante, in seguito la sua posizione è stata arretrata sulla linea mediana e i risultati sono stati subito molto buoni.

Askildsen ha fatto parte della nazionale Under 17 norvegese che ha preso parte agli ultimi europei di categoria disputati in Inghilterra e, nonostante la non positivo prestazione di squadra, è stato uno dei pochi elementi della rosa scandinava a mettersi in mostra, pur non essendo impiegato in modo continuativo.

Nell’ultima stagione, il giovane centrocampista, oltre a debuttare (e allenarsi) in prima squadra, ha anche partecipato al POSTNORD-LIGAEN AVD. 1, con la squadra B dello Stabaek, vincendo il campionato e totalizzando 20 presenze e un gol.

Lo Stabaek gli ha fatto firmare il primo contratto da professionista prima dell’esordio tra i “grandi”, proteggendosi così da eventuali “scippi” da parte dei club inglesi, sempre molto attenti ai migliori prospetti locali.

“Il rinnovo significa molto e gratifica me, la mia famiglia e i miei amici”, ha dichiarato Askildsen a Stabaek.no dopo aver firmato il contratto.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Kristoffer Askildsen si descrive così al sito dello Stabaek: “Lotto e non mi arrendo mai. Ho una buona corsa, un buon piede e do il cento percento tutto il tempo.”

Effettivamente, è un giocatore che fa delle capacità aerobiche e della fisicità i suoi principali punti di forza, pur avendo una discreta tecnica di base.

E’ un giocatore di sostanza, prezioso per qualsiasi allenatore, recupera un gran numero di palloni per poi far ripartire il gioco in modo semplice.

Di certo, non è un giocatore che regala spettacolo con giocate d’alta scuola, ma in mezzo al campo la sua presenza è tangibile e, a livello fisico, ha pochi eguali.

Gioca sempre ad alta intensità, è dinamico, dotato di una forte personalità, Askildsen è un “guerriero vichingo”, che nei contrasti s’impone costantemente sull’avversario.

Non è un grande realizzatore, anche perché lo si vede raramente nell’area avversaria, prediligendo la fase di copertura.

E’ un moto perpetuo, che può ricoprire tutti i ruoli della linea di centrocampo, dal mediano davanti alla difesa, fino alla mezzala.

Analisi finale

Punti di forza: Personalità, fisicità, dinamismo, recupero palla, capacità aerobiche, gioco aereo.
Punti di debolezza: Può migliorare tecnicamente e partecipare maggiormente all’azione offensiva.
A chi assomiglia: Tomás Rincón
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.stabak.no)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *