Armando Broja: talento albanese classe 2001

INFORMAZIONI: Armando Broja

Nome: Armando Broja
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 10/09/2001
Altezza: 183 cm.
Piede: Destro

Armando Broja

Armando Broja è subito andato a segno nel primo combattuto match di UEFA Youth League tra Chelsea e Valencia, terminato 3 a 3, con gli spagnoli che hanno pareggiato a 6 minuti dalla fine.

Il centravanti dei “Blues” ha realizzato la rete del 3 a 2 su assist di Tariq Lamptey, mettendo in evidenza le sue spiccate doti realizzative che, in questa stagione, gli hanno permesso di gonfiare la rete avversaria per 6 volte in 5 partite della Premier League Under 18 (ha anche racimolato una presenza in Premier League 2).

Nato a Slough, una città a 32 km dal centro di Londra, il 10 settembre del 2001, Broja è entrato a far parte dell’Academy del Chelsea a 9 anni.

Ha sempre giocato come attaccante, a volte anche largo, ma al centro del reparto avanzato ha trovato il suo habitat naturale, segnando molti gol durante il percorso giovanile.

Nelle varie categorie, Armando ha spesso formato con il compagno e amico, l’irlandese George Nunn, una coppia d’attacco molto ben assortita, che ora si ritrova insieme anche nella squadra U19 dei “Blues”.

Broja è vincolato al team inglese con un contratto che scade nel 2020 e, potrebbe essere un’occasione da non perdere per molti altri club, potendo essere prelevato al termine della stagione a parametro 0.

In possesso del doppio passaporto inglese-albanese (i suoi genitori provengono dal paese balcanico), Broja ha deciso di vestire la maglia della nazionale delle Shqiponjat (“Le aquile”), giocando per la selezione Under 19 (5 reti in 4 caps) e Under 21, con la quale ha messo a segno 3 gol in 2 partite (2 marcature contro il Galles).

Caratteristiche tecniche e tattiche

Armando Broja è una punta centrale potente, dotata di una buona tecnica di base e di una notevole velocità, qualità che gli consente di essere pericoloso anche a campo aperto, attaccando con i giusti tempi la profondità.

E’ un attaccante che non dà mai nulla per scontato, che “sta sempre sul pezzo”, pressando costantemente gli avversari, mettendo in mostra una grande generosità.

In possesso di un buon tiro, sa mantenere la giusta lucidità nel momento della finalizzazione, palesando uno spiccato senso del gol.

Ha in dote una potente progressione palla al piede, un ottimo controllo di palla in corsa e buone capacità balistiche (pur essendo destro, tenta la conclusione anche con il mancino).

Fisicamente ha già una discreta struttura corporea, che sicuramente rinforzerà nei prossimi anni, in modo tale da essere più pronto in un campionato atleticamente impegnativo come quello inglese.

E’ grintoso e determinato, lotta su ogni pallone, facendosi valere nei contrasti, trascinando con la sua grinta il resto della squadra.

Tatticamente il suo ruolo è quello di punta centrale, anche se in passato è stato anche impiegato da attaccante esterno.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, senso del gol, progressione palla al piede, velocità, personalità, cattiveria agonistica, controllo di palla, capacità balistiche.
Punti di debolezza: Può ulteriormente irrobustirsi e perfezionarsi nel gioco spalle alla porta.
A chi assomiglia: Robert Lewandowski
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: gramho.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *