Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Simon Kukulsky: talento slovacco classe 2004

Simon Kukulsky: talento slovacco classe 2004

0
Simon Kukulsky: talento slovacco classe 2004
Simon Kukulsky, nazionale giovanile slovacco. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Simon Kukulsky
  • Classe: 2004
  • Ruolo: Mediano/regista
  • Data di Nascita: 31/01/2004
  • Nazionalità: Slovacchia
  • Altezza: 178 cm.
  • Piede: Destro

Simon Kukulsky

Mediano abile in entrambe le fasi Simon Kukulsky, talento classe 2004 dello Zilina e nazionale Under 16 slovacco, è uno dei prospetti più interessanti del paese dell’Est Europa.

Simon ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel Partizán Bardejov, club che gli ha dato la possibilità di mettersi in mostra e di entrare a far parte della prolifica Academy dello Zilina. Al club gialloverde Kukulsky è arrivato nel 2019 e si è subito distinto come uno dei migliori talenti del vivaio entrando nel giro delle selezioni slovacche (già in precedenza era stato chiamato con l’Under 14).

Il suo rendimento si è sempre contraddistinto per la grande regolarità (si è messa in luce anche in diversi tornei internazionali), qualità che gli ha permesso di debuttare sotto leva con la squadra Under 17 nel corso della passata stagione.

Quest’anno, prima dello stop dovuto alla seconda ondata pandemica, il centrocampista centrale slovacco ha totalizzato 11 presenze con i pari età, riuscendo a mettere a segno un paio di reti (una molto bella con un vero e proprio “bolide” dalla distanza”.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Simon Kukulsky è un centrocampista difensivo molto ordinato nel suo stile di gioco, un playmaker valido tecnicamente ed in possesso di una buona visione di gioco.

Sa alternare con saggezza e, in modo sufficientemente preciso, passaggi corti a lanci lunghi e cambi di gioco, trasmettendo grande sicurezza ai compagni di squadra che gli consegnano molto spesso la sfera.

E’ sicuramente il fulcro delle sue squadre, è bravo nel giocare la palla a due tocchi riuscendo ad eludere il pressing avversario ed inoltre, sa disimpegnarsi discretamente bene negli spazi stretti palesando un buon controllo dell’attrezzo del mestiere.

Indubbiamente, uno dei suoi principali punti di forza è il potente tiro dalla distanza, una giocata che tenta non di rado nell’arco della partita.

Elegante nelle movenze, in possesso di un passo normale, ha comunque un buon senso della posizione, ma deve comunque migliorare nell’intensità di gioco (ha le doti per ampliare il suo raggio d’azione) e nella cattiveria agonistica.

Fisicamente normolineo, Kukulsky può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea in modo da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla a spalla.

Si smarca con buona frequenza evidenziando una buona personalità ma, come detto in precedenza, può essere più combattivo in determinate circostanze, soprattutto quando la partita si fa più dura.

Tatticamente il suo ruolo è quello di vertice basso in un 4-3-3 ma può anche agire in un 4-2-3-1 affiancato da un centrocampista più dinamico e dalle attitudini più offensive.

(Fonte foto: Instagram)

 

 

 

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Visione di gioco
    - Controllo palla
    - Capacità balistiche
    - Senso della posizione
    - Smarcamento
  • Punti di debolezza: Intensità di gioco - Può rafforzarsi fisicamente ed essere più aggressivo in certe situazioni
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Jorginho

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui