Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Renátó Ulbert: talento ungherese classe 2004

Renátó Ulbert: talento ungherese classe 2004

0
Renátó Ulbert: talento ungherese classe 2004
Renátó Ulbert talento classe 2004 della Honved (credit: honvedfc.hu)

Scheda giocatore

  • Nome: Ulbert Renátó Ádám
  • Classe: 2004
  • Ruolo primario: Ala - Altri ruoli: Trequartista
  • Data di Nascita: 05/05/2004
  • Nazionalità: Ungheria
  • Altezza: 177 cm.
  • Piede: Destro

Renátó Ulbert

La grande Honved ha segnato la storia del calcio ungherese con una generazione d’oro guidata dal tecnico Jenő Kalmár che vedeva tra i suoi massimi esponenti talenti del calibro di Puskas e Bozsik, ovvero il braccio e la mente, il portiere Grosics, le ali Budai e Czibor, l’attaccante Kocsis, micidiale di testa. Un gruppo di campioni formidabili, che passò dalle mani di Ferenc Puskas senior, papà del grande mancino, a quelle di Jenő Kalmár.

Ora, dopo oltre 60 anni il club di Budapest il cui nome tradotto in italiano vuol dire “difesa della patria”, può di nuovo contare su un gruppo di prospetti molto interessanti, naturalmente non a livello dei fenomeni del passato, ma comunque in grado di riportare in auge l’Academy del team magiaro.

Basti pensare che solo nella nazionale Under 16 ungherese del C.T. Attila Belvon sono presenti in pianta stabile ben 5 talenti della Honved: Ákos Tarcson, Noel Keresztes, Zoltán Nagy, István Pekár e Renátó Ulbert, tutti dotati di indubbie qualità tecniche. Quello che cattura immediatamente l’attenzione per qualità abbinata ad una buona fisicità è senza dubbio Renátó Ulbert, ala/trequartista classe 2004, dotato di grandi capacità balistiche.

Ulbert si era messo in grande evidenza nel Faddi SE (il club di Fadd, un comune nel centro-sud dell’Ungheria), riuscendo a segnare oltre 500 gol (519 per l’esattezza) in 191 incontri, riuscendo a debuttare con la squadra Under 16 oltre a giocare con la squadra 19 di calcio a 5, con la quale ha segnato 221 reti in una sola stagione. Numeri impressionanti che vengono esaltati dal suo ex tecnico Tamás Vida in un’intervista del maggio 2018 a teol.hu.

“Ha velocità, dribbling e gioco di testa fantastico, e sente la porta estremamente bene. È caratteristica la sua intelligenza di gioco, è in grado di giostrare in modo eccellente in ogni angolo del campo, compreso il ruolo di portiere.”

Oltre ad essere stato il leader e miglior realizzatore della formazione U14 Renato, nell’estate del 2017, a soli 13 anni, ha partecipato senza imbarazzi agli allenamenti della prima squadra.

Dopo aver realizzato 39 gol in 25 partite nel campionato regionale U19, Ulbert è stato tesserato dalla Honved a 14 anni, ha giocato e segnato (contro il Ferencváros) con la squadra U17 due settimane prima del suo 15esimo anno d’età, dopo che aveva marcato 15 gol in 23 partite nella sua stessa fascia di età. “È stata una bella sensazione quando Tibi Farkas mi ha schierato, soprattutto perché ho segnato un gol, di solito mi alleno regolarmente con i più grandi, spero di avere un’altra opportunità.”

Prosegue poi il talento classe 2004: Ho incontrato per la prima volta il sistema accademico qui, e all’inizio è stato difficile allontanarmi dai miei genitori o fratelli, ma ora posso gestire abbastanza bene la situazione. Sono stato cercato da diversi club, ma abbiamo scelto Honvéd, sto bene con i ragazzi, mi piace tutto, mi sento benissimo.”

Con la Honved Ulbert ha firmato il primo contratto da pro a soli 15 anni, è stato capocannoniere della categoria e ha ottenuto le prime convocazioni con la nazionale magiara. Il suo obiettivo è quello di esordire in prima squadra entro i prossimi 2-3 anni.

“Dall’attuale prima squadra il mio modello è Änis Ben-Hatira (ora al Karlsruher), un giocatore fantastico, penso che sia il migliore in NB I, so che ha avuto successo anche in Germania, e qui vediamo ogni giorno che lavora molto oltre all’allenamento. E se non scelgo dall’Honvéd, allora Neymar è il mio preferito, anche a me piace fare brutti scherzi.” (tratto da honvedfc.hu)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Renátó Ulbert è principalmente un’ala sinistra ma può ricoprire tutti i ruoli dietro la prima punta.

E’ veloce, dotato di una potente accelerazione palla al piede e ha grandi capacità balistiche che gli consentono di essere molto pericoloso dalla media-lunga distanza.

Abile nel dribbling, sa effettuare dei “tricks” spettacolari che gli permettono di superare in modo irriverente i suoi dirimpettai.

Dinamico e tecnico (anche se dice di voler migliorare sotto questo aspetto), Ulbert è un giocatore creativo, che sa attaccare bene la profondità e mantenere la lucidità nel momento della finalizzazione anche dopo prolungate accelerazioni palla al piede.

Il pezzo forte del suo ampio repertorio è sicuramente il tiro a giro sul secondo palo, una giocata che effettua con una certa frequenza, anche da posizioni molto defilate.

Buon crossatore, sa essere decisivo anche in fase di assistenza con precisi passaggi filtranti.

Ulbert può migliorare nel gioco aereo e, soprattutto, perfezionare il suo sinistro, così da diventare meno prevedibile per i suoi marcatori.

Fisicamente longilineo, può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla a spalla.

Ha uno stile di gioco quasi spavaldo, non soffre le pressioni esterne e non ha paura di tentare la giocata ed effetto.

Tatticamente versatile, può ricoprire tutti i ruoli dietro la punta centrale.

(Fonte foto: honvedfc.hu)

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Dribbling
    - Capacità balistiche
    - Accelerazione palla al piede
    - Inserimenti offensivi
    - Assist
    - Controllo palla in corsa
    - Personalità
  • Punti di debolezza: Piede sinistro - Continuità - Gioco aereo - Può irrobustirsi ulteriormente
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Stephan El Shaarawy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui