Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Paolo Gozzi: talento italiano classe 2001

Paolo Gozzi: talento italiano classe 2001

0
Paolo Gozzi: talento italiano classe 2001
Paolo Gozzi talento classe 2001 della Juventus. (Fonte foto: www.twitter.com)

Scheda giocatore

  • Nome: Paolo Gozzi Iweru
  • Classe: 2001
  • Ruolo: Difensore centrale
  • Data di Nascita: 25/04/2001
  • Nazionalità: Italia
  • Altezza: 187 cm.
  • Piede: Sinistro

Paolo Gozzi

Paolo Gozzi Iweru della Juventus è stato uno dei protagonisti dell’ultimo europeo Under 17 perso dall’Italia in finale ai calci di rigore contro l’Olanda.

Il giovane difensore centrale è nato il 25 aprile 2001 a Torino, da genitori nigeriani, ma è stato adottato da una famiglia nei suoi primi anni di vita.

Cresciuto nel settore giovanile del club bianconero, è da sempre nel giro delle nazionali nonostante sia stato cercato con insistenza anche dalla Federazione Nigeriana.

Eppure fino ad un paio di anni fa, Paolo Gozzi veniva utilizzato da ala, poi è stato arretrato a centrocampo ed infine in difesa, svolgendo egregiamente il ruolo di baluardo centrale.

Questa stagione fa parte della squadra Primavera allenata da Francesco Baldini e sta giocando con maggiore frequenza in UEFA Youth League rispetto al campionato nazionale.

In ogni competizione dove è stato impiegato, Paolo ha dimostrato personalità, qualità tecniche e tanta energia nei duelli fisici, ottenendo così anche le prime precoci convocazioni con la nazionale italiana Under 19 del C.T. Federico Guidi (ha debuttato contro la Croazia il 14 agosto).

Caratteristiche tecniche e tattiche

Paolo Gozzi è un difensore centrale dotato di una notevole forza fisica e di una buona capacità in fase d’impostazione (ha un preciso lancio).

Bravo in marcatura e molto difficile da superare nell’uno contro uno, in virtù della sua fisicità e velocità.

Sa farsi valere nel gioco aereo, anche se non è altissimo per la media del suo ruolo (ma i 180 cm riferiti da molti siti sembrano un po’ pochi).

Talvolta eccede nelle uscite palla al piede dalla propria area di rigore e perde la concentrazione facendosi “attirare dalla palla”, come è successo in occasione del gol del pareggio nella finale persa contro l’Olanda.

Ha indubbiamente una forte personalità, le pressioni esterne non sembrano scalfirlo minimamente, giocando spesso con grande tranquillità.

E’ energico nei tackle e ha un buon tempismo negli interventi.

Non ha un grande bisogno di forzare l’anticipo, in quanto ha il passo veloce per recuperare gli eventuali metri persi dal suo dirimpettaio.

Tatticamente il suo ruolo è quello di difensore centrale sinistro di una difesa a 4, ma può giocare comodamente da difensore di sinistra di una linea arretrata a 3.

(Fonte foto: www.twitter.com)

Analisi finale

  • Punti di forza: Forza fisica
    - Tecnica
    - Personalità
    - Gioco aereo
    - Marcatura
    - Velocità
  • Punti di debolezza: Concentrazione - Talvolta è troppo lezioso in prossimità della propria area di rigore
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Angelo Ogbonna

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui