Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Owen Otasowie: talento statunitense classe 2001

Owen Otasowie: talento statunitense classe 2001

0
Owen Otasowie: talento statunitense classe 2001
Owen Otasowie, talento classe 2001 dei "Wolves". (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Ebeguowen "Owen" Otasowie
  • Classe: 2001
  • Ruolo primario: Mediano/regista - Altri ruoli: Difensore centrale
  • Data di Nascita: 06/01/2001
  • Nazionalità: Stati Uniti
  • Altezza: 188 cm.
  • Piede: Destro

Owen Otasowie

Impiegato un anno fa per poco meno di 15 minuti in Europa League nel match contro il Beşiktaş vinto nettamente per 4 a 0 dal suo Wolverhampton Owen Otasowie, mediano classe 2001 dal doppio passaporto americano e nigeriano, ha racimolato altre 2 presenze in Premier League in questa stagione.

Ha debuttato nella massima divisione inglese nell’incontro interno con il Chelsea del 15 dicembre scorso, per poi giocare dall’inizio la partita contro il Burnley. Contro i “Clarets”, il tecnico Nuno Espirito Santo lo ha posizionato nell’insolita posizione di punta centrale con alle spalle Pedro Neto, Daniel Podence, Nelsinho e Rayan Ait-Nouri. Purtroppo per i “Wolves”, differentemente dal match contro i Blues, il risultato è stata una sconfitta per 2 a 1.

Nato a New York il 6 gennaio del 2001, Otasowie ha iniziato a giocare a calcio nella Mass Elite Academy, dove è rimasto fino al 2016, quando è entrato a far parte dell’Academy del Wolverhampton (fu selezionato dal capo della sezione giovanile Bob Brown), club con il quale si è messo in grande evidenza, venendo anche convocato con la squadra Under 18 statunitense e con la selezione maggiore (una presenza). Una curiosità è legata al classe 2001 che, oltre a svolgere l’attività di calciatore, ha anche sfilato sulle passerelle fino all’età di 14 anni.

Il suo approdo in prima squadra sarebbe potuto essere ancora più precoce se non avesse avuto alcuni gravi problemi fisici (si è rotto il ginocchio appena arrivato ai “Wolves”), ma ad Owen non è di certo mai mancata la perseveranza. Prima di debuttare in Premier League, Otasowie ha accumulato 15 presenze 1 gol e un assist con l’U18 e 18 caps con la formazione U23 arancionera.

“Dico sempre che si può avere una seconda possibilità e che Owen la sta avendo. Sta usando bene questa opportunità perché sta lavorando molto duramente. Essere all’interno di un club è importante per un giocatore, ma ci sono diversi modi per ottenere le cose. L’importante è non arrendersi”, ha dichiarato il tecnico lusitano a The Athletic dopo l’impiego di Owen in prima squadra. “Lo schieriamo a centrocampo perché pensiamo che possa farcela fisicamente e infatti sta facendo davvero bene (in passato ha anche giocato da centrale difensivo)”, ha raccontato Scott Sellars, capo dell’accademia dei Wolves, “la sua fisicità è la sua forza più grande. È davvero bravo a proteggere la palla. Probabilmente non ha avuto quella normale educazione calcistica perché ha iniziato a giocare a calcio a 14 anni, ma non tutti i giocatori hanno una carriera accademica lineare”.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Owen Otasowie è un centrocampista difensivo che impressiona immediatamente per la sua imponente (è alto 188 cm.) struttura fisica super muscolata, una qualità che gli permette di giocare con profitto anche al centro della difesa.

Ordinato nel distribuire il gioco, sa farsi valere molto bene in fase d’interdizione ed eccelle nella protezione della sfera. Gli avversari rimbalzano contro la sua potente figura e non riescono quasi mai a rubargli la palla.

Tecnicamente valido (non è male neanche nello stretto nonostante le lunghe leve), ha un buon senso della posizione ma non è molto veloce nel breve e può accusare il cambio di ritmo degli avversari nei primi metri di corsa.

Il suo stile di gioco è verticale, non è un giocatore che si limita a svolgere il “compitino” passando la palla al compagno che gli è affianco e, in certe occasioni, tenta anche qualche poderosa percussione palla al piede.

Fisicamente dominante, ha già una struttura corporea che gli consente di primeggiare nei contrasti e nei duelli spalla a spalla.

Ha una spiccata per personalità, la “palla non gli scotta tra i piedi”, imposta con personalità e gioca con buona intensità svolgendo bene entrambi le fasi.

Tatticamente il suo ruolo è quello di mediano, ma può anche adattarsi a giocare da difensore centrale. Riteniamo che l’impiego da punta centrale di Owen in occasione della sua seconda presenza il PL sia un fatto eccezionale.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Fisicità
    - Tecnica
    - Visione di gioco
    - Verticalizzazione
    - Protezione palla
    - Personalità
    - Progressione palla al piede
    - Gioco aereo
    - Interdizione
  • Punti di debolezza: Non è rapido nei primi metri di corsa - Può perfezionare il mancino
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: William Carvalho

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui