Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Mate Ivkovic: talento croato classe 2006

Mate Ivkovic: talento croato classe 2006

0
Mate Ivkovic: talento croato classe 2006
Mate Ivkovic, astro nascente del calcio croato. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Mate Ivkovic
  • Classe: 2006
  • Ruolo primario: Trequartista - Altri ruoli: Mediano/regista
  • Data di Nascita: 04/01/2006
  • Nazionalità: Croazia
  • Altezza: 190 cm.
  • Piede: Sinistro

Mate Ivkovic

Mate Ivkovic, trequartista mancino classe 2006 dell’Hajduk Spalato, è un talento dotato di una classe cristallina, un giocatore dotato di una qualità innata che, fin dai primi anni della sua pur breve carriera, ha subito fatto vedere di avere delle potenzialità di gran lunga superiori rispetto ai suoi coetanei.

Basti notare i numerosi premi personali ottenuti a livello nazionale ed internazionale, anche in Italia dove, a livello Under 14 si è aggiudicato il riconoscimento di miglior giocatore del torneo “Noi in gioco”, importante manifestazione disputata tra le Marche e la Croazia. Nell’edizione del 2018 Ivkovic ha trascinato il suo Hajduk alla vittoria finale.

Un’altra affermazione personale Mate l’ha ottenuta nell’ormai lontano 2016, in occasione del Torneo Internazionale Memorial Sergio Casteletti di Firenze, dove però l’Hajduk si è piazzato al secondo posto dietro ai padroni di casa della Fiorentina. Anche in questa stagione, il talento spalatino sta confermando le sue indubbie qualità tecniche, guidando ai successi l’Hajduk con la fascia di capitano al braccio.

Le sue ottime prestazioni lo hanno portato ad essere capitano della squadra Under 15 croata, con la quale ha debuttato il 20 settembre del 2020, riuscendo a totalizzare due presenze. Inoltre, il questa parte di stagione, Ivkovic ha già iniziato ad allenarsi con il gruppo 2004 dell’Hajduk, venendo aggregato ai più grandi con ben 2 anni di anticipo.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Mate Ivkovic è un giocatore che cattura immediatamente l’attenzione per l’eleganza nelle movenze (in alcuni movimenti ricorda Zinedine Zidane) e per la sopraffina tecnica di base che gli consente di primeggiare negli spazi stretti nonostante le lunghe leve.

Agile nonostante il fisico imponente, abile nel dribbling ed in possesso di notevoli capacità balistiche, il classe 2006 balcanico è in grado di sfoderare dei veri bolidi con il suo educato piede mancino, risultando pericoloso anche su calcio piazzato.

Abile nel dribbling, è impressionante come tratta la sfera con il sinistro, accarezzandola con la suola della scarpa e spostandola repentinamente.

Ama indietreggiare sulla linea di centrocampo ed impostare il gioco in prima persona, dando tantissima qualità alla manovra della sua squadra. In possesso di una visione di gioco periferica, Mate sa essere incisivo non solo in fase di finalizzazione ma anche in quella di assistenza, verticalizzando la manovra con precisione. Non è molto veloce nei primi metri, mentre sa essere sufficientemente competitivo nell’allungo.

Fisicamente longilineo, Ivkovic ha ulteriori margini di crescita muscolare che possono renderlo ancora più dominante nei contrasti. Inoltre, può anche perfezionare il destro e migliorare la fase difensiva svolgendo un più intenso “sotto palla”. Un altro aspetto su cui deve migliorare è l’intensità di gioco, prendendosi troppe pause nell’arco della partita.

Ha una spiccata personalità, si prende le sue responsabilità e guida la squadra evidenziando le classiche doti del leader, come dimostra la fascia di capitano con la nazionale Under 15 croata.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista ma, vista la sua notevole tecnica di base e grande visione di gioco (ha un buon lancio lungo), può anche essere adattato a giocare da playmaker davanti alla difesa (un po’ come Marcelo Brozovic), proprio come avviene con la nazionale Under 15 croata.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Controllo di palla nello stretto
    - Capacità balistiche
    - Fisicità
    - Visione di gioco
    - Dribbling
    - Assist
    - Calci da fermo
    - Precisone passaggi
  • Punti di debolezza: Può perfezionare la fase difensiva - Non molto rapido nei primi metri - Può migliorare il destro - Deve alzare l'intensità di gioco
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Niko Kranjčar

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui