Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Mads Beyer: talento danese classe 2005

Mads Beyer: talento danese classe 2005

3
Mads Beyer: talento danese classe 2005
Mads Beyer Pasternak, super talento del Brondby. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Mads Beyer Pasternak
  • Classe: 2005
  • Ruolo primario: Trequartista - Altri ruoli: Ala / Mezzala
  • Data di Nascita: 28/08/2005
  • Nazionalità: Danimarca
  • Altezza: 187 cm.
  • Piede: Destro

Mads Beyer

Seguito con attenzione da alcuni importanti club italiani, che hanno anche avuto la possibilità di testarlo nella passata stagione per un periodo di prova Mads Beyer Pasternak, potente e tecnico trequartista classe 2005 del Brondby, è al momento uno dei talenti più in vista del Vecchio Continente nella sua fascia d’età.

Il ragazzo, nonostante le lusinghe di questi grandi club (anche stranieri), ha deciso di rimanere in Danimarca, trasferendosi dal Lyngby, dove è stato il capitano della squadra Under 15, al Brondby dove è stato subito inserito nella formazione Under 17.

“Sebbene fossi davvero felice di giocare a Lyngby, ho scelto di passare al Brøndby, poiché hanno un setup professionale ed è uno dei club più grandi in Danimarca. Inoltre, Brøndby ha una buona offerta scolastica al Brøndby Gymnasium, dove posso allenarmi la mattina due volte a settimana”, ha dichiarato Mads che si descrive così a 3point.dk.

“Sono un giocatore con un buona buone visione di gioco, realizzo assist per i miei compagni di squadra e allo stesso tempo sono pericoloso nella finalizzazione. Sono abbastanza veloce e ho una buona tecnica. Per lo più gioco 8/10, ma posso anche giocare attaccante esterno”, ha chiosato il giovane talento danese che, prima di entrare a far parte dell’Academy del Lyngby, dove è rimasto fino a 14 anni, ha militato nel GVI (Gentofte-Vangede IF) dai 4 agli 11 anni.

Naturalmente le qualità del ragazzo non sono sfuggite neanche al selezionatore dell’Under 16 danese Kenneth Weber che l’ha impiegato in un paio di occasioni contro la Germania.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Come detto in precedenza dal ragazzo, Mads Beyer è un centrocampista offensivo che può dare il meglio di sé nel ruolo di trequartista o da mezzala d’inserimento.

Fisicamente impressionante con la sua corporatura considerevole che gli consente di proteggere perfettamente la sfera e di resistere alle cariche più violente degli avversari (anche più esperti di lui), il classe 2005 scandinavo ha anche una poderosa accelerazione palla al piede che gli permette di perforare come il coltello nel burro i pacchetti arretrati rivali.

Valido nel gioco aereo (ma può sfruttare meglio la sua altezza), molto bravo nel dribbling lanciato, Beyer riesce a creare con buona frequenza la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Ha straordinarie capacità balistiche, sa calciare molto bene sia a giro che di potenza, oltre ad avere ottimi tempi d’inserimento offensivi che gli consentono di mettere a segno un buon bottino di reti.

In possesso di una notevole visione di gioco, il giovane danese sa rendersi utile anche in fase di assistenza palesando una certa maturità nelle scelte.

Sa divincolarsi con forza anche negli spazi stretti, evidenziando anche un eccellente controllo della sfera, risultando un mix perfetto di atletismo e tecnica. Inoltre, pur essendo destro, se la cava sufficientemente bene anche con il mancino, risultando così meno leggibile per gli avversari.

Fisicamente longilineo e potente, Beyer ha una considerevole fisicità (con ulteriori margini di crescita) che gli consente di essere competitivo anche sotto leva.

Ha una forte personalità, si prende sempre le sue responsabilità, punta con frequenza il suo dirimpettaio non avendo paura di sbagliare. Deve avere anche delle spiccate doti morali e di carisma, essendo stato capitano ai tempi del Lyngby.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista/mezzala anche se, nella nazionale Under 17 danese, Mads Beyer è stato utilizzato ala destra in virtù della sua eccellente accelerazione palla al piede.

(Fonte foto: Instagram)

 

 

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Fisicità
    - Accelerazione palla al piede
    - Dribbling lanciato
    - Capacità balistiche
    - Visione di gioco
    - Assist
    - Inserimenti offensivi
    - Personalità
    - Versatilità
  • Punti di debolezza: Può irrobustirsi ulteriomente - Perfezionare la fase difensiva
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Gylfi Sigurðsson

3 Commenti

  1. Ciao,

    ottima scheda come al solito e complimenti, arrivate sempre prima di tutti.

    Avevate parlato di Siri già 1 anno e mezzo fà, ora se ne accorgono tutti.

    Una domanda per un tema che a me non è chiaro: perchè questi ragazzi, tra cui questo che sembra promettentissimo, fanno tutti questi trials e poi rimangono in patria? non vengono presi e si autogiustificano con motivazioni familiari e di studio o è la veritaò? mi piacerebbe avere il vostro parere.

  2. Ciao Luca, i ragazzi stranieri possono essere tesserati solo il compimento del 16esimo anno d’età. C’è anche la possibilità di prenderli prima, ma bisogna far trasferire anche la famiglia. Ho esemplificato un po’, ma il motivo è questo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui