Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Joseph Nonge Boende: talento belga classe 2005

Joseph Nonge Boende: talento belga classe 2005

0
Joseph Nonge Boende: talento belga classe 2005
Joseph Nonge Boende, talentuoso centrocampista dell'Anderlecht. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Joseph Nonge Boende
  • Classe: 2005
  • Ruolo primario: Mezzala - Altri ruoli: Centrocampista centrale / Mediano/regista
  • Data di Nascita: 15/05/2005
  • Nazionalità: Belgio
  • Altezza: 184 cm.
  • Piede: Destro

Joseph Nonge Boende

Talento belga di origini congolesi, Joseph Nonge Boende, centrocampista di grande fisicità e qualità dell’Anderlecht, è uno dei tanti “gioielli” del settore giovanile del club biancomalva.

Il classe 2005, che ha spesso giocato sotto leva (anche di diversi anni), ha anche avuto l’opportunità di esordire in un match amichevole della prima squadra contro il Lens nel novembre dello scorso anno (con il numero 77 sulle spalle), facilitato dall’assenza di molti elementi della formazione principale impiegati con le rispettive nazionali. Joseph è il fratello maggiore di Loic (classe 2007), anche lui facente parte della florida Academy del team biancomalva.

All’inizio di questa stagione, Joseph è stato inserito nel roster della squadra Under 18 dell’Anderlecht (con la quale ha iniziato a giocare 3 anni sotto età), ma è già passato alla formazione Under 21 di Craig Bellamy.

Nonge Boende è entrato a far parte del settore giovanile del club belga quando aveva 7 anni e, giocando spesso sotto età, si è messo in grande evidenza venendo convocato con l’Under 15 belga. A livello internazionale ha vinto diversi tornei, come la Youth International Challenge Cup nel 2019 con la squadra Under 16, quando ha battuto in finale per 2 a 1 il Wolverhampton.

Joseph è un talento molto considerato nel vivaio del club di Bruxelles anche se gli vengono riconosciuti dei difetti evidenti, come l’intestardirsi in giocate troppo difficili ed essere troppo individualista. Arno Van den Abbeel, allenatore della nazionale U15, ritiene che Nonge Boende abbia un futuro radioso se riuscirà a eliminare queste pecche dal suo gioco. Anche la sua disciplina dentro e fuori il campo è un altro punto di lavoro sul quale i tecnici biancomalva stanno lavorando. Nonge Boende è già stato punito più volte per il suo comportamento e nel 2020 ha dovuto giocare anche una volta con l’U16.

“Nonge Boende è senza dubbio un giocatore che ha il talento per sfondare ai massimi livelli. A condizione che cresca nel suo gioco e nel suo comportamento. Speriamo che il suo entourage lo sosterrà in questo e che l’allenamento dell’Anderlecht gli darà tutto per riuscirci”, ha dichiarato DavidBxl, attento osservatore del settore giovanile del team belga, a anderlecht-online.be.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Joseph Nonge Boende è un giocatore che nel suo percorso giovanile nell’Anderlecht ha dimostrato una certa versatilità, passando dal ruolo di difensore centrale a quello di mezzala (spesso a sinistra).

Dotato di una grande fisicità che gli consente di superare il metro e ottanta, il classe 2005 belga è in possesso di una notevole tecnica di base ed abilità nel palleggio, qualità che in più di un’occasione lo portano ad eccedere in personalismi.

Elegante nelle movenze e abbastanza veloce (soprattutto nell’allungo), Nonge Boende sa farsi apprezzare in entrambe le fasi, recuperando palloni con contrasti e tackle energici ed impostando il gioco con interessanti verticalizzazioni.

Agile, in possesso di un eccellente controllo della sfera e di una visione di gioco periferica, pur essendo principalmente destro ha dimostrato di sapersela cavare bene anche con il mancino.

Nonostante le lunghe leve, Joseph è molto bravo nello stretto, dove effettua dei “tricks” spettacolari che gli permette di lasciare sul posto il suo dirimpettaio, spesso disorientato con un eccezionale primo controllo della sfera. Abbastanza bravo negli inserimenti offensivi, ha anche delle discrete capacità balistiche e, in certe occasioni, ha persino calciato le punizioni.

Fisicamente longilineo e forte, Joseph può ulteriormente irrobustire la sua struttura corporea in modo da essere ancora più dominante nei duelli spalla a spalla. Inoltre, può migliorare i tempi della giocata ed evitare di rallentare troppo il gioco con dribbling inutili.

Ha una forte personalità, si smarca con frequenza, è grintoso (a volte anche troppo) e ama effettuare le giocate tecnicamente più difficili.

Tatticamente può agire da mezzala in una mediana a 3, come anche da centrocampista centrale in una linea più folta.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Fisicità
    - Tecnica
    - Personalità
    - Visione di gioco
    - Inserimenti offensivi
    - Tackle
    - Abilità nello stretto
    - Dribbling
    - Verticalizzazioni
  • Punti di debolezza: Deve migliorare nei tempi di gioco ed essere meno individualista - Ha ulteriori margini di crescita muscolare - Esuberanza caratteriale
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Moussa Sissoko

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui