Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore John Patrick Finn: talento spagnolo classe 2002

John Patrick Finn: talento spagnolo classe 2002

0
John Patrick Finn: talento spagnolo classe 2002
John Patrick Finn, più giovane esordiente con la maglia del Getafe (credit: as.com)

Scheda giocatore

  • Nome: John Joe Patrick Finn Benoa
  • Classe: 2002
  • Ruolo primario: Ala - Altri ruoli: Trequartista
  • Data di Nascita: 28/10/2003
  • Nazionalità: Spagna
  • Altezza: 193 cm.
  • Piede: Destro

John Patrick Finn

John Patrick Finn è diventato il più giovane esordiente con la maglia del Getafe, essendo stato impiegato dal tecnico Pepe Bordalás in occasione del match di Liga contro il Levante, quando aveva appena 17 anni e 42 giorni.

Il “jolly” offensivo a Madrid ma di origini irlandesi e camerunesi (è elegibile da ben tre nazionali diverse, anche se il padre e il nonno originari di Ballyhaunis, sarebbero orgogliosi di vederlo indossare la casacca irlandese) era stato portato dalla Cadete A azulón alla prima squadra ad inizio stagione, impressionando immediatamente i tecnici per la sua fisicità abbinata ad una discreta tecnica di base.

Il 17 dicembre scorso John Patrick è stato impiegato per la prima volta dal primo minuto nella partita di Copa del Rey contro l’Anatasuna, riuscendo a regalare una prestazione che ha soddisfatto il suo allenatore: “È un ragazzo molto giovane, è stato bravo, i suoi compagni lo hanno aiutato”, ha affermato Bordalás nel post partita.

John Patrick Finn ha avuto un percorso professionale particolare, è stato subito ingaggiato dal Real Madrid dopo un provino strepitoso (fu accompagnato dalla mamma Odetta, ex modella) nel quale ha messo a segno 5 delle 6 reti della sua squadra, venendo selezionato tra 200 bambini.

“Pensiamo che sia il primo irlandese a firmare per Real”, aveva detto il padre al Sun.“John Joe Patrick imita sempre Cristiano Ronaldo. E’ infatuato di lui”, una particolare ammirazione che nel periodo al Real gli era valso in sopranno di Jonaldo. (tratto da joe.ie)

Purtroppo ne “La Fábrica” il ragazzo è rimasto dal 2008 fino al 2012, anno in cui si è dovuto fermare per motivi personali.

John Patrick, che è il maggiore di tre fratelli (quello di mezzo, Brandon, gioca nell’Infantil A getafense), non ha però perso la grande passione per il calcio e nella stagione 2013-14 ha firmato per Canillas. Due stagioni lì più, due ad Alcobendas Levitt gli hanno ridato fiducia. Così, a metà maggio 2018, è andato ai provini del Getafe e in quella occasione la fortuna ritornò da lui. L’allora allenatore del Cadete A, Carlos Fonseca, ha scoperto il suo talento molto velocemente, anche se c’erano più di 100 ragazzi distribuiti in tre campi. Si dice che lo staff di allenatori de Getafe abbiano avuto subito un “colpo di fulmine” per il ragazzo ed infatti, nessuno aveva mai preso qualcuno così prima d’ora (dopo pochi minuti), anzi, è stato l’unico selezionato nel casting. (tratto da as.com)

Da quel momento i suoi progressi nella cantera del Getafe sono stati velocissimi: ha trascorso sei mesi nella stagione successiva tra i Juvenil C e Juvenil A, e poi subito in prima squadra.

Saltando le vacanze e la pausa a causa del coronavirus, John ha trascorso circa 18 mesi attivi suddivisi tra settore giovanile e prima squadra, nel tentativo di guadagnare la fiducia di Bordalás. Obiettivo raggiunto, visto che John è riuscito finora a racimolare 3 presenze con la prima squadra.

Caratteristiche tecniche e tattiche

John Patrick Finn è un giocatore versatile che può ricoprire tutti i ruoli dietro la prima punta (ritengo possa agire con profitto anche da centravanti), potente, esplosivo e dotato di una discreta tecnica in corsa.

In prima squadra è stato impiegato principalmente da esterno offensivo di sinistra a piede invertito e da trequartista, posizioni che ha ricoperto nel match di Copa del Rey contro l’Anatasuna.

Di lui colpisce immediatamente la sua notevole struttura fisica con i suoi 193 cm. ma, nonostante la stazza imponente è un giocatore agile ad elegante nelle movenze.

Ha un buon controllo di palla, una potente accelerazione palla al piede e sa essere estremamente competitivo nel gioco aereo.

In possesso di un buon tiro, sa rendersi utile anche in fase di assistenza e in copertura, sacrificando in generosi ripiegamenti difensivi.

Fisicamente è già competitivo per il calcio professionistico, avendo già una muscolatura discretamente sviluppata che gli consente di essere resistente alle spallate degli avversari (sa anche proteggere bene la sfera).

Nei primi minuti tra i professionisti John Patrick ha dimostrato di non subire minimamente le pressioni esterne, tentando più volte l’uno contro uno e smarcandosi con continuità.

Tatticamente duttile, può agire da esterno offensivo (posizione che al momento sembra calzargli meglio) e da trequartista.

(Fonte foto: as.com)

 

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Versatilità
    - Fisicità
    - Capacità balistiche
    - Visione di gioco
    - Cross
    - Personalità
    - Gioco aereo
    - Progressione palla al piede
  • Punti di debolezza: Deve migliorare il destro - Deve alzare l’intensità di gioco
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Iñaki Williams

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui