Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Johan Bakayoko: talento belga classe 2003

Johan Bakayoko: talento belga classe 2003

0
Johan Bakayoko: talento belga classe 2003
Johan Bakayoko, ala destra del PSV. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Saint-Cyr Johan Bakayoko
  • Classe: 2003
  • Ruolo: Ala
  • Data di Nascita: 20/04/2003
  • Nazionalità: Belgio
  • Altezza: 180 cm.
  • Piede: Sinistro

Johan Bakayoko

Johan Bakayoko, interessante esterno offensivo destro a “piede invertito” del PSV, è uno di quei talenti che ha già cambiato numerosi club e persino nazione, essendo nato in Belgio a Overijse il 20 aprile del 2003.

Di origini ivoriane, ma da sempre nel giro delle selezioni dei “Diavoli Rossi”, dall’Under 15 fino all’Under 17, Johan ha iniziato a giocare a calcio nell’OH Leuven, poi è passato al Club Brugge dove è rimasto fino al 2016 quando si è trasferito per 2 stagioni al KV Mechelen, club che gli ha dato la possibilità di entrare a far parte della prestigiosa Academy dell’Anderlecht.

Mettendosi in luce nel settore giovanile della società biancomalva, Bakayoko ha attirato l’attenzione di diversi club stranieri decidendo di accettare il progetto del club di Eindhoven nell’estate del 2019.

Anche nel vivaio del PSV, dove è stato subito allenato dal tecnico Adil Ramzi, l’ala belga ha continuato a fare progressi e, nel corso dell’ultima stagione, ha anche avuto l’opportunità di giocare in Keuken Kampioen Divisie (la seconda divisione olandese) totalizzando 20 presenze, un gol e 3 assist, facendo spesso intravedere sprazzi del suo non sottovalutabile talento.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Johan Bakayoko è ala destra “a piede invertito”, abile tecnicamente, agile ed esplosiva, in grado di creare con una certa frequenza la superiorità numerica sulla sua fascia di competenza facendo leva sul suo notevole dribbling in corsa.

Ha un pieno controllo della sfera, la quale resta incollata al suo “educato” piede mancino anche quando scatta in piena velocità, riuscendo anche a spostarla più volte risultando rapido nei cambi di direzione.

Ama indietreggiare fino alla linea di centrocampo per poi lanciarsi in potenti accelerazioni palla al piede che lo portano ad accentrarsi e scaricare verso la porta avversaria il suo poderoso tiro mancino.

Molto bravo anche nei tagli dall’esterno che sorprendono i terzini suoi dirimpettaio, il talento classe 2003 del PSV è anche decisivo in fase di assistenza, palesando una certa maturità nelle scelte.

E’ già dotato di una struttura fisica ben formata (sicuramente arriva al metro e ottanta), è resistente ai contrasti e allo sforzo, protegge bene la sfera sfruttando le braccia e le sue cosce potenti.

Indubbiamente può migliorare il destro, fa quasi tutto con il suo “piede forte” e questo, soprattutto ai massimi livelli, può renderlo più prevedibile.

Bakayoko, soprannominato “El Kito”, è un ragazzo dotato di una forte personalità, non patisce le pressioni esterne neanche quando affronta avversari molto più esperti di lui, come è successo nella seconda divisione olandese.

Tatticamente il suo ruolo è quello di esterno offensivo di destra in un 4-2-3-1 o ala (sempre destra) in un 4-3-3.

(Fonte foto: Instagram)

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Accelerazione palla al piede
    - Dribbling
    - Capacità balistiche
    - Personalità
    - Fisicità
    - Protezione della palla
    - Assist
  • Punti di debolezza: Deve migliorare il destro - Può perfezionare la fase difensiva
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Hélder Costa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui