Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Hakon Evjen: talento norvegese classe 2000

Hakon Evjen: talento norvegese classe 2000

0
Hakon Evjen: talento norvegese classe 2000
Hakon Evjen nazionale giovanile norvegese (credit: www.nhnieuws.nl)

Scheda giocatore

  • Nome: Hakon Evjen
  • Classe: 2000
  • Ruolo primario: Ala - Altri ruoli: Trequartista
  • Data di Nascita: 14/01/2000
  • Nazionalità: Norvegia
  • Altezza: 178 cm.
  • Piede: Sinistro

Hakon Evjen

Hakon Evjen è il terzo norvegese arrivato in forza all’AZ, club che stava contendendo all’Ajax la vittoria dell’Eredivisie prima dello stop del campionato a causa del Covid-19 (i due club guidano la classifica a 56 punti).

Naturalmente, il contributo alla squadra di Alkmaar dell’esterno offensivo classe 2000 non può essere paragonato a quello dei suoi connazionali Jonas Svensson e Fredrik Midtsjö, impiegati da tempo dal tecnico Arne Slot, mentre Evjen è arrivato all’AZ solo nel mese di gennaio. In questo periodo, si è diviso tra la formazione U21 del club olandese (3 presenze e un gol) e la prima squadra, con la quale ha racimolato 6 spezzoni di partita (di cui 2 in Europa League contro il LASK Linz).

Nato a Narvik il 14 febbraio del 2000, Hakon è un figlio d’arte infatti, papà Andreas è stato calciatore professionista con lo Start e con il Bodø/Glimt, società con le quali ha totalizzato 150 presenze in Eliteserien.

Il calcio a casa Evjen è una questione di famiglia, in quanto il fratello gemello Henrik pratica lo stesso mestiere nell’FK Mjölner, club dove ha iniziato a dare i primi calci ad un pallone anche Hakon.

Dopo aver fatto la trafila nelle giovanili con il Mjölner, Hakon ha esordito in 2. Divisjon, terzo livello del campionato norvegese, il 26 aprile 2015, venendo schierato titolare nella sconfitta per 6-0 arrivata sul campo del Kjelsås. Al termine di quella stessa stagione, il Mjølner è retrocesso in 3. divisjon.

Nel corso del 2016 Evjen è passato al Bodø/Glimt, venendo inizialmente aggregato alle giovanili. Il 7 agosto 2017 ha firmato il primo contratto professionistico della sua carriera. Il 22 ottobre successivo ha avuto l’opportunità di debuttare in prima squadra, subentrando a Jens Petter Hauge nel successo per 1-4 arrivato sul campo del Jerv. Al termine dell’annata, il Bodø/Glimt ha centrato la promozione in Eliteserien.

Il 29 aprile 2018 Hakon ha esordito nella massima divisione nazionale, sostituendo Amor Layoni nel pareggio per 0-0 sul campo del Sarpsborg 08. Il 27 maggio successivo, ha trovato il primo gol da professionista, nella vittoria per 4-0 arrivata sul Ranheim, prolungando un mese dopo il contratto che lo legava al club sino al giugno 2021.

Con la maglia del Bodø/Glimt, Hakon Evjen si è messo in grande evidenza mettendo a segno 14 reti e 7 assist in 49 presenze. Numeri che l’hanno fatto entrare nel giro di tutte le nazionali giovanili norvegesi (fa parte attualmente dell’U21 con la quale ha racimolato 6 caps), riuscendo anche a partecipare al Mondiale Under 20.

A metà settembre del 2019 è stato ufficializzato il passaggio di Evjen all’AZ Alkmaar (era seguito anche dal Manchester United), ma il contratto sarebbe partito dal 1º gennaio 2020 e per i successivi quattro anni e mezzo.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Hakon Evjen è principalmente un’ala destra “piede invertito” anche se, nel recente passato, è stato impiegato anche da trequartista e da mezzala offensiva.

Dotato di un buon piede mancino ed in possesso di una notevole progressione palla al piede, Hakon è molto abile negli inserimenti offensivi, riuscendo spesso a sorprendere alle spalle il suo dirimpettaio.

Ha buone capacità balistiche e, non a caso, effettua con frequenza il classico tiro a giro verso il secondo palo anche dalla media-lunga distanza.

E’ dotato di una discreta tecnica di base, sa essere abbastanza incisivo nell’uno contro uno, ma deve assolutamente migliorare il suo destro, in modo da risultare meno leggibile per gli avversari.

E’ un giocatore disciplinato tatticamente, che sa essere determinante dalla trequarti in avanti, soprattutto quando si accentra e tenta il tiro o cerca il passaggio filtrante (è un fine assistman).

Ha uno stile di gioco “pulito”, non concede molto allo spettacolo, ma sa essere molto pragmatico nelle scelte.

Fisicamente normolineo e ancora un po’ “leggerino”, Evjen può indubbiamente rinforzare la sua struttura corporea, in modo da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla a spalla. Inoltre, può migliorare nell’intensità di gioco e nella continuità.

In Norvegia ha dimostrato di non patire particolarmente le pressioni esterne, giocando con naturalezza e spensieratezza.

Tatticamente il suo ruolo è quello di esterno offensivo di destra ma, in casi di emergenza, può anche agire da trequartista.

(Fonte foto: www.nhnieuws.nl)

 

 

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Capacità balistiche
    - Progressione palla al piede
    - Assist
    - Intelligenza tattica
    - Dribbling
  • Punti di debolezza: Piede destro - Continuità - Può irrobustirsi ulteriormente
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Federico Bernardeschi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui