Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Giannis Konstantelias: talento greco classe 2003

Giannis Konstantelias: talento greco classe 2003

2
Giannis Konstantelias: talento greco classe 2003
Giannis Konstantelias, talento classe 2003 del PAOK. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Giannis Konstantelias
  • Classe: 2003
  • Ruolo primario: Trequartista - Altri ruoli: Ala
  • Data di Nascita: 05/03/2003
  • Nazionalità: Grecia
  • Altezza: 175 cm.
  • Piede: Destro

Giannis Konstantelias

Giannis Konstantelias, trequartista classe 2003 del PAOK Salonicco, è il classico talento predestinato, visto che di lui si parla in Grecia già dall’età di 15 anni, quando era entrato nel mirino del Barcellona.

I catalani sono rimasti colpiti dalle prestazioni del prospetto ellenico che già faceva la differenza 2 anni sotto leva con la squadra Under 17 del Paok, con la quale aveva segnato 2 reti e sfornato 7 assist. Giannis è anche andato a svolgere dei provini con il Barcellona, ma alla fine è rimasto in patria, nonostante fosse seguito anche dai più importanti club inglesi che avevano offerto 1,2 milioni di euro (la clausola del giocatore era di 1.5 milioni).

Nato a Volos nel 2003, Konstantelias ha iniziato a giocare a calcio nell’Agia Pareskevi Volos, club dal quale è stato ingaggiato dal PAOK nel 2013. Nel settore giovanile del club bianconero, uno dei migliori in Grecia (dal quale sono usciti ultimamente Tzolis, Michailidis, Koutsias), Giannis ha continuato a mettersi in evidenza giocando sotto età, pur non essendo dotato di una struttura fisica considerevole (ora è alto 175 cm.).

Oltre a venire impiegato con la prima squadra, il talento ellenico classe 2003 è stato impiegato con continuità nella formazione Under 19 del Paok, con la quale ha avuto uno score di 6 reti e 2 assist in 14 presenze, vincendo anche il campionato nazionale.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Giannis Konstantelias è stato impiegato nel ruolo di esterno offensivo di sinistra, ma nelle giovanili del PAOK ha agito principalmente da trequartista.

Molto bravo tecnicamente, forte nell’uno contro uno, riesce con una certa frequenza a creare la superiorità numerica nel suo settore di competenza facendo anche leva sulla sua rapidità.

Elegante nelle movenze, Giannis controlla spesso la palla con la suola della scarpa effettuando dei “tricks” spettacolari.

Abile nello stretto, ha discreti tempi d’inserimento offensivi e sa anche mettere a segno qualche rete stagionale, soprattutto per mezzo di conclusioni di precisione chirurgica. Ama calciare di fino, “preferisce il fioretto alla spada” e questo lo porta talvolta a specchiarsi troppo nella sua tecnica notevole.

Il talento classe 2003 del Paok sa essere estremamente incisivo anche in fase di assistenza, verticalizzando la manovra con i suoi lunghi filtranti illuminanti (spesso effettuati con l’esterno del piede destro).

Fisicamente brevi-normolineo e dotato di baricentro basso, Konstantelias deve irrobustire la sua struttura corporea in modo da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla a spalla (è un po’ troppo leggerino). Inoltre, deve migliorare nel dinamismo, svolgere una più intensa fase difensiva, alzare l’intensità di gioco, oltre ad utilizzare maggiormente il mancino.

Giannis deve crescere dal punto di vista caratteriale, mostrando una maggiore cattiveria agonistica, soprattutto nei momenti “caldi” della partita.

Tatticamente il suo ruolo può essere quello di trequartista, ma anche di esterno offensivo sinistro in un 4-2-3-1 o ala in un 4-3-3.

(Fonte foto: Instagram)

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Dribbling
    - Abilità nello stretto
    - Accelerazione palla al piede
    - Verticalizzazioni
    - Creatività
  • Punti di debolezza: Deve irrobustirsi - Continuità - Dinamismo - Intensità di gioco - Deve migliorare il sinistro
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Valentin Eysseric

2 Commenti

    • When we make comparisons with other more famous players, it doesn’t mean they will become like them. With due proportions, this Greek player can remember Pedri tactically and technically.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui