Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Fabio Ponsi: talento italiano classe 2001

Fabio Ponsi: talento italiano classe 2001

0
Fabio Ponsi: talento italiano classe 2001
Fabio Ponsi terzino polivalente della Fiorentina. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Fabio Ponsi
  • Classe: 2001
  • Ruolo primario: Terzino destro - Altri ruoli: Terzino sinistro
  • Data di Nascita: 12/02/2001
  • Nazionalità: Italia
  • Altezza: 186 cm.
  • Piede: Destro

Fabio Ponsi

Fabio Ponsi, terzino “ambifascia” classe 2001 della Fiorentina, è uno de talenti del florido settore giovanile della “Viola” che ha avuto più spazio nelle varie selezioni nazionali. Punto fermo della nazionale Under 19 del C.T. Alberto Bollini, Fabio era già stato chiamato con una buona frequenza anche in Under 18 e Under 17.

Talento nato a Pietrasanta il 12 febbraio del 2001, Ponsi è un grande tifoso della Fiorentina, società nella quale è entrato a far parte fin dalla categoria Pulcini, proveniente dalla scuola calcio del Lido di Camaiore.

Sono molto legato a questa società e raggiungere la Primavera rappresenta un grande obiettivo che sono riuscito a realizzare. La Fiorentina mi ha preso nei Pulcini quando ancora giocavo a Lido di Camaiore e ho fatto tutta la trafila del settore giovanile. Quindi fin da quando ero piccolo avevo come punto di riferimento la Primavera e il provare a raggiungerla“, ha dichiarato il ragazzo a fiorentina.it

Già dalla stagione 2018/19 Ponsi ha giocato con frequenza con la Fiorentina Primavera di Mr. Emiliano Bigica, vincendo la finale di Coppa Italia di categoria partendo nell’undici titolare. Sicuramente è l’emozione, in ambito calcistico, più grande che ho vissuto. Non avevo mai vinto un trofeo così importante. È stata un’emozione bellissima che speriamo di riuscire a ripetere anche quest’anno”. (tratto da fiorentina.it).

Diversamente è andata la finale dell’Europeo Under 17, dove gli Azzurri si sono dovuti arrendere all’Olanda di Brobbey e co. .

Con le sue ottime prestazioni, Fabio si è guadagnato la possibilità di svolgere il ritiro con la prima squadra a Moena, venendo anche impiegato in un paio di test match con squadre di un certo livello; un’esperienza che ha certamente fatto crescere ulteriormente il terzino toscano.

In questa stagione, fino a prima del blocco dovuto alla pandemia, il talento viareggino aveva accumulato 21 presenze complessive e un assist con l’U19 della Fiorentina (giocando principalmente a destra), riuscendo ad ottenere diverse convocazioni con la nazionale U19.

Ponsi non è il primo della sua famiglia ad intraprendere la carriera di calciatore infatti, suo nonno Gianfranco Dell’Innocenti (287 presenze in serie A con Roma, Spal, Bologna, Udinese e Vicenza), è stato molto importante per gli inizi della carriera. Quando ho iniziato a giocare a calcio, il primo anno a Lido, mio nonno è stato il mio primo allenatore. Il fatto che ancora, nonostante sia destro, giochi a sinistra lo devo a lui e a mia madre, che mi hanno sempre ripetuto che se fossi voluto diventare un giocatore di Serie A avrei dovuto imparare a giocare sia con il destro che con il sinistro. Sapere che anche mio nonno, così come mio cugino (Cesare Rickler, ex Chievo, Bologna, Piacenza e Modena), sono stati calciatori ad alti livelli è sicuramente stato uno stimolo in più”. (tratto da fiorentina.it)

Fabio è un ragazzo con la testa sulle spalle, che non ha mai smesso di studiare (è iscritto alla Facoltà di Economia), è evidentemente un ragazzo maturo ed intelligente, qualità che si notano ampiamente anche quando scende in campo.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Fabio Ponsi è un terzino di piede destro che può agire indifferentemente su entrambe le fasce, fattore che ha influito nella scelta di prendere come modello l’esterno mancino, ora al Chelsea, Marcos Alonso (ammira anche il corregionale Chiellini), come lui dotato di una struttura fisica longilinea e di una grande facilità di corsa.

Molto bravo a spingere sulla fascia, riesce a dare il meglio di sé in fase offensiva ma, negli ultimi mesi, è migliorato anche difensivamente.

Tecnicamente valido, in possesso di notevoli capacità aerobiche, ha una lunga falcata che, quando parte in progressione palla al piede gli consente di superare in slancio i suoi dirimpettai.

Buon crossatore, pur essendo di piede destro sa disimpegnarsi discretamente bene anche con il mancino.

Fisicamente longilineo, può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea, in particolare la parte alta del corpo.

Ha personalità, è un esterno offensivo abbastanza vivace, intraprendente, che dà spesso uno sbocco alla manovra della squadra sulla sua fascia di competenza.

Tatticamente versatile, può essere impiegato da difensore esterno su entrambe le fasce e, in certe occasioni, è stato anche impiegato da esterno di centrocampo.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Progressione palla al piede
    - Tecnica
    - Fisicità
    - Fisicità
    - Cross
    - versatilità
    - Capacità aerobiche
    - Personalità
  • Punti di debolezza: Perfezionare la fase difensiva - Può irrobustirsi ulteriormente
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Matteo Darmian

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui