Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Emile Smith-Rowe: talento inglese classe 2000

Emile Smith-Rowe: talento inglese classe 2000

0
Emile Smith-Rowe: talento inglese classe 2000
Emile Smith-Rowe in azione con l'Arsenal Under 23. (Fonte foto: www.twitter.com)

Scheda giocatore

  • Nome: Emile Smith-Rowe
  • Classe: 2000
  • Ruolo primario: Centrocampista centrale - Altri ruoli: Centrocampista fascia sinistra / Trequartista
  • Data di Nascita: 28/07/2000
  • Nazionalità: Inghilterra
  • Altezza: 182 cm.
  • Piede: Destro

Emile Smith-Rowe

Emile Smith-Rowe è uno dei migliori talenti classe 2000 dell’Academy dell’Arsenal, come sta ampiamente dimostrando all’ICC Cup in svolgimento in questi giorni in varie zone del mondo.

Il giovane prospetto del “Gunners” si è infatti reso protagonista di una splendida rete in occasione del match contro l’Atletico Madrid disputato a Singapore. Una sorta di “missile” dalla distanza che ha lasciato di stucco il portiere avversario Adan.

In questa pre-season Emile Smith-Rowe ha immediatamente catturato l’attenzione del nuovo tecnico dell’Arsenal, Unai Emery, che lo ha subito aggregato alla prima squadra per il match amichevole contro il Boreham Wood.

In realtà Emile si era già allenato più volte con la prima squadra nella passata stagione, ma non ha mai avuto la possibilità di giocare con Ozil e co. in una partita ufficiale.

Successivamente il talentino inglese è stato portato con i grandi in Asia per la tournée estiva e proprio contro i “Colchoneros” ha dato un piccolo saggio delle sue grandi qualità, che nell’Academy del club londinese gli sono valse il pesante paragone con Kevin De Bruyne (e con Jack Wilshere).

Nato a Croydon, una cittadina a sud di Londra, il 28 luglio del 2000, Emile è entrato a far parte del settore giovanile dell’Arsenal all’età di 9 anni. Si è rapidamente affermato come uno dei giocatori più interessanti della Hale End Academy, venendo convocato più volte nelle diverse selezioni nazionali inglesi, dall’Under 16 fino all’Under 18. Emile ha fatto la sua prima presenza con gli Under 23 dell’Arsenal nel 2016/17 a soli 16 anni.

Nell’ultima stagione, tra Under 18 e Under 23 dei “Gunners”, Emile Smith-Rowe ha segnato 13 gol e ha messo a segno 4 assist, dando un grande contributo al raggiungimento della finale FA Youth Cup, persa contro il Chelsea.

“Smith-Rowe è stato fantastico per tutto il percorso che ha portato la squadra in finale. Negli anni ho potuto vedere molti giocatori bravi che non ce l’hanno fatta, ma lui ha qualcosa di speciale rispetto agli altri e ha realmente la possibilità di emergere. Quando si è allenato con la prima squadra, non mi è sembrato fuori posto e questo dimostra che ha una reale opportunità di fare una carriera e di giocare in questo grande club, anche se so che è difficile”, ha dichiarato Jack Wilshere al sito dell’Arsenal dopo la sconfitta della squadra di Emile in FA Youth Cup.

Le sue prestazioni non sono sfuggite neanche agli osservatori di altri importanti club europei, in particolare del Barcellona e degli acerrimi rivali del Tottenham, che nel corso degli ultimi anni hanno cercato con insistenza di “strappare” il talento all’Arsenal. Smith-Rowe ha sempre respinto le offerte giunte dai diversi club, diventando così uno dei beniamini dei sostenitori dei “Gunners”, che stravedono per il loro “local boy”.

Certamente, in questa stagione, non sarà facile giocare in prima squadra per Smith-Rowe, ma Emery ha sempre concesso dello spazio ai giovani talenti e così non è difficile ipotizzare per lui un esordio tra i grandi, magari in Carabao Cup, una competizione che ha spesso permesso ai giovani prospetti di mettersi in mostra.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Emile Smith-Rowe è preminentemente un’ala sinistra, ma può giocare anche nella posizione di trequartista dietro la punta centrale.

Veloce, potente, tecnico ed in possesso di una buona tecnica di base, è dotato di notevoli capacità balistiche (tira anche i calci piazzati), ma anche di una discreta visione di gioco che gli consente di “sfornare” un discreto numero di assist.

Ha una notevole capacità nell’attaccare gli spazi, si fa spesso trovare al posto giusto nel momento giusto quando c’à da mettere a frutto gli assist dei compagni.

E’ bravo nel dribbling in corsa, può superare in velocità più avversari quando parte in “slalom” palla al piede.

Già discretamente strutturato fisicamente, ma può ulteriormente rafforzarsi, Smith-Rowe sa proteggere abbastanza bene la sfera facendo leva sulle gambe potenti.

E’ un giocatore di personalità, generoso, dotato di buone capacità aerobiche e tatticamente intelligente. La sua azione tipo prevede la percussione dalla fascia, con conseguente accentramento e triangolazione con il compagno, pronto poi riservire il talento dell’Arsenal che “sotto porta” sbaglia difficilmente.

Tatticamente Smith-Rowe può giocare in tutti i ruoli dietro alla punta centrale di un 4-2-3-1, ma anche svolgere il ruolo di ala sia destra che sinistra (dove rende meglio) di un 4-3-3.

(Fonte foto: www.twitter.com)

Analisi finale

  • Punti di forza: Velocità
    - Dinamismo
    - Tecnica
    - Assist
    - Accelerazione
    - Inserimenti offensivi senza palla
    - Capacità balistiche
    - Dribbling in corsa
    - Personalità
  • Punti di debolezza: Gioco aereo - Può segnare di più
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: James Milner

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui