Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Charlie McCann: talento irlandese classe 2002

Charlie McCann: talento irlandese classe 2002

0
Charlie McCann: talento irlandese classe 2002
Charlie McCann talento classe 2002 dello United. (Fonte foto: www.Twitter.com)

Scheda giocatore

  • Nome: Charlie Liam McCann
  • Classe: 2002
  • Ruolo primario: Mediano/regista - Altri ruoli: Ala / Trequartista
  • Data di Nascita: 24/04/2002
  • Nazionalità: Irlanda
  • Altezza: 178 cm.
  • Piede: Destro

Charlie McCann

Il trequartista Charlie McCann è uno dei profili più interessanti dell’Academy del Manchester United e, soprattutto, il punto di forza della nazionale irlandese Under 17 che sta disputando in questi giorni l’europeo di categoria in casa.

McCann, è nato a Coventry il 24 aprile del 2002, proviene dalla zona della città di Folly Lane, ha iniziato a giocare nelle squadre dilettantistiche locali, entrando a far parte del Coventry Sphinx prima e nel Brinklow FC poi, prima di essere accolto nell’Academy del Coventry.

Così lo ricorda uno dei suoi primi tecnici, Wayne Pulford: “Ero allenatore a Coventry City e allo stesso tempo giocavo per il Brinklow FC. Charlie era al Coventry Sphinx ma stava giocando un anno sotto età, poi ha deciso di passare al Brinklow per circa 12 mesi, giocando allo stesso tempo con i miei Under-8, lì è rimasto fino a quando non ha firmato a Cov. Così è stato, è andato via. Ma lui ha una bella famiglia e io l’ho tenuto coinvolto in partite a sei, incontri amichevoli e cose del genere. L’ultima volta che ha giocato con noi in una partita amichevole alla Ricoh ha segnato una tripletta. Con me ha giocato bene a centrocampo a destra in una squadra a sette e ha sempre segnato gol, penso che ora sia più un giocatore di pensiero. Ma ha sempre avuto un gran tiro“, afferma il tecnico, che conclude: “Era un giocatore diverso dagli altri, era un po’ più aggressivo ed aveva maggiori abilità. Era piuttosto giovane e non grande fisicamente come i ragazzi della sua età. Era un ragazzo bravo; non ha mai creato alcun problema”, ha chiosato Pulford, che ricorda come in uno dei due anni sotto la sua guida tecnica, Charile è stato premiato come giocatore dell’anno della categoria.

Al Manchester United McCann è arrivato nel gennaio del 2018 (è stato seguito da Nicky Butt per 2 anni), anche se la trattativa era già conclusa mesi prima, esattamente a settembre.

La famiglia ha rifiutato la proposta dei rivali cittadini del City, pur di far entrare Charlie nell’Academy dello United, club per il quale il ragazzo ha sempre tifato.

E’ stato il capo dell’Academy del Coventry Richard Stevens a dare il via libera al passaggio: “Quando una grande squadra di calcio bussa alla porta, ed è il club che Charlie tifa, devi lasciarlo andare e fargli fare quell’esperienza. Non volevamo venderlo, non avevamo bisogno di soldi per lui, anche se c’era una cifra in gioco. È stato incredibile per noi, ha fatto anche il suo debutto in Inghilterra”, ha dichiarato Stevens al sito del club. (tratto da coventrytelegraph.net)

La nazionale inglese potrebbe essere stata solo una partentesi della carriera di McCann, in quanto, dopo aver vestito la maglia dei “Tre Leoni” fino alla selezione Under 16, ha deciso di giocare per l’Irlanda Under 17, sfruttando le origini del padre.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Charlie McCann gioca da trequartista nella nazionale irlandese Under 17, ma nello United ha giocato spesso da ala sinistra, posizione che gli permette di accentrarsi ed andare al tiro con il suo piede forte. 

*Recententemente viene impiegato da centrocampista centrale con compiti di regia.

Molto tecnico, rapido, dotato di una buona visione di gioco e di notevoli capacità balistiche, McCann può fare la differenza in qualsiasi momento, superando con facilità irrisoria i suoi dirimpettai, creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Ha un grande controllo di palla, la quale resta sempre incollata ai suoi piedi “ispirati”, risultando “sgusciante” negli spazi stretti e difficile da arginare in quelli larghi.

Agile e dotato di baricentro basso (qualità che gli consente di proteggere bene la sfera), è un giocatore scattante, che ha però bisogno di irrobustire ulteriormente la sua struttura corporea.

Ha un spiccata personalità, è grintoso, oltre ad essere un accentratore del gioco e leader della sua squadra, risultando un trascinatore nei momenti di difficoltà.

E’ un ragazzo generoso, che non si risparmia nei contrasti, lottando con forza su ogni pallone.

Tatticamente il suo ruolo può essere quello di trequartista in un 4-2-3-1 o esterno offensivo di sinistra nello stesso modulo e nel 4-3-3.

(Fonte foto: www.Twitter.com)

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Assist
    - Dribbling
    - Personalità
    - Rapidità
    - Progressione palla al piede
    - Creatività
    - Capacità balistiche
    - Protezione della palla
  • Punti di debolezza: Continuità - Finalizzazione - Può rafforzarsi ulteriormente
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Toni Kroos

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui