Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Brayann Pereira: talento francese classe 2003

Brayann Pereira: talento francese classe 2003

0
Brayann Pereira: talento francese classe 2003
Brayann Pereira talento classe 2003 del Lens (credit: www.francefootball.fr)

Scheda giocatore

  • Nome: Brayann Pereira
  • Classe: 2003
  • Ruolo primario: Terzino destro - Altri ruoli: Ala / Terzino sinistro
  • Data di Nascita: 21/05/2003
  • Nazionalità: Francia
  • Altezza: 175 cm.
  • Piede: Destro

Brayann Pereira

Brayann Pereira è stato il più giovane giocatore nella storia Lens a diventare professionista, firmando il suo primo contratto ad ottobre dello scorso anno (si è vincolato con un triennale, la durata massima prevista per un primo contratto).

Oltre ad aver battuto questo record di precocità con la maglia “Sang et Or”, precedentemente il terzino destro si era distinto con la squadra U19 diventandone anche capitano, nonostante fosse entrato a far parte della florida Academy del Lens da solo due anni (è stato acquistato nel 2017 dall’Olympique Saint-Quentinois, club della sua città natale).

Da quando è arrivato al Lens, Brayann ha anche attirato l’attenzione dei selezionatori delle nazionali francesi Under 16 e Under 17, con le quali ha finora totalizzato 12 presenze complessive. Pereira ha scelto la nazionale transalpina pur avendo anche origini angolane e congolesi.

“È andato tutto molto rapidamente”, ha ammesso il ragazzo dopo la firma del contratto. “Ma ho lavorato molto per questo. È successo anche grazie a tutti gli allenatori dell’RCL che hanno contribuito ai miei progressi. C’erano altri club interessati a me, ma il Lens si è sempre fidato di me. “ (tratto da lequipe.fr)

Pereira è stato scoperto da Dominique Delattre, osservatore e allenatore storico del RCL. “È stato notato durante un Saint-Quentin-Senlis, nella primavera del 2017, ma inizialmente non ero venuto per lui”, precisa lo scout. “Mi ha immediatamente colpito per la sua velocità, la sua abnegazione e la potenza in movimento. È sempre più difficile trovare dei laterali che mescolino capacità difensive e di proiezione in avanti. Durante la partita, il suo allenatore lo faceva giocare in due posizioni completamente diverse e non nella stessa corsia. Si era adattato con tanta facilità … Il primo tempo non era ancora finito e avevo già chiamato qualcuno al club per andarlo a visionare. “ (tratto da lequipe.fr)

Alcuni anni fa, Pereira ha anche svolto un provino infruttuoso con il PSG. “Ho svolto una partita amichevole con loro contro il Paris FC e poi il torneo Sens con gli U14”, spiega il versatile terzino destro. “È andato bene, ho anche fatto i miei test al polso (una risonanza magnetica per verificare l’età dei giocatori). Ma all’epoca chiamarono il mio allenatore per dirgli che avevano trovato qualcuno migliore di me con lo stesso profilo tattico.” (tratto da lequipe.fr)

Una curiosità è legata a Pereira, è molto amico di Hannibal Mejbri, ex talento del Monaco ma attualmente “stella” dell’Academy del Manchester United. “È un mio buon amico. Siamo abituati a giocare insieme dalle selezioni giovanili”. Chissà se un giorno Pereira e Mejbri si ritroveranno insieme o avversari in Premier League, il campionato preferito dal terzino destro del Lens.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Brayann Pereira è principalmente un terzino destro molto veloce, che sa svolgere molto bene entrambi le fasi, risultando estremamente attento in quella difensiva, dove si fa spesso trovare pronto nell’esecuzione delle diagonali.

Nell’arco della sua pur breve carriera, ha comunque palesato una notevole versatilità tattica, venendo utilizzato anche da esterno offensivo di destra e da terzino sinistro.

Bravo anche quando attacca, riesce con una discreta frequenza a superare il suo dirimpettaio sfruttando la sua potente progressione palla al piede.

Tecnicamente abbastanza dotato, ha grandi capacità aerobiche e atletiche, non risparmiandosi mai quando c’è da pressare. E’ generoso e ha una grande facilità di corsa, è ancora un po’ impreciso nel cross e nelle scelte; aspetti su cui deve lavorare per concretizzare maggiormente la grande mole di lavoro che svolge sulla sua corsia di competenza.

Fisicamente può rinforzare la sua struttura corporea normolinea, in modo tale da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Ha indubbiamente una spiccata personalità, non a caso è già capitano della squadra U19 del Lens.

(Fonte foto: www.francefootball.fr)

 

Analisi finale

  • Punti di forza: Capacità aerobiche
    - Tecnica
    - Versatilità
    - Progressione palla al piede
    - Personalità
    - Controllo di palla in corsa
    - Fase difensiva
  • Punti di debolezza: Fisicità - Scelte
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Colin Dagba

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui