Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Anthony Valencia: talento ecuadoriano classe 2003

Anthony Valencia: talento ecuadoriano classe 2003

0
Anthony Valencia: talento ecuadoriano classe 2003
Anthony Valencia, ala classe 2003 dell'Independiente del Valle. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Anthony Lenin Valencia Bajaña
  • Classe: 2003
  • Ruolo: Ala
  • Data di Nascita: 21/07/2003
  • Nazionalità: Ecuador
  • Altezza: 176 cm.
  • Piede: Sinistro

Anthony Valencia

Quasi omonimo del più grande calciatore ecuadoriano, il terzino destro Antonio Valencia, ex punto di riferimento del Manchester United degli scorsi anni e capitano della nazionale maggiore, Anthony ala classe 2003 dell’Independiente del Valle, si sta già ritagliando una certa popolarità nel continente sudamericano.

Le sue qualità sono palesata all’ennesima potenza nell’ultima Copa Libertadores Under 20, competizione giocata ampiamente sotto età e nella quale è riuscito comunque a dare il suo prezioso contributo alla vittoria finale della competizione (ha segnato al Colo Colo ed è stato uno dei più giovani calciatori a vincere al Youth League sudamericana).

In questa stagione Anthony è stato inserito nella squadra riserve dell’Independiente del Valle (partecipante alla Serie B ecuadoriana), con la quale ha finora uno score di una rete in 4 presenze.

Il talento nativo di Guayaquil non è sfuggito neanche agli occhi attenti dei giornalisti del popolare giornale inglese “The Guardian” che hanno inserito il suo nome tra i migliori 60 talenti al mondo classe 2003.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Anthony Valencia è principalmente un esterno offensivo di destra “a piede invertito”, un giocatore dotato di una super velocità (proprio come il più illustre dei Valencia), di un notevole cambio di ritmo e di una spiccata abilità nell’uno contro uno.

Ha facilità di corsa e un buon primo controllo di palla orientato che gli consente di superare in slancio i suoi dirimpettai.

A campo aperto può essere difficile da arginare anche se, quando è in piena accelerazione, tende talvolta ad “allungarsi la palla”.

Fisicamente normolineo, ha indubbiamente bisogno di acquisire maggiore forza e più muscoli in modo da essere più performante nei duelli spalla a spalla. Inoltre, è evidente come non abbia un piede destro particolarmente “educato” infatti, fa tutto con il suo piede mancino e le sue giocate possono talvolta risultare troppo prevedibili. Un altro aspetto su cui può lavorare è la fase difensiva, ancora poco intensa e continua.

Bravo in fase di assistenza, l’esterno ecuadoriano può sicuramente essere più incisivo in fase di finalizzazione in virtù delle sue buone qualità tecniche.

E’ un giocatore abbastanza intraprendente e di personalità, come ha dimostrato giocando con disinvoltura da sotto età.

Tatticamente Valencia può giocare indifferentemente su entrambe le corsie di un 4-2-3-1 o 4-3-3, ma è a destra che sembra dare il meglio di sé.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Accelerazione palla al piede
    - Dribbling
    - Velocità
    - Creatività
    - Assist
    - Personalità
  • Punti di debolezza: Deve irrobustirsi fisicamente - Perfezionare la fase difensiva
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Gervinho (anche se destro)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui