Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Anthony Elanga: talento svedese classe 2002

Anthony Elanga: talento svedese classe 2002

0
Anthony Elanga: talento svedese classe 2002
Anthony Elanga talento svedese del Man Utd. (Fonte foto: www.scoopnest.com)

Scheda giocatore

  • Nome: Anthony David Junior Elanga
  • Classe: 2002
  • Ruolo primario: Ala - Altri ruoli: Punta centrale
  • Data di Nascita: 27/04/2002
  • Nazionalità: Svezia
  • Altezza: 178 cm.
  • Piede: Destro

Anthony Elanga

Anthony Elanga, attaccante classe 2002 della Svezia, è stato protagonista di una grande prestazione contro la Francia, nella seconda partita dell’europeo Under 17 che si sta disputando in questi giorni in Irlanda.

Anthony, che gioca punta centrale nella Svezia e ala sia destra che sinistra nel Manchester United, ha messo a segno una pregevole doppietta (inutile ai fini del risultato) contro la selezione transalpina, evidenziando tutte le qualità che gli hanno permesso di entrare a far parte dell’Academy dei “Red Devils”.

Figlio dell’ex giocatore del Malmö, il camerunese Joseph Elanga, Anthony è nato a Malmö, esattamente a Hyllie. Quando aveva 4-5 anni, la famiglia si è trasferita a Borås e Anthony ha iniziato a giocare a calcio con l’Elfsborg. Ha anche trascorso un’estate nell’Academy del Malmö prima che si concretizzasse il trasferimento in Inghilterra, dove si è spostato con sua madre e le sue due sorelle. Papà Joseph vive ancora in Svezia a causa del suo lavoro.

In Gran Bretagna non ha subito giocato con lo United, ma è stato in forza al piccolo club locale dell’Hattersley FC, dove si è messo subito in luce, attirando l’attenzione degli scout dei principali team inglesi.

“Sono stato provato prima dal Manchester City e poi dal Manchester United. Ho preferito lo United e così sono diventato un calciatore dei Red Devils. Sono lì da cinque anni”, ha dichiarato Elanga a svenskfotboll.se.

La figura paterna ha fortemente inciso nella scelta del ragazzo di diventare un calciatore e Anthony ha un fantastico rapporto con papà Joseph.

“È fantastico. Dopo ogni partita che vede, viene sempre da me e mi dà un buon consiglio. Sia se abbiamo vinto o perso. Mi dice quello che ho fatto bene e quello che posso migliorare. È sempre positivo. Sono più un giocatore d’attacco rispetto a lui. Lui giocava sempre in difesa, io voglio attaccare. C’è una grande differenza tra noi. Sono stato sempre avanti, lui sempre in difesa.”

Allo United è stato integrato subito nella squadra Under 14, si è sempre distinto come un giocatore di qualità e, questa stagione, è stato aggregato da sotto età nella formazione Under 18 (il suo score attuale è di 17 presenze 3 reti e 5 assist), ma anche avuto la possibilità di esordire in Premier League 2 e in UEFA Youth League.

Elanga ha il doppio passaporto ed è stato seguito con attenzione anche dagli scout della federazione inglese, ma il ragazzo ha fatto sapere di preferire la casacca della selezione scandinava. “Non c’è molta differenza tra Inghilterra e Svezia. L’Inghilterra sta lavorando duramente, ma sembra che stiamo lavorando ancora più duramente qui in Svezia. Mi sento più a mio agio in Svezia”, ha detto Elanga. (tratto da svenskfotboll.se)

Caratteristiche tecniche e tattiche

L’allenatore della Francia Under 17, Christofer Augustsson, descrive così Anthony Elanga: “È un giocatore estremamente veloce con una buona tecnica. È in grado di combinare velocità e tecnica in un ottimo modo.”

Più dettagliata è invece la descrizione che il giocatore fa di sé stesso: “Nel club loro mi posizionano come ala destra, ma preferisco giocare da ala sinistra. Dove posso accentrarmi ed andare al tiro con il mio piede destro. Mi piace dribblare partendo da sinistra”, ha dichiarato l’attaccante a svenskfotboll.se.

Elanga nella nazionale svedese Under 17 gode di ampia libertà d’azione, anche se agisce principalmente nelle zone centrali, differentemente da quanto avviene nello United.

Velocissimo, potente e dotato di una buona tecnica di base, quando parte in progressione palla al piede è veramente difficile da arginare.

Abile nel dribbling, soprattutto a campo aperto, Anthony ha notevoli capacità balistiche e, non a caso, con la sua nazionale s’incarica di calciare tutte le punizioni, anche quelle dalla trequarti. Una scelta molto originale, in quanto Elanga è anche buon colpitore di testa e le sue qualità aeree potrebbero essere utili in area di rigore.

E’ un giocatore estremamente dinamico, dotato di una buona struttura fisica, che sa proteggere bene la sfera facendo leva sulle sue forti gambe.

Il suo stile di gioco è vivace, si prende sempre le sue responsabilità, difficilmente resta passivo, palesando così una spiccata personalità.

Tatticamente può agire sia da punta centrale all’interno di un tridente, sia da ala destra o sinistra in 4-3-3 o 4-2-3-1.

(Fonte foto: www.scoopnest.com)

Analisi finale

  • Punti di forza: Velocità
    - Capacità balistiche
    - Tecnica
    - Dribbling
    - Dinamismo
    - Personalità
    - Progressione palla al piede
  • Punti di debolezza: Può gestire meglio le energie
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Anthony Martial

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui