Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Andy Diouf: talento francese classe 2003

Andy Diouf: talento francese classe 2003

0
Andy Diouf: talento francese classe 2003
Andy Diouf, nazionale U18 francese. (Fonte foto: Instagram)

Scheda giocatore

  • Nome: Andy Diouf
  • Classe: 2003
  • Ruolo primario: Ala - Altri ruoli: Mezzala
  • Data di Nascita: 17/05/2003
  • Nazionalità: Francia
  • Altezza: 182 cm.
  • Piede: Sinistro

Andy Diouf

Andy Diouf, talento classe 2003 dell’inesauribile Academy del Rennes, non poteva trovare un’occasione migliore per debuttare con la prima squadra: il prestigioso match di Ligue 1 contro il PSG.

Il ragazzo di origini senegalesi ma nato a Nanterre (vicino Parigi) e nazionale giovanile transalpino, è stato impiegato nel giorno del suo esordio nel ruolo di ala destra “a piede invertito” anche se, nella formazione Under 19 del club “Rouge et Noir” ha più frequentemente agito nel ruolo di mezzala.

Per Andy l’incontro con il PSG è stato come un tuffo nel passato visto che, dopo aver iniziato a giocare a calcio a 6 anni nel Garenne-Colombes, è stato per 3 stagioni proprio nell’Academy del team capitolino, il quale l’ha lasciato andare al Boulogne-Billancourt nel 2015 nonostante fosse spesso impiegato sotto leva. Proprio in quest’ultimo club Diouf si è ricostruito una credibilità, si è potuto allenare in ambiente più “a misura d’uomo”, facendo anche molti meno viaggi per allenarsi.

Il risultato di questo cambiamento è stato subito evidente, attirando l’attenzione degli scout del Rennes che l’hanno fatto ingaggiare nel 2018. In quest’ultimo club ha potuto confrontarsi con una realtà estremamente competitiva, un settore giovanile che ha prodotto negli ultimi anni talenti del calibro di Ousmane Dembélé, Eduardo Camavinga, Adrien Truffert, Yann Gboho e recentemente, il classe 2004 Lesley Ugochukwu (già esordiente in prima squadra) e Mathys Tel (classe 2005).

“Sono stato fortunato ad avere due fratelli maggiori che giocano a calcio (a Tolosa e Lione), oltre a mio padre che è appassionato ed anche un ex calciatore. Guardiamo le partite insieme. Io ei miei fratelli siamo stati fortunati ad essere stati spinti nel calcio al 100% dai nostri genitori, hanno fatto davvero tutto per noi in modo che fossimo soddisfatti e pienamente convolti in quello che abbiamo fatto. E’ sicuramente ciò che mi ha permesso di essere dove sono oggi”, ha dichiarato Andy in una bella intervista a footmercato.net.

Prosegue il talento franco-senegalese, che pur non potendo più partecipare ai diversi tornei internazionali giovanili disputati con il PSG, ha comunque continuato positivamente il suo percorso di crescita: “Quando ho lasciato il PSG, ho avuto maggiore visibilità da altri club francesi che venivano spesso a vederci all’ACBB. Sì, mi ha aiutato avere l’etichetta del giocatore che viene dal PSG e che deve fare più degli altri. Quando ci sono aspettative nei miei confronti, mi galvanizzo, mi aiuta a essere più forte, alzo il mio livello di gioco, mi aiuta.” (tratto da footmercato.net)

Quando  era all’ACBB, Andy ha anche frequentato per 2 anni l’INF di Clairefontaine, un’esperienza molto formativa per il versatile talento. Al Rennes ha costantemente messo in mostra il suo talento, ha giocato sotto età in UEFA Youth League, è entrato nel giro delle nazionali francesi Under 17 e Under 18 e, soprattutto è stato aggregato alla prima squadra in questo inizio stagione, esordendo nel già citato match contro il PSG il 9 maggio scorso.

In casa Diouf si parla solo di calcio, che è vissuto pienamente 365 giorni l’anno;  come molti giovani calciatori,  Andy è un grande ammiratore di Lionel Messi e, da buon francese, di Zinedine Zidane. L’obiettivo del ragazzo è quello di diventare un giocatore importante per il Rennes

Caratteristiche tecniche e tattiche

Andy Diouf è principalmente una mezzala dalle attitudini offensive, ma in prima squadra è stato utilizzato da esterno offensivo a “piede invertito”.

In possesso di una notevole accelerazione palla al piede e di una buona tecnica di base, il talento del Rennes sa essere efficace sia a campo aperto che negli spazi stretti risultando incisivo nell’uno contro uno.

Di lui colpisce immediatamente la grande reattività ed esplosività muscolare, ha tanta forza nelle gambe che gli consente di proteggere abbastanza bene la sfera e di essere resistente alle energiche spallate degli avversari anche più esperti di lui.

In possesso di un buon tiro, ha buoni tempi d’inserimento offensivi e sa anche essere sufficientemente abile in fase di assistenza. E’ dinamico, sia applica nella fase difensiva, il talento francese ha uno stile di gioco è frizzante fatto di numerosi strappi ed accelerazioni palla al piede.

Fisicamente alto già discretamente strutturato, Diouf però ha ancora margini di crescita (soprattutto per quanto riguarda la parte alta del busto) che possono renderlo ulteriormente performante nei duelli corpoa corpo.

Ha una forte personalità, è grintoso e duro nel tackle (come dimostra il cartellino giallo preso al debutto in prima squadra dopo pochi secondi) e non ha timori nel puntare l’avversario, evidenziando una buona sicurezza nei propri mezzi.

Tatticamente può agire da mezzala in un 4-3-3 (come accade nell’U19 del Rennes), sia da esterno destro offensivo in un 4-2-3-1.

(Fonte foto: Instagram)

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Accelerazione palla al piede
    - Personalità
    - Controllo di palla
    - Dribbling
    - Inserimenti offensivi
    - Fisicità
    - Versatilità
  • Punti di debolezza: Talvolta è troppo irruento - Può migliorare nella continuità
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Hamed Junior Traorè

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui