Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Contattaci: info@worldfootballscouting.com

Home Schede Giocatore Alessandro Logrieco: talento italiano classe 2003

Alessandro Logrieco: talento italiano classe 2003

0
Alessandro Logrieco: talento italiano classe 2003
Alessandro Logrieco talento classe 2003 della Roma. (Fonte foto: www.instagimg.com)

Scheda giocatore

  • Nome: Alessandro Logrieco
  • Classe: 2003
  • Ruolo primario: Mezzala - Altri ruoli: Trequartista
  • Data di Nascita: 05/01/2003
  • Nazionalità: Italia
  • Altezza: 175 cm.
  • Piede: Destro

Alessandro Logrieco

Alessandro Logrieco è stato il miglior “colpo di mercato” messo a segno dalla Roma nel corso della scorsa estate.

Il giovane trequartista ex Bari e, all’epoca nazionale azzurro Under 15, a causa del fallimento del club pugliese, si era svincolato e su di lui si erano posti gli occhi degli osservatori dei maggiori club italiani.

Alla fine la squadra della capitale ha avuto la meglio, battendo la concorrenza di Juventus, Inter, Atalanta, Lazio e Milan. I club citati invitarono il ragazzo a visitare le loro strutture, i campi di allenamento dove si allenavano solitamente i giovani e anche i professionisti e Alessandro rimase colpito in particolare da quelle dei campioni d’Italia.

Anche l’Inter aveva cercato di convincere il ragazzo, facendo leva sulla fede neroazzurra del papà, ma alla fine ha prevalso la Roma che, con gran tempismo, è riuscita a convincere Logrieco con il prestigio del suo settore giovanile, da quale escono molti talenti che trovano fortuna o in prima squadra o in altre realtà professionistiche.

Alessandro aveva particolarmente colpito gli osservatori della Roma con una sua prestazione “mostruosa” a Trigoria, il 24 settembre del 2017, mettendo a segno un assist e un gol, sempre su calcio piazzato. Il numero 10 pugliese era risultato imprendibile nell’uno contro uno, palesando una notevole maturità tattica e, soprattutto, una visione di gioco periferica.

Logrieco non è stato l’unico ex Bari a venire alla Roma nel corso della passata stagione, ma si è aggiunto ad altri talenti come Vittorio Alberto Agostinelli (2002), anche lui reduce da un’ottima stagione in giallorosso e il fresco campione d’Italia Under 15 Giuseppe Simone.

Sarebbe potuto arrivare anche un altro 2004, il forte centravanti Fallou Sene, ma quest’ultimo ha scelto Firenze, anche perché gestito dal figlio di Pantaleo Corvino, ex ds della “Viola”.

La prima stagione di Alessandro Logrieco con la Roma è stata molto buona e, dopo un periodo di ambientamento iniziale, è risultato sempre più decisivo per la squadra Under 16 allenata da Aniello Parisi, la quale non è riuscita ad arrivare alle “final-four”, eliminata dai futuri campioni d’Italia di categoria dell’Empoli.

Alessandro ha messo a segno 9 reti stagionali (tutti nel girone di ritorno), ha “sfornato” un gran numero di assist, dando sempre qualità al gioco della sua squadra, numeri e qualità che gli hanno permesso di entrare stabilmente nel giro dell’Under 16 italiana.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Alessandro Logrieco è un giocatore versatile, in grado di giocare da trequartista, come avveniva al Bari e da mezzala offensiva, come è successo alla Roma.

Dotato di un buon passo e di una notevole tecnica di base, è un giocatore in grado di fare la differenza con i suoi tiri dalla distanza (è bravo anche sui calci piazzati) e con i suoi illuminanti passaggi filtranti, palesando una visione di gioco periferica.

Elegante nelle movenze, dotato di un fisico longilineo che ha ampi margini di crescita, Logrieco sa comunque difendere abbastanza bene la sfera, riuscendo a disimpegnarsi con eleganza sia negli spazi stretti che larghi, evidenziando anche un buon dribbling.

Il suo stile di gioco è vario, anche se non mancano mai le progressioni palla al piede, un’azione che gli consente di aprire in due i pacchetti arretrati avversari.

Talvolta può velocizzare i tempi della giocata, evitando di tenere troppo la sfera, risultando ancora più imprevedibile.

E’ un ragazzo tranquillo e un giocatore dotato di una spiccata personalità (al Bari era capitano), non ha mai paura di tentare le giocate più difficili, non patendo le pressioni esterne.

Tatticamente, il giovane talento barese può svolgere la mezzala offensiva di un 4-3-3, ma anche il trequartista di un 4-2-3-1.

(Fonte foto: www.instagimg.com)

Analisi finale

  • Punti di forza: Tecnica
    - Capacità balistiche
    - Progressione palla al piede
    - Dinamismo
    - Imprevedibilità
    - Visione di gioco
    - Assist
    - Calci da fermo
    - Dribbling
  • Punti di debolezza: Tempi di gioco - Può rafforzarsi fisicamente
  • Valutazione complessiva:
  • A chi somiglia: Gaetano Castrovilli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui