Speciale WFS: La Top 11 dell’Europeo Under 19 2019 in Armenia

La Top 11 dell’Europeo Under 19 2019

La Spagna, vincendo la finale con il Portogallo (2 a 0), conferma il buon momento del proprio calcio giovanile, trionfando all’Europeo Under 19 dopo essersi imposta pochi giorni fa in quello Under 21.

Il gruppo allenato dal tecnico Santi Denia ha anche aggiunto un altro trofeo, dopo quello vinto 2 anni nella kermesse continentale Under 17.

Da segnalare anche l’ottima prestazione di portoghesi del C.T. Filipe Ramos, fautori di un ottimo gioco, ma poco concreti nella finale contro la Spagna.

Da tenere in considerazione anche le prestazioni di Francia ed Irlanda, entrambe eliminate in semifinale, con i transalpini estromessi dal torneo dalla Spagna solo dopo i calci di rigore.

Deludente la prova dell’Italia di Mr. Carmine Nunziata, priva di molti giocatori di talento, gli “Azzurri” hanno vinto solamente la partita contro l’Armenia.

Noi di WFS abbiamo voluto realizzare una Top 11 dei migliori prospetti messosi in mostra durante la manifestazione continentale.

Top 11: Modulo 4-3-3

1) Marco Carnesecchi: L’estremo difensore scuola Atalanta ed ora in prestito al Trapani, è stato a tratti insuperabile, parando il parabile e anche qualcosa in più, salvando l’Italia con interventi prodigiosi.

2) Tomás Tavares: Il terzino destro del Benfica, impiegato in finale a sinistra, è stato un moto perpetuo sulla sua fascia di competenza, garantendo sempre tante qualità nelle sue proiezioni offensive.

3) Juan Miranda: Terzino sinistro goleador, il giocatore del Barcellona ha confermato di essere un elemento molto affidabile, che abbina ad una grande fisicità una notevole tecnica di base, come dimostrano i suoi cross perfetti.

4) Eric García: Il centrale classe 2001 del Manchester City, non ha sbagliato un colpo, risultando pulito nelle chiusure ed estremamente preciso in fase d’impostazioni, qualità che gli sono valse la stima di Pep Guardiola.

5) Gonçalo Cardoso: Il difensore centrale mancino del Boavista è stato uno dei giocatori rivelazione del torneo, solido in marcatura e bravo tecnicamente, è stato l’autore del primo gol contro l’Italia.

6) Joe Hodge: Il mediano irlandese classe 2002 del Manchester City è stato l’autore del più gol dell’Europeo, con un bolide al volo da fuori area. Tecnicamente valido, dinamico e dotato di una visione di gioco periferica, è un elemento da seguire attentamente nei prossimi anni.

7) Vitor Ferreira: Capitano e mezzala di qualità del Porto, il prospetto lusitano ha illuminato il gioco della sua squadra con la sua grande tecnica abbinata alle spiccate capacità aerobiche.

8) Moha: L’intermedio iberico di origini marocchine è stato il “motorino” del centrocampo spagnolo, garantendo tanta quantità e anche qualità alla selezione dei Santi Denia. Il centrocampista del Real Madrid è stato l’equilibratore del gioco spagnolo.

9) Gonçalo Ramos: Trequartista riadattato al ruolo di centravanti, il talento classe 2001 del Benfica è stato il capocannoniere della kermesse continentale (con 4 reti), segnando gol in tutte le maniere, palesando un ampio repertorio tecnico.

10) Ferran Torres: Autore della decisiva doppietta della finale, l’ala destra del Valencia ha incantato il pubblico con la sua classe sopraffina, con i suoi dribbling, con i continui cambi di passo e con le spiccate capacità balistiche.

11) Bryan Gil: La “dribblomane” e velocissima ala sinistra del Siviglia ha spesso creato la superiorità numerica sulla sua fascia di competenza, rappresentando una spina nel fianco per i tutti i reparti arretrati avversari.

Top 11 Europeo Under 19 2019
Top 11 Europeo Under 19 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *