Yuri Alberto: talento brasiliano classe 2001

INFORMAZIONI: Yuri Alberto

Nome: Yuri Alberto Monteiro Da Silva
Ruolo: Punta centrale, ala sinistra/destra
Data di nascita: 18/03/2001
Altezza: 183 cm
Piede: Entrambi

Yuri Alberto

Il nome di Yuri Alberto Monteiro Da Silva, più semplicemente conosciuto come Yuri Alberto, è già abbastanza noto agli attenti osservatori del calcio giovanile internazionale.

Infatti, l’ennesimo prodotto del florido vivaio del Santos, ha esordito molto precocemente in prima squadra, il 17 novembre 2017 contro l’Esporte Club Bahia, diventando il quinto più giovane nella storia del club, a 16 anni e 7 mesi, dopo Coutinho, Pelé, Gabigol e Edu.

Successivamente, nella partita contro il Novorizontino, il 7 marzo a 16 anni, 11 mesi e 20 giorni, l’attaccante è entrato di diritto nella storia del “Peixe”, per essere diventato il più giovane marcatore dopo Pelé, Edu, Coutinho, Diego, Neymar, Gabigol.

“La mia famiglia e io non pensavamo che sarebbe accaduto così velocemente. Sto imparando e crescendo ogni giorno, sfrutto ogni allenamento e ogni opportunità che ho. Ero già molto felice di poter esordire per la prima volta da titolare, riuscire a segnare è stato anche più bello. Senza dubbio è stata una felicità unica e la realizzazione di un mio sogno e della mia famiglia. Certo mi spiace che la squadra abbia perso”, ha detto Yuri Alberto dopo la sua prima segnatura.

“È un onore poter avvicinare il mio nome ai giocatori che hanno fatto la storia di questo club. La mia storia è solo all’inizio e voglio davvero seguire le orme di tutti questi idoli, segnando tanti gol, conquistando vittorie e naturalmente titoli. Voglio davvero ringraziare Jair Ventura e lo staff tecnico per gli insegnamenti e le opportunità che mi stanno dando. Mi danno molta fiducia, così posso crescere e superare me stesso”, conclude il giovane talento di Vila Belmiro.

D’altronde la storia di questo ragazzo nato a São José dos Campos (una delle città più benestanti dello stato di São Paulo), è da sempre giocatore del Santos, è contrassegnata da “valanghe” di reti.

In particolare dai 13 ai 16 anni è riuscito a segnare la bellezza di oltre 80 gol. Nello specifico è stato capace di realizzare 51 gol in 39 partite nel 2016, riuscendo anche a battere il record del campionato paulista di categoria con 32 gol all’attivo.

Inoltre, Yuri Alberto è stato protagonista con la “Canarinha” U17 al torneo Sudamericano e al mondiale di categoria, entrambi disputati nel 2017, nei quali l’attaccante brasiliano ha totalizzato 6 gol in 12 presenze giocando da sotto età. Attualmente Yuri fa parte del giro dell’Under 20 del C.T. Carlos Amadeu.

Finora Yuri Alberto è riuscito a totalizzare una decina di presenze nella Série A brasiliana, non riuscendo però a segnare ancora un gol nella massima divisione brasiliana.

Il suo nome è da tempo finito sui taccuini dei principali club europei, ma è stato sopravanzato nel gradimento da altri prospetti del suo stesso anno di nascita, come Vinicius Jr e Rodrygo, passati al Real Madrid a suon di milioni, ma anche Marcos Paulo del Fluminense, seguito dalla Roma.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Yuri Alberto è un attaccante ambidestro che può essere utilizzato sia come punta centrale che come ala.

Essendo una punta mobile, veloce e dotata di una potente progressione palla al piede, sia adatta con successo a giocare sulle corsie esterne.

Il meglio di sé lo dà quando ha ampi spazi davanti, che gli permettono di involarsi in contropiedi ad alta velocità. Al contrario, va più in difficoltà quando si trova di fronte una difesa chiusa e compatta.

Resiste bene ai contrasti e ai duelli corpo a corpo, è forte fisicamente (è alto 183 cm) e con le sue gambe potenti riesce a proteggere molto bene la sfera, anche quando viene pressato da difensori più alti di lui.

Ha uno spiccato senso del gol, come dimostra il suo score nel settore giovanile del Santos; numeri che però non è riuscito a ripetere finora nelle prime esperienze tra i pro.

Abile nel dribbling, soprattutto a campo aperto, Yuri Alberto ha notevoli capacità balistiche, che gli consentono di mettere a segno delle reti di pregevole fattura.

Oltre ad essere decisivo in fase di realizzazione, Yuri può anche essere determinante in fase di assistenza, essendo in possesso di una buona visione di gioco (non è un giocatore egoista).

Tatticamente il suo ruolo è quello di punta centrale, magari inserito al centro di un tridente prettamente offensivo. Può anche agire anche da ala, una posizione che lo vincola maggiormente ai compiti di copertura, aspetto dove deve ancora migliorare.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, velocità, dinamismo, forza fisica, progressione, personalità, capacità balistiche.
Punti di debolezza: Può essere più continuo nel suo rendimento e sta patendo più del previsto il passaggio tra i pro.
A chi assomiglia: Richarlison
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.caclioline.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *