Yoel Juárez: talento argentino classe 2002

INFORMAZIONI: Yoel Juárez

Nome: Yoel Gustavo Juárez
Ruolo: Ala sinistra
Data di nascita: 20/03/2002
Altezza: 180 cm
Piede: Sinistro

Yoel Juárez

A soli 16 anni, Yoel Juárez, ala sinistra dell’Aldosivi, ha debuttato con la prima squadra in Primera División, diventando il secondo classe 2002 ad esordire nella massima serie Argentina, dopo il fenomenale Matias Palacios del San Lorenzo.

Yoel è stato buttato nella mischia dal tecnico Gustavo Álvarez, che gli ha fatto giocare gli ultimi 24 minuti più recupero della partita contro il Colòn, disputatasi il 16 marzo scorso.

Yoel Juárez non ha mostrato nessun particolare imbarazzo, sfiorando il gol, puntando e superando ripetutamente il suo dirimpettaio, l’esperto difensore Clemente Rodrìguez, che ha più del doppio della sua età (37 anni) e che vanta un ricco palmares nazionale ed internazionale.

La sua prova è stata talmente buona, che Yoel è stato fatto entrare in campo anche nel match successivo contro il Club Atlético Tucumán, ma questa volta non è riuscito a terminare l’incontro a causa di un’espulsione al 90esimo.

“È stata una sorpresa. Non mi aspettavo l’esordio. Quando sono entrato in campo ho pensato alla mia famiglia (che era tutta in tribuna), al club, ai miei amici “, ha detto l’attaccante a TNT Sports.

Nato a Buenos Aires il 20 marzo del 2002, Yoel Juárez è arrivato al “Tiburon”, proveniente dall’Independiente Mar del Plata.

“I dirigenti che mi hanno scoperto e portato qui sono il cileno (Jorge Sotelo) con l’ex coordinatore, Carlos Orsi. Sono arrivato come centrocampista esterno sinistra e ho finito per giocare come attaccante”.

Le doti tecniche ed atletiche del giovane talento argentino sono emerse fin da subito nel settore giovanile dell’Aldosivi, e così, dopo solo 6 mesi, gli è stato fatto firmare un contratto di 3 anni.

Le qualità di Yoel non sono sfuggite neanche al selezionatore dell’Under 15 argentina Diego Placente, che l’ha convocato nel luglio del 2017.

Differentemente, in occasione dell’ultimo Sub-17, Juárez non è stato chiamato dal C. T. Pablo Aimar.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Yoel Juárez è un’ala sinistra dotata di una discreta tecnica di base e di una buona accelerazione palla al piede.

Il suo stile di gioco è fatto di continue progressioni sulla fascia di competenza, con continui tentativi di uno contro uno.

Talvolta sbaglia le scelte, eseguendo male i passaggi per fretta (deve migliorare con il destro) o tenendo un po’ troppo la palla, innamorandosi della giocata ad effetto.

Non per questo è un giocatore inutile, anzi Yoel è un giocatore efficace, che dà imprevedibilità alla manovra della sua squadra.

Ha un calcio “pulito”, è bravo nei cross ed è dotato di buone capacità balistiche, che gli consentono di essere pericoloso da fuori area.

Uno dei suoi principali punti di forza è indubbiamente la già buona fisicità, che gli permette di essere competitivo nei duelli corpo a corpo e di proteggere abbastanza bene la sfera.

Sicuramente non gli manca la personalità, il giorno del suo debutto ha dimostrato di non soffrire minimamente la pressione esterna, giocando con la determinazione e la grinta di un veterano.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala sinistra/centrocampista esterno sinistro (non rinuncia alla fase difensiva) ma, in certe occasioni, si fa trovare anche sulla fascia opposta.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, progressione palla al piede, dribbling, potenza, assist, cross, inserimenti offensivi.
Punti di debolezza: Deve migliorare con il destro ed essere più preciso nelle scelte.
A chi assomiglia: Bakary Sako
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: ahoramardelplata.com.ar)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *