Wilgot Marshage: talento svedese classe 2004

INFORMAZIONI: Wilgot Marshage

Nome: Wilgot Marshage
Ruolo: Mediano, mezzala destra/sinistra
Data di nascita: 08/08/2004
Altezza: 174 cm.
Piede: Destro

Wilgot Marshage

Dopo il centrocampista Lukas Bjorklund e l’attaccante Emil Roback, un altro interessante talento svedese approda al Milan, il mediano/mezzala Wilgot Marshage. Classe 2004 come Bjorklund, ma meno talentuoso rispetto trequartista ex Malmo, l’ex IFK Lidingö è comunque un giocatore cha abbina quantità e qualità.

Capitano della nazionale svedese Under 17, Marshage è un figlio d’arte, il padre è stato infatti un giocatore di buon livello in patria e gli ha trasmesso la grande passione per il calcio.

Wilgot ha sempre fatto parte del Lidingö, club con il quale ha spesso giocato sotto età (anche nell’Allsvenskan Norra, l’equivalente del nostro campionato Primavera) ed è arrivato fino al debutto in prima squadra in occasione del match di Coppa di Svezia contro il Sundvall (ha giocato tutti i supplementari). Proprio l’esordio in prima squadra e il debutto con la maglia della nazionale di categoria svedese sono stati per Wilgot i migliori momenti della sua pur breve carriera.

I suoi giocatori preferiti sono Darijan Bojanic dell’Hammarby (il club per cui tifa in Svezia) e Jordan Henderson del Liverpool. I “Reds” sono la squadra che ammira maggiormente ed in futuro vorrebbe proprio giocare con la maglia dei campioni d’Inghilterra. (tratto da Footballtime)

Oggi va a Milano per farsi visitare da un medico. È stato tutto abbastanza veloce ed è ovviamente molto bello per lui. È molto divertente, ovviamente, dimostrare che è possibile passare dal Lidingö a un grande club come il Milan. Ovviamente è triste perdere un giocatore titolare in prima squadra, ma quando si tratta di un trasferimento come questo non te ne puoi preoccupare. È molto divertente per lui e la sua famiglia, sì, tutti sono coinvolti. Che tipo di giocatore è? È un giocatore maturo e fisicamente forte per la sua età. Molto ben allenato e con un’ottima percezione del gioco. Ha giocato principalmente da centrocampista interno, ma ha anche giocato da centrocampista e ha fatto molto bene nella divisione 2″, ha dichiarato il suo ex allenatore Magnus Palsson a fotbolldirekt.se.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Wilgot Marshage è principalmente un centrocampista difensivo ma può anche adattarsi a giocare da mezzala.

Tecnicamente valido, dinamico, in possesso di una buona visione e lettura del gioco, ha notevoli capacità balistiche che gli consentono di essere molto pericoloso dalla media-lunga distanza.

Ha una spiccata personalità, tocca un buon numero di palloni nell’arco della partita, smarcandosi con frequenza quando i compagni sono in possesso della sfera. Gioca con una buona intensità e sa garantire qualità e quantità alla manovra dando equilibrio alla squadra.

Ordinato ed in possesso di un preciso lancio lungo, sa verticalizzare con i giusti tempi l’azione.

Ha un passo normale (non è comunque un giocatore lento), ma sa comunque posizionarsi sulla linea di passaggio degli avversari palesando un buon senso della posizione.

Fisicamente normolineo ma forte (ha ulteriori margini di crescita), sa farsi valere nei duelli spalla a spalla e nei contrasti. Marshage va naturalmente visto in un contesto più performante come quello italiano, ma le qualità atletiche per ben figurare non sembrano mancargli.

Marshage ha una forte personalità, si prende sempre le sue responsabilità e, non a caso, è stato capitano delle squadre giovanili nelle quali ha militato.

Analisi finale

Punti di forza: Visione di gioco, forza, tecnica, dinamismo, capacità balistiche, lancio lungo, passaggi, intelligenza tattica, personalità.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente, migliorare nel gioco aereo e il “piede debole”.
A chi somiglia: Stanislav Lobotka
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Instagram)

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *