Salomon Obama: 2000 – Spagna

Nome: Salomón Asumu Obama Ondo
Ruolo: Ala destra/sinistra, seconda punta
Data di nascita: 04/02/2000
Altezza: 170 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

L’esterno offensivo Salomón Asumu Obama Ondo, più semplicemente, Salomón si è guadagnato nel settembre scorso un bel po’ di spazio sui media spagnoli per aver debuttato a soli 17 anni e 6 mesi in Segunda B con la seconda squadra dell’Atlético Madrid. E’ successo esattamente il 2 settembre scorso, in occasione del match contro il Valladolid B, dove il ragazzino spagnolo ha giocato gli ultimi 23 minuti subentrando a Toni Moya. Salomón si è posto così nella scia di altri grandi talenti “Colchoneros”, come Saul e Koke, che hanno esordito ancora più giovani con la squadra B dell’Atletico (a 16 anni il primo, a 15 il secondo).
Nato a Malabo, in Guinea Equatoriale, Salomón è arrivato molto giovane a Torrejón (vicino Madrid) in cerca di fortuna, in compagnia dei genitori e del fratello gemello (Federico). Appena arrivati in terra spagnola, i due gemelli hanno iniziato a giocare a calcio con la Juventud Móstoles, qui Salomon viene notato dagli osservatori del Real Madrid, che lo fanno partecipare in prova a diversi tornei, ma alla fine non viene tesserato dalle “Merengues”. Successivamente si sono fatti avanti i “Colchoneros” che non hanno avuto nessun dubbio nel tesserare immediatamente entrambi i fratelli.
Dal 2009, lui e il fratello gemello Federico, sono entrati a far parte della prolifica cantera dell’Atletico. Recentemente la giovane ala ha scelto di vestire i colori della Spagna pur essendo in possesso anche del passaporto guineano (ha già 5 presenze e un gol con l’U17 iberica), mentre il fratello sembra orientato, per il momento, a scegliere di giocare per la nazionale africana (non a caso indossa sempre con orgoglio un vistoso braccialetto con i colori della bandiera guineana). Nel campo i due gemelli occupano posizioni diametralmente opposte: se Salomón fa la differenza in attacco, Federico è stato posizionato al centro della difesa, dopo una breve parentesi da punta.
Nel vivaio dell’Atletico Madrid, Salomón si è sempre distinto come uno dei migliori talenti; appena ingaggiato, pur essendo appartenente per età alla categoria “benjamín” primo anno, è stato impiegato con i ragazzi più grandi della “alevín”. Nel gruppo I della Primera Autonómica, Salomón ha messo a segno 38 reti in 19 partite a cui vanno aggiunte le 14 realizzazioni al prestigioso torneo internazionale MIC contro rivali del calibro di Barcellona, Ajax, Lleida e i giapponesi del Chiva Nanohana.
Precedentemente, il talentino di origini guineane era stato capocannoniere con 10 gol anche al trofeo Internacional Fútbol In, disputato a Palma de Mallorca, dove l’Atletico Alevín è stato battuto in finale dall’Inter.
Salomón è uno dei prospetti più noti dell’intera cantera dell’Atletico, quasi tutti i tifosi lo conoscono in quanto alcune delle sue migliori prestazioni sono avvenute in alcuni tornei giovanili trasmessi in tv. (tratto da mundodeportivo.com)
La sua escalation professionale nel file dell’Atletico Madrid è stata abbastanza rapida; quest’anno si è diviso tra la squadra Under 19 partecipante alla UEFA Youth League, dove ha racimolato 5 presenze e quella B dei “Colchoneros”, con la quale ha totalizzato finora 13 presenze.
Ad inizio stagione Diego Simeone lo ha inserito nella lista B della Champions League dopo averlo convocato per un’amichevole estiva contro il Leganes, un importante riconoscimento per il ragazzo sul quale da tempo il tecnico argentino ha posto la sua attenzione.
Con l’Atletico Madrid Salomón ha un contratto che scade nell’estate del prossimo anno e quindi c’è già il forte rischio che qualche altro importante club possa, con pochi “spiccioli”, portare via il ragazzo da Madrid.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Salomón è preminentemente un esterno offensivo in grado di giocare sia a destra che a sinistra, adattandosi anche a diversi moduli. Può essere infatti impiegato comodamente in un 4-3-3, ma anche svolgere i compiti dell’esterno di centrocampo di 4-4-2.
La caratteristica che colpisce immediatamente del prospetto dell’Atletico Madrid è la sua velocità impressionante; per qualsiasi difensore è praticamente impossibile stargli dietro quando s’invola a campo aperto. In aggiunta a questa super progressione, Salomón propone anche una notevole abilità tecnica nell’uno contro uno; negli spazi larghi diventa veramente devastante per i pacchetti arretrati avversari.
Ha un buon piede destro che sa mettere a frutto più in fase di assistenza rispetto a quella di finalizzazione, che risulta poco proporzionale al grande numero di occasioni create con azioni individuali.
Fisicamente brevilineo, con i suoi 170 cm, ha però una discreta elevazione. Muscolarmente deve comunque irrobustire ancora un po’ la sua struttura corporea, anche perché negli spazi stretti sembra soffrire eccessivamente il duello corpo a corpo con i difensori molto più prestanti di lui.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, cross.
Punti di debolezza: Deve migliorare in fase di finalizzazione e fisicamente
A chi assomiglia: Sadio Mané
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.marca.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *