Sacha Boey: talento francese classe 2000

INFORMAZIONI: Sacha Boey

Nome: Sacha Boey
Ruolo: Terzino destro
Data di nascita: 13/09/2000
Altezza: 178 cm
Piede: Destro

Sacha Boey

Nel Rennes, oltre alla “stella” Eduardo Camavinga, straordinario centrocampista classe 2002, si sta facendo largo in prima squadra un altro interessante prodotto del vivaio “Rouge et Noir”, il terzino destro classe 2000 Sacha Boey.

Con la prima squadra del Rennes, Boey è riuscito a debuttare in occasione della partita della passata stagione, il 9 maggio esattamente, contro il Tolosa (match terminato 2 a 2) e, da quel momento, è riuscito ad accumulare altre tre presenze, 3 all’inizio dell’attuale Ligue 1.

Nato a Montreuil il 13 settembre del 2000, Sacha è un ragazzo di origini franco-camerunesi che ha iniziato a giocare a calcio all’FC Romainville prima di unirsi alla Red Star, uno dei club più importanti della regione parigina, attualmente militante nella terza divisione francese. All’età di 15 anni, ha lasciato tutte le comodità famigliari, per entrare a far parte del settore giovanile del Rennes.

“Rennes mi ha permesso di giocare a calcio e di continuare la mia carriera scolastica, aspetto molto importante per mia madre”, ha dichiarato Sacha.

Prima di trovare l’esordio in prima squadra, Boey si era messo in buona evidenza nel campionato riserve, attirando di conseguenza l’attenzione dei tecnici della formazione maggiore che, sempre più spesso lo hanno portato ad allenarsi con i professionisti.

Naturalmente, il suo avvento in prima squadra è stato favorito dalla presenza dell’allenatore Julien Stéphan. “Era il mio allenatore l’anno scorso con le riserve ed è stato colui che mi ha fatto debuttare in prima squadra”, ha dichiarato Sacha Boey. “È un ottimo allenatore che si fida dei giovani. Il fatto che mi abbia già allenato è un vantaggio per me perché mi conosce, ma a livello di organico, lui ha già i suoi giocatori che sono i punti fermi. Ma se qualcuno manca nell’allenamento, sa a chi appoggiarsi. ” (tratto da beinsports.com)

Boey è un terzino di spinta, ma che non tralascia la fase difensiva, anche se i suoi modelli sono Dani Alves e Serge Aurier. “Anch’io difendo e amo recupere la palla in posizioni difensive per poi creare superiorità numerica in attacco, perché so crossare, fare gli assist ed anche segnare. Apprezzo in particolare la mentalità di Aurier. Viene dal 93 (quartiere) come me. Sul campo, non lascia mai andare nulla, è grintoso. ” ( tratto da beinsports.com)

Rendendosi conto di come i tecnici moderni puntino sempre di più sul gioco offensivo anche per quanto riguarda i terzini, Sacha ha cercato di affinare la sua tecnica osservando con attenzione le partite di Willian e Douglas Costa: “Apprezzo particolarmente la loro velocità palla al piede, la loro facilità nel superare gli avversari, la loro capacità di percussione e la qualità nell’uno contro uno.” (tratto da beinsports.com)

La qualità tecniche ed atletiche espresse da Boey sia nel settore giovanile, sia con la prima squadra, gli hanno permesso di venire convocato una volta in U17 e una nell’U18 francese e, non a caso, il Rennes lo ha vincolato contrattualmente fino al 2022.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Sacha Boey è un terzino destro di spinta, dotato di una discreta tecnica di base e di una buona esplosività muscolare, che gli consente di essere un moto perpetuo sulla fascia di competenza, riuscendo spesso a creare la superiorità numerica sulla corsia.

Bravo nei passaggi, buon crossatore, Boey sa anche segnare, una qualità poco comune ai terzini.

Ha grande facilità di corsa, è veloce e dotato di una prepotente progressione palla al piede, Boey sa farsi rispettare anche nei duelli fisici, anche se può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea.

E’ un ragazzo ambizioso, dotato di una spiccata personalità, che non ha palesato particolari imbarazzi nel confrontarsi con i professionisti.

Tatticamente il suo ruolo è quello di terzino destro di un pacchetto arretrato a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, progressione palla al piede, cross, capacità aerobiche, assist.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e perfezionare ulteriormente la fase difensiva.
A chi assomiglia: Serge Aurier
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.beinsports.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *