Ricardo Caraballo: talento colombiano classe 2004

INFORMAZIONI: Ricardo Caraballo

Nome: Ricardo Andrés Caraballo Flórez
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 09/02/2004
Altezza: 180 cm
Piede: Destro

Ricardo Caraballo

Se la Colombia si è piazzata al quarto posto all’ultimo Sub-15, disputato in questi giorni in Paraguay, molto lo deve alle 7 marcature messe a segno dal suo centravanti, Ricardo Caraballo del Baranquilla F.C., diventato capocannoniere della competizione.

La punta classe 2004 ha confermato con la selezione del C.T. Jorge ‘Chamo’ Serna di essere un ottimo realizzatore, ripetendo lo score considerevole che aveva avuto con il suo club nel torneo di Bogotà, disputato prima del Sub-15, quando era andato in gol ben 10 volte.

Al torneo continentale Caraballo ha segnato un gol contro Bolivia, uno al Perù e uno al Belgio (nazionale ospite) e, soprattutto, ha realizzato 2 doppiette contro il Brasile e l’Argentina. Nella vittoria contro i brasiliani, ha marcato 2 reti nel 3-0 che ha qualificato la Colombia alla seconda fase, mentre all'”Albiceleste” ha segnato nella sconfitta in semifinale.

“Sono un attaccante che gioca bene con la palla, fa molto movimento e ha senso del gol”, ha detto Caraballo, prima del Sud Americano U15. Ricardo ha come idoli del punteggio Carlos Bacca, Miguel Borja e Harry Kane ed effettivamente il suo stile di gioco e le movenze ricordano molto da vicino quello dell’ex attaccante del Milan, attualmente al Villarreal (ma Ricardo è più dinamico). (tratto da colombia.as.com)

Nato il 9 febbraio del 2004 e residente nel barrio Urbanización El Parque di Barranquilla, Ricardo ha sempre giocato nella sua città e il calcio è sempre stato presente nella sua testa. “Era qualcosa che mi piaceva da quando ero molto giovane. Ho sempre desiderato giocare a calcio e grazie a Dio e ai miei genitori sono stato in grado di trovare una scuola calcio chiamata Club Deportivo Cambiando Vidas”.

Il ragazzo non dimentica chi gli ha permesso di entrare a far parte della selezione dei “Cafeteros”: “Lo devo al “profesor” Richard Garcés, al “profesor” Eduardo Reales e al “profesor” Emerson Utria”. (tratto da capsulas.com.co)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ricardo Caraballo è una punta centrale estremamente dinamica, veloce, abile quando parte in accelerazione palla al piede ed in possesso di una buona tecnica di base.

E’ molto bravo nello smarcarsi e si fa sempre trovare al posto giusto nel momento giusto, “bruciando sul tempo” i suoi marcatori.

Dotato di un discreto dribbling, soprattutto a campo aperto, è un attaccante che ama partecipare al gioco, svariando sul fronte offensivo e, soprattutto, facendo il classico “dai e vai” (o movimento ad “elastico”), cioè indietreggiare sulla trequarti per fare la sponda e lanciarsi in profondità sul successivo lancio del compagno.

In possesso di un ottimo controllo di palla in corsa, ha un tiro non molto forte ma preciso e, non a caso, è un ottimo tiratore di calci di rigore.

Può migliorare nel gioco aereo e, come è normale che sia considerando la sua giovane età, deve irrobustire la sua struttura corporea normolinea con qualche muscolo in più, in modo tale da essere ancora più performante nei duelli spalla a spalla.

Gioca con buona disinvoltura anche le partite più importanti (dove è stato spesso decisivo), non patendo particolarmente le pressioni esterne, palesando una spiccata personalità.

Tatticamente il suo ruolo è quello di punta centrale nel 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, rapidità d’esecuzione, dinamismo, attacco della profondità, controllo di palla, senso del gol, smarcamento, personalità, rigorista.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare nel gioco aereo e il sinistro.
A chi assomiglia: Carlos Bacca
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: gol.caracoltv.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *