Raphaël Sarfo: talento olandese classe 2004

INFORMAZIONI: Raphaël Sarfo

Nome: Raphaël Boakye Sarfo
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 08/01/2004
Altezza: 165 cm
Piede: DestroRaphaël Sarfo

Giocare sotto età nell’Academy dell’Ajax non deve essere per nulla facile, vista la tanta qualità presente nelle varie squadre della società ajacide ma, in questa impresa è riuscito Raphaël Sarfo, ala destra del 2004, che ha avuto la possibilità di totalizzare 7 presenze un gol e un assist in Eredivisie U17.

Talento di origini ghanesi, proprio come Brobbey (super prospetto classe 2002 dell’Ajax), Sarfo ha dato da subito l’impressione di essere un giocatore di livello superiore, al quale andava molto stretto giocare con i suoi coetanei.

Arrivato all’Ajax proveniente dallo Zuidoost United, nel settore giovanile dei “Lancieri” si è messo subito in grande evidenza, riuscendo ad entrare nel giro della nazionale olandese Under 15, con la quale ha totalizzato 3 caps.

Raphaël è un ragazzo ambizioso, determinato, un perfezionista che vuole sempre migliorarsi: “Posso diventare ancora più bravo nell’uno contro uno e nei passaggi. Vorrei diventare un calciatore professionista. Giocare con la prima squadra dell’Ajax nell’ArenA: questo è il mio desiderio “.

Come molti suoi coetanei ha una grande ammirazione per Lionel Messi, ma sorprende il nome dell’altro suo giocatore preferito. “Messi è stato il primo giocatore che ho pensato fosse davvero forte. Il mio idolo nell’Ajax è comunque Justin Kluivert”.

Sarfo non ha mai incontrato Kluivert, anche se gli sarebbe piaciuto molto, in quanto dopo un anno da questa intervista (rilasciata al sito dell’Ajax), il figlio d’arte si è trasferito alla Roma.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Raphaël Sarfo è principalmente un’ala destra, ma può anche adattarsi a giocare sulla fascia opposta. “Giocare sulle fasce mi piace molto”, ha dichiarato più volte il ragazzo.

Molto veloce ed abile nell’uno contro uno, a campo aperto è veramente difficile da arginare, anche per avversari molto più esperti di lui.

Il suo stile di gioco è dinamico, fatto di continue accelerazioni palla al piede e di frequenti cambi di ritmo, punta continuamente il suo dirimpettaio, riuscendo spesso a fare la differenza nel settore dove agisce.

Tecnicamente molto bravo, se la cava anche con il sinistro ma, come è normale che sia considerando la giovanissima età, ha bisogno di rafforzare la sua struttura con qualche muscolo in più, in modo tale da proteggere meglio la palla e resistere con forza ai contrasti.

Elegante nelle movenze, ha grande facilità di corsa ed una spiccata abilità nella conduzione della sfera anche quando accelera.

E’ un giocatore che sa essere determinante sia in fase di finalizzazione che di assistenza, potendo contare su un sensibile tocco di palla e su una buona visione di gioco.

Dotato di buone capacità balistiche, Sarfo sa andare in rete anche con tiri dalla media-lunga distanza, anche se la maggior parte delle sue finalizzazioni avvengono dopo degli assoli personali.

In possesso di una spiccata personalità, le pressioni esterne gli scivolano addosso, non influenzando minimamente il suo rendimento.

Tatticamente il suo ruolo è quelli di ala destra di un 4-3-3, ma può anche agire sulla corsia opposta.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, cambio di ritmo, accelerazione palla al piede, assist, cross, controllo di palla, personalità.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente e migliorare nella continuità.
A chi assomiglia: Jadon Sancho
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.ajax1.nl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *