Peter Pokorny: talento slovacco classe 2001

INFORMAZIONI: Peter Pokorny

Nome: Peter Pokorny
Ruolo: Mediano
Data di nascita: 08/08/2001
Altezza: 181 cm.
Piede: Destro

Peter Pokorny

Come già detto in alcune precedenti schede, il Red Bull Salisburgo Under 19 ha una rosa talmente tanto competitiva che può portarlo ad arrivare fino alla fine della UEFA Youth League.

In ogni reparto sono presenti dei talenti dal profilo tecnico ed atletico di assoluto valore e, a centrocampo, si sta mettendo in grande evidenza il mediano classe 2001 slovacco Peter Pokorny.

Nato a Trenčín l’8 agosto del 2001, Pokorny ha iniziato a giocare a calcio a 4-5 anni nell’AS Trenčín, scalando rapidamente tutte le categorie arrivando a giocare sotto età nella squadra Under 19.

A 16 anni è entrato a far parte dell’Academy del Red Bull Salisburgo, venendo subito inserito nella formazione Under 18 ma, dopo 6 mesi, è stato girato al Liefering, la seconda squadra del team austriaco, militante nella seconda divisione nazionale.

Peter, che arrivato al club della famosa bevanda energetica ricoprendo il ruolo di centrale difensivo, viste le buone qualità tecniche è stato spostato nella posizione di mediano. Complessivamente, al Liefering è riuscito a totalizzare finora 27 presenze (in 2 stagioni), ma potevano essere molto di più si non fosse stato frenato da un brutto infortunio.

Quest’anno, Pokorny ha ripreso completamente i ritmi di gioco, ha ben figurato in UYL e, soprattutto, si è allenato più volte con la prima squadra del RB Salisburgo.

“Spero di farmi strada anche nella squadra ‘A’. Tutti i dirigenti vengono a vedere le partite delle categorie giovanili, sia in casa che in trasferta. Uno dei giocatori ha lasciato la prima squadra e giocava nella mia stessa posizione. Per questo, ora credo ancora di più che ci sia la possibilità di giocare alcune partite di campionato con il Salisburgo, ma sono paziente, gioco le mie partite e il momento giusto quando arriva, arriva “. (tratto da profutbal.sk)

Peter è un ragazzo umile, che in Austria entra in contatto con diverse stelle della squadra maggiore. “Mi sono allenato con loro diverse volte e sono miei amici. Con Dominik Szoboszlai e diversi giovani giocatori andiamo in città per un caffè e anche fuori città. Non ci sono differenze tra la prima e la seconda squadra. Siamo tutti vicini.” (tratto da profutbal.sk)

Pokorny conosce personalmente anche uno degli astri nascenti del calcio mondiale: Erling Haaland, che ha già segnato 7 gol in Champions League all’età di 19 anni: “È un incredibile finalizzatore. Un professionista che pensa solo al calcio dalla mattina alla sera. Lo vediamo nelle sue esibizioni e sono curioso dei suoi progressi. Penso che andrà lontano.” (tratto da profutbal.sk)

Il giovane talento slovacco è un grande estimatore del Barcellona, in particolare quello che vedeva come protagonisti Xavi, Busquets ed Iniesta ma ora, il suo modello è Frenkie de Jong, del quale apprezza molto il suo stile di gioco.

Peter Pokorny è un talento tra i più considerati in patria, i vari selezionatori delle nazionali giovanili slovacche lo hanno sempre convocato e il ragazzo fa attualmente parte della nazionale Under 21, con la quale ha già totalizzato 4 presenze e un gol.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Peter Pokorny è un mediano che abbina ad una buona fisicità un altrettanto valida tecnica di base.

In possesso di una visione di gioco periferica, sa farsi apprezzare in entrambe le fasi, recuperando un buon numero di palloni, sfruttando soprattutto il suo spiccato senso della posizione e rilanciando l’azione sul fronte offensivo per mezzo di precisi passaggi filtranti.

Elegante nelle movenze, è un centrocampista ordinato che, nonostante la mole, non è lento ma anzi, quando ha spazio davanti a sé, riesce a mettere in moto le sue lunghe leve, riuscendo a far guadagnare molti metri alla sua squadra.

Meno rapido nei primi metri, sa comunque proteggere abbastanza bene la sfera, cavandosela sufficientemente bene quando è pressato in modo serrato dagli avversari.

In possesso di discrete capacità balistiche (che può sfruttare con maggiore continuità), forte nel gioco aereo e molto intelligente tatticamente, Peter è una presenza fondamentale nel centrocampo della sua squadra, svolgendo un prezioso “lavoro oscuro”.

Fisicamente longilineo, può ulteriormente irrobustire la sua struttura corporea (soprattutto la parte alta), in modo da essere ancora più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Ha indubbiamente una forte personalità, gioca in mezzo al campo con la calma di un veterano, calamitando su di sé un gran numero di palloni.

Tatticamente il suo ruolo è quello di vertice basso di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, fisicità, personalità, visione di gioco, passaggi, recupero palla, intelligenza tattica, senso della posizione, protezione della palla.
Punti di debolezza: Può ulteriormente irrobustirsi e velocizzarsi nei primi metri.
A chi assomiglia: Frenkie de Jong
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.spox.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *