Omari Forson: talento inglese classe 2004

INFORMAZIONI: Omari Forson

Nome: Omari Forson
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 20/07/2004
Altezza: 170 cm.
Piede: Sinistro

Omari Forson

A 15 anni e 28 giorni Omari Forson, trequartista mancino classe 2004 del Manchester United, ha avuto la possibilità di debuttare molto precocemente nella Premier League Under 18.

Dal momento dell’esordio, Forson è riuscito ad entrare in campo in altre 3 occasioni, racimolando 4 presenze complessive in U18, non poco per un ragazzo che ha solo 15 anni.

Nazionale inglese Under 15 e Under 16, Forson ha iniziato a giocare a calcio a 5 anni nel settore giovanile del West Ham ed in seguito si è trasferito al Tottenham.

Nel 2014, proprio quanto giocava nell’Academy degli “Hotspurs”, Omari ha fatto scaturire un vero duello di mercato tra Manchester City ed Everton.

I “Citizens” che seguivano il giovane talento già dai tempi del West Ham erano rimasti “folgorati” dalle qualità del ragazzo che, nel frattempo, su Youtube era diventato molto popolare grazie ad un video dove metteva in mostra la sua straordinaria capacità di palleggio (in un filmato amatoriale ne fa cento consecutivi in giardino) oltre alle sue movenze degne di un campione affermato.

L’Everton però era riuscito con tempestività a far provare il ragazzo londinese (per una settimana) nella propria Academy e sembrava essersi avvantaggiato nettamente nei confronti del City ma, alla fine, tra i due litiganti chi ha goduto è stato il terzo club, il Manchester United, il quale è riuscito ad ingaggiare Forson nel gennaio del 2019 pagando solamente un premio di formazione al Tottenham che, a malincuore, ha dovuto cedere uno dei “gioielli” di maggior valore della sua Academy.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Omari Forson è soprattutto un trequartista ma può anche adattarsi a giocare da esterno offensivo di destra, anche se è al centro del campo che riesce ad essere più nel vivo del gioco.

Giocatore dotato di una tecnica sopraffina e di un piede mancino estremamente “educato”, sa cavarsela discretamente bene anche con il destro, risultando imprevedibile per i difensori avversari.

Bravissimo nel dribbling (spettacolari alcuni suoi “tricks”), riesce con grande facilità a superare gli avversari nell’uno contro uno, creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Veloce, in possesso di un controllo di palla “a ventosa”, difficile da arginare quando parte in progressione palla al piede, Forson ha anche una visione di gioco periferica che gli consente di essere decisivo anche negli assist e di dare fluidità e profondità alla manovra della sua squadra.

Determinante anche in fase di finalizzazione, sa essere molto pericoloso dalla distanza e negli improvvisi inserimenti offensivi, oltre a segnare delle spettacolari marcature in acrobazia. A tal proposito, può definirsi è un vero specialista della rovesciata; è incredibile la sua capacità di coordinarsi velocemente e con eleganza in fazzoletto di terreno, eseguendo delle “biciclette” stilisticamente perfette ed efficaci.

Ama agire tra le linee, “galleggiare” sulla trequarti per poi inventare delle giocate di notevole imprevedibilità che spesso portano a dei gol o a degli assist illuminanti.

Essendo molto dinamico, talvolta si allarga sulla fascia destra, per poi accentrarsi, partire in accelerazione e scaricare verso la porta il suo potente tiro mancino.

Fisicamente normolineo, ma discretamente strutturato considerata l’età, ha tutto il tempo per irrobustirsi fisicamente, diventando ancora più performante nei duelli spalla a spalla.

A livello giovanile, Forson si è dimostrato costantemente un leader tecnico della sua squadra, un accentratore del gioco e il giocatore di cui tutti i compagni si fidano ciecamente.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, velocità, dribbling, assist, controllo di palla, capacità balistiche, acrobazia, dinamismo, personalità, progressione palla al piede, protezione della palla.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente.
A chi somiglia: Hakim Ziyech
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.football-wonderkids.co.uk)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *