Oihan Sancet: talento spagnolo classe 2000

INFORMAZIONI: Oihan Sancet

Nome: Oihan Sancet Tirapu
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 25/04/2000
Altezza: 188 cm
Piede: Destro

Oihan Sancet

Non è stato per niente male il debutto di Oihan Sancet nella massima serie spagnola: una bella vittoria per 1 a 0 contro i campioni nazionali del Barcellona di Leo Messi, è sicuramente un bel modo per iniziare una carriera tra i professionisti.

Nella prima giornata della Liga, il 16 agosto scorso, Sancet è entrato a poco più di 25 minuti dal termine della partita, diventando il 18esimo giocatore dell’Athletic con meno di 20 anni ad esordire tra i “grandi”.

A San Mamés, contro i catalani, Oihan ha subito intravedere le qualità tecniche che lo hanno reso uno dei prodotti più interessanti dello storico settore giovanile del club basco, doti che gli hanno permesso di entrare nel giro dell’U18 e dell’U19 spagnola.

Oihan avrebbe potuto debuttare anche prima se, nel settembre de 2018, non si fosse rotto il ginocchio, perdendo così quasi tutta la passata stagione.

Un vero peccato, perché precedentemente il ragazzo aveva già avuto la possibilità di debuttare con la seconda squadra del Bilbao, in occasione della partita casalinga del 25 agosto 2018, nella Segunda División B contro il CD Tudelano (match perso 2 a 0).

“Per prima cosa sono molto contento dei tre punti e poi per il mio debutto. È stata un’emozione incredibile È un sogno che avevo da quando ero bambino, sono molto orgoglioso di stare tra questi compagni. Ho trascorso molti pomeriggi da bambino a San Mamés “, ha dichiarato il talento navarro dopo il battesimo in prima squadra. “Sono uscito di casa a 15 anni per realizzare il mio sogno, giocare per l’Athletic Club. Questa maglia numero 34 la terrò per tutta la vita e la metterò in casa in un quadro”. (tratto da eldesmarque.com)

Nato a Pamplona il 25 aprile del 2000, Sancet ha iniziato a giocare a calcio nella cantera dell’Osasuna, club con il quale si è particolarmente distinto a livello giovanile. Nel gennaio 2012 è stato scelto come MVP di un prestigioso torneo intercolastico organizzato dalla Fondazione Osasuna, manifestazione che ha vinto con la Scuola Mendigoiti.

Nel 2015 è entrato a far parte del settore giovanile dell’Athletic Club, è arrivato precocemente alle soglie della prima squadra, venendo portato in ritiro estivo all’inizio della passata stagione da Eduardo Berizzo ma poi, la rottura dei legamenti del ginocchio, lo ha tenuto lontano dai campi fino a marzo scorso.

Ha chiuso l’ultima stagione con la squadra B, è stato inserito nella prima preselezione per l’Europeo U19, ma essendo stato scartato, è stato portato in prima squadra dal tecnico Gaizka Garitano in questa “pretemporada”.

Il resto è storia di questi giorni, con i tifosi baschi che sperano di aver trovato un nuovo grande talento.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Oihan Sancet è un trequartista di qualità, che abbina ad una grande tecnica di base una notevole fisicità, con i suoi 188 cm.

Elegante nelle movenze, gioca sempre a testa alta, oltre ad avere una visione di gioco periferica che gli consente di sfornare un gran numero di assist e di essere determinante per lo sviluppo del gioco.

In possesso di buone capacità balistiche, sa rendersi pericoloso dalla media-lunga distanza e su calcio piazzato ed inoltre, ha i giusti tempi d’inserimento offensivi, una dote che lo rende un ottimo centrocampista incursore.

Dotato di un buon controllo di palla in corsa, sa dribblare molto bene, disimpegnandosi con maestria anche negli spazi stretti, nonostante le lunghe leve che potrebbero penalizzarlo.

Non molto veloce nei primi metri, Sancet ha bisogno di spazio per prendere velocità ma, quando parte in progressione, non è così facile da arginare.

Pur essendo di piede destro, non è poi così male neanche con il mancino, risultando meno leggibile per i suoi avversari.

Abile nel chiudere gli 1-2 e proporsi in avanti, è un giocatore dinamico, che ama agire tra le linee, non rinunciando ad indietreggiare nella propria metà campo per impostare in prima persona la manovra, palesando una spiccata personalità.

Fisicamente longilineo, Sancet può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla e nel recupero della sfera.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1, ma può anche agire da mezzala con compiti offensivi in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, passaggi, progressione palla al piede, dribbling, capacità balistiche, assist, controllo di palla, personalità, inserimenti offensivi.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e può migliorare nella fase difensiva.
A chi assomiglia: Javier Pastore
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: athletic.elcorreo.com )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *