Noel Keresztes: talento ungherese classe 2004

INFORMAZIONI: Noel Keresztes

Nome: Noel Keresztes
Ruolo: Trequartista, punta centrale
Data di nascita: 16/09/2004
Altezza: 180 cm.
Piede: Destro

Noel Keresztes

Noel Keresztes, trequartista impiegato anche da punta centrale (con la formazione U19) classe 2004 della Honved, ha esordito nell’agosto scorso con la formazione principale quando ancora non aveva compiuto 16 anni, un fatto che ha comportato il 3 a 0 a tavolino per la sua squadra contro l’Iváncsa.

Infatti, i giocatori di età inferiore ai 16 anni non possono essere impiegati nei campionati professionistici e la Honved aveva violato questo regolamento.

Il 4 novembre, il nazionale Under 16 ungherese ha debuttato, questa volta senza problemi nella massima divisione del suo paese, entrando negli ultimi minuti del match esterno contro la Puskás Akadémia perso 1 a 0 dalla Honved.

Nei pochi minuti giocati, Noel è stato impiegato dietro la punta centrale (il ruolo più adatto alle sue caratteristiche tecniche e di passo) nel tentativo disperato di recuperare la partita.

Come già accennato in precedenza, probabilmente in virtù della sua struttura fisica, il classe 2004 ha spesso agito da punta centrale nell’U19 della Honved ma, in nazionale e in prima squadra, è stato impiegato da trequartista.

Noel ha iniziato a giocare a calcio a Kozármisleny ed è arrivato all’Honvéd da PécsHa vinto sotto età il campionato U16 e ottenuto il secondo posto in quello U15, oltre ad aver giocato sotto leva anche in U17 e U19.

“Sono estremamente soddisfatto del contratto professionale, penso che sia una grande opportunità”, ha detto Noel dopo la firma del primo contratto da proMi sento molto bene all’Honvéd. Tutti sono molto semplici, molto gentili, sono circondato da tanti bravi giocatori della squadra che aiutano il mio sviluppo “. (tratto da honvedfc.hu)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Noel Keresztes è un giocatore che colpisce immediatamente per l’eleganza nelle movenze e per la buona tecnica di base.

Versatile, può agire da “finto nove” e da trequartista, ruolo che gli dà la possibilità di essere più nel vivo del gioco, risultando determinante anche in fase di assistenza.

Ha una potente accelerazione palla al piede, controlla bene la sfera e sa essere pericoloso dalla media lunga distanza.

Se la cava discretamente nel gioco spalle alla porta, protegge abbastanza bene la sfera e sa distribuire con precisione il gioco quando indietreggia verso il centrocampo.

E’ dinamico, ama svariare su tutto il fronte offensivo non dando grossi punti di riferimento ai pacchetti arretrati avversari.

Fisicamente longilineo e forte, ha ulteriori margini di crescita che possono renderlo ancora più performante nei duelli spalla a spalla e nei contrasti. Inoltre, Noel può migliorare la fase difensiva e perfezionare il suo mancino in modo da rendere ancora meno prevedibile il suo stile di gioco.

Non è molto continuo e deve crescere dal punto di vista dell’intraprendenza, in quanto ha tutte le doti tecniche per incidere in modo forte sulla partita.

Tatticamente la posizione dove sembra dare il meglio di sé sembra essere quella di trequartista, ma è stato impiegato frequentemente anche da centravanti di movimento.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, controllo di palla, creatività, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, assist, dinamismo, visione di gioco, inserimenti offensivi.
Punti di debolezza: Deve migliorare nella continuità e nella fase difensiva. Può perfezionare il mancino.
A chi somiglia: Christoph Baumgartner
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Facebook.com)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *