Noah Okafor: talento svizzero classe 2000

INFORMAZIONI: Noah Okafor

Nome: Noah Arinze Okafor
Ruolo: Ala destra/sinistra, trequartista
Data di nascita: 24/05/2000
Altezza: 185 cm
Piede: Destro

Noah Okafor

Il Basilea non sta attraversando un grande momento, il tecnico della prima squadra Raphael Wicky è stato appena esonerato dopo la sconfitta a Salonicco contro il Paok, nel secondo turno preliminare di Champions League.

D’altronde anche in campionato le cose non stavano andando meglio, con il KO contro il San Gallo alla prima giornata. Così la dirigenza e in particolare il ds Marco Streller, hanno deciso di puntare momentaneamente su Alexander Frei come “traghettatore”.

A Basilea le basi per ottenere dei risultati migliori ci sono tutte, potendo contare anche sul florido settore giovanile del club rossoblu. Tra i tanti prospetti che si sono messi in mostra negli ultimi mesi, figura sicuramente il nome del classe 2000 Noah Okafor.

Noah ha avuto già la possibilità di debuttare in prima squadra (appena 18enne) il 19 maggio scorso, nel match giocato al St. Jakob-Park contro il Lucerna. Il giovane esterno offensivo, con il numero 11 sulle spalle, è entrato nel primo tempo al posto dell’infortunato Elyounoussi e per due volte ha avuto anche la possibilità di dare all’FCB il gol della vittoria.

Ecco cosa ha detto l’allenatore Raphael Wicky dopo l’esordio del giocatore in Super League: “Noah ha fatto un debutto promettente. È stato in grado di mostrare i suoi punti di forza e le sue potenzialità. Deve prendere esempio dai giocatori esperti.”

In questa stagione la dirigenza del team svizzero ha deciso di dare fiducia ai giovani talenti in organico, come si può chiaramente evincere dalle recenti dichiarazioni del ds Streller: “Kevin Bua e Dimitri Oberlin hanno avuto delle statistiche convincenti lo scorso anno, sono pronti a fare un altro passo avanti. E dietro ci sono anche Noah Okafor e Afimico Pululu, due grandi talenti.” (tratto da bzbasel.ch)

Ala di origini nigeriane (ha il doppio passaporto), Okafor è entrato a far parte del settore giovanile del Basilea all’età di 8 anni. Nell’ultima stagione, prima di debuttare con la prima squadra, si è messo in grande evidenza sia in UEFA Youth League, con la squadra Under 19 del Basilea, mettendo a segno 2 gol e 4 assist in 5 presenze, sia nel campionato nazionale U18, dove ha realizzato 8 reti in 12 caps.

Nel vivaio del Basilea sono presenti anche i due fratelli minori di Noah, Elijah e Isaiah.

A gennaio, dopo essere stato aggregato alla rosa dei “grandi”, Okafor ha firmato con il Basilea un nuovo contratto che scadrà nell’estate del 2020, un’operazione intelligente che ha permesso al club elvetico di proteggersi da eventuali “scippi” da parte di club più blasonati (in particolar modo tedeschi) che avevano già puntato il loro talentino.

“Noah è un giocatore molto versatile, un grande talento della nostra società”, ha detto Streller al sito del Basilea dopo aver vincolato il nazionale Under 18 svizzero al club rossoblu.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Noah Okafor è un giocatore duttile che però dà il meglio di sé giocando sulle corsie esterne. Perfetto per svolgere i compiti dell’ala di un 4-3-3 o di un 4-2-3-1, Noah può adattarsi molto bene anche al ruolo di esterno di centrocampo di un 4-4-2.

E’ un giocatore elegante nelle movenze, veloce, dotato di una buona struttura fisica; sa trattare la palla con dimestichezza, palesando notevoli qualità tecniche.

Abile nel dribbling, sa superare il suo dirimpettaio sia da fermo che in piena corsa, anche se talvolta eccede nelle varie finte e controfinte.

Ha buone capacità balistiche e soprattutto sa effettuare dei cross molto invitanti per i suoi compagni di squadra.

A livello giovanile ha messo in luce una buona qualità in fase di assistenza e anche una discreta precisione “sotto porta”.

Ha una personalità spiccata, come si è notato nel suo debutto nella massima serie svizzera, durante il quale (posizionato sulla fascia destra) ha tentato senza timori le giocate più difficili.

Tatticamente si applica in modo abbastanza attento alla fase difensiva, coprendo le “discese” del terzino sulla sua fascia di competenza.

Analisi finale

Punti di forza: Velocità, tecnica, assist, accelerazione, inserimenti senza palla, capacità balistiche, dribbling, personalità.
Punti di debolezza: Può migliorare nella continuità nell’arco dei 90 minuti.
A chi assomiglia: Marko Pjaca
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.hotjist.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *