Nico O’Reilly: talento inglese classe 2005

INFORMAZIONI: Nico O’Reilly

Nome: Nico O’Reilly
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 21/03/2005
Altezza: 177 cm.
Piede: Sinistro

Nico O’Reilly

“Magic Box”, una definizione che gli inglesi avevano ideato per Gianfranco Zola qualche anno fa, quando militava nel Chelsea, può sicuramente essere accostata anche a Nico O’Reilly, super tecnico e creativo trequartista classe 2005 del Manchester City e della nazionale Under 15 inglese.

Nico si sta facendo largo nel settore giovanile dei “Citizens” a suon di belle prestazioni e giocate spettacolari, qualità che gli hanno permesso di essere aggregato sotto leva al gruppo dei 2004, nonostante non sia di certo un gigante fisicamente, un aspetto che conferma come O’Reilly sia una spanna avanti a tutti dal punto di vista tecnico.

Nico è un il classico “local boy”, ha iniziato a giocare a calcio a 3 anni nel Failsworth Dynamos prima di passare ai Moston Tigers, un piccolo club locale che raccoglie principalmente ragazzi che provengono da contesti economico-sociali poco fortunati ma che ogni anno manda tantissimi ragazzi nei club professionistici. Per esempio, dalla squadra Under 8 del 2017, ben 9 ragazzi su 10 sono finiti in club di Premier League o Championship.

Il ragazzo, che come modelli ha Ronaldinho e Kevin De Bruyne, fin da giovanissimo era seguito anche dal Manchester United, ma alla fine ha optato per il club del suo giocatore preferito.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Nico O’Reilly è il classico trequartista tutto estro e fantasia, dotato di straordinarie capacità balistiche e di un piede mancino in grado di incantare il pubblico con giocate spettacolari.

Molto pericoloso dalla media-lunga distanza ed estremamente rapido nelle conclusioni (il suo tiro è molto forte e preciso), riesce con grande frequenza ad essere incisivo nell’uno contro uno creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Ha un eccellente controllo della sfera in piena corsa, sa verticalizzare il gioco con passaggi illuminanti palesando una visione di gioco periferica, risultando determinante anche in fase di assistenza.

In possesso di una buona progressione palla al piede, rapido nello stretto, gli avversari hanno grosse difficoltà nell’arginarlo e ricorrono spesso al fallo per fermarlo.

Nel corso della stagione riesce a mettere a segno un buon numero di reti sfruttando le già citate capacità balistiche ma anche i buoni tempi d’inserimento offensivi.

Dinamico, indietreggia spesso nella propria meta campo per costruire in prima persona il gioco, dando così un grosso aiuto ai centrocampisti.

Fisicamente normolineo, Nico ha bisogno di rinforzare la sua struttura corporea con qualche muscolo in più in modo da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla (dove comunque mette in gioco una certa grinta). Naturalmente, come buona parte dei giocatori di grande talento, O’Reilly può migliorare nella fase difensiva svolgendo un più intenso e deciso “sotto palla”.

Ha una spiccata personalità, gran parte del gioco passa attraverso i suoi piedi ispirati, essendo il giocatore in grado di dare imprevedibilità alla manovra.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista che può dare il meglio di sé in un 4-2-3-1 ma, vista la sua notevole velocità, non escludo che possa in futuro trovare spazio anche da esterno offensivo.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, uno contro uno, creatività, capacità balistiche, rapidità, assist, dinamismo, personalità, controllo di palla, visione di gioco, inserimenti offensivi.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare nella continuità e nella fase difensiva. Gioco aereo.
A chi somiglia: Bernardo Silva
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: Instagram)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *