Nathan N’Goumou: talento francese classe 2000

INFORMAZIONI: Nathan N’Goumou

Nome: Nathan N’Goumou Minipole
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 14/03/2000
Altezza: 182 cm
Piede: Destro

Nathan N’Goumou

Andato a segno nel match contro la Norvegia all’Europeo Under 19 che si sta disputando in questi giorni in Armenia, Nathan N’Goumou è uno dei tanti elementi della rosa francese che ben stanno figurando nella kermesse continentale.

La selezione transalpina è una delle grandi favorite per la vittoria finale dell’europeo, non avendo mai subito un gol finora, oltre ad avere espresso una discreta organizzazione offensiva.

Nato a Tolosa il 14 marzo del 2000 da genitori gabonesi e camerunesi, Nathan è da sempre nel vivaio della squadra della sua città, da quando ha iniziato a giocare a calcio a 5 anni. Oltre a giocare con il suo club di appartenenza, il giovane attaccante frequentava anche il Pôle Espoir di Castelmaurou.

“Paradossalmente, non ho giocato molto con il Pôle Espoir di Castelmaurou, ho continuato a crescere e ho dovuto riposare costantemente. Ero il calciatore che aveva guadagnato il maggior numero di centimetri in quel momento: ben 17! “

Con il Tolosa, giocando spesso sotto età, N’Goumou è arrivato fino in prima squadra guidata da Alain Casanova, con la quale è riuscito a esordire in occasione della partita di Ligue 1 contro il Dijon del 25 maggio scorso (persa uno a zero).

Con il “Téfécé” N’Goumou si è già vincolato contrattualmente fino al 2022, insieme ad altri interessanti prospetti come: Bafodé Diakité (anche lui esordiente in Ligue 1), Amine Adli e Kalidou Sidibé.

N’Goumou è il cugino dell’ex nazionale del Camerun Achille Emaná (anche lui con un passato al Tolosa) ed è il nipote di Clément Ebozo, che è stato il secondo gabonese a giocare in Ligue 1 negli anni ’60, inoltre anche il fratello Guillaume è un calciatore Girou (anche lui ex TFC).

“Il calcio è una storia di famiglia. Ne parliamo sempre a casa. Mio nonno ha mostrato la strada, attraverso le esperienze Lille e Limoges, era un attaccante e un grande fan di Pelé”, ha dichiarato Nathan, che come modello non ha un componente della sua famiglia, ma Etienne Capoue, ex centrocampista centrale del Tolosa.

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Va molto veloce ed è molto bravo tecnicamente. Quando accelera nessuno può prenderlo. Va d’accordo con tutti negli spogliatoi. Sul campo è molto competitivo, si lamenta molto quando perde”, ha dichiarato il suo compagno di squadra nell’Under 19 del Tolosa, Kilian Corredor.

“Non credo di essere stato un giocatore super veloce da ragazzino, ho acquisito questa qualità da grande, e oggi sono più bravo nei duelli. A volte mi piace spingere avanti la palla piuttosto forte, in modo da superare in accelerazione il mio avversario. Siamo abbastanza lontani dallo stile di gioco di mio cugino Achille, più bravo negli spazi stretti e soprattutto fisicamente molto più prestante.” (tratto da www.tfc.info)

Nathan N’Goumou è un’ala che può giocare indifferentemente su entrambe le corsie. In nazionale viene impiegato a destra, mentre nel club gioca frequentemente anche sulla fascia opposta.

Potente quando parte in progressione, riesce spesso a lasciare sul posto i suoi dirimpettai, creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Dotato di un bel dribbling in corsa, ha un buon tiro ed una discreta fisicità, qualità che gli permette di resistere molto bene alle spallate degli avversari.

Di piede destro, può migliorare il suo mancino, in modo tale da risultare meno prevedibile per il suoi marcatori.

Ha uno stile di gioco esuberante, fatto di continui scatti, accelerazioni ed uno contro uno; N’Goumou dà il meglio di sé dalla trequarti in avanti, risultando temibile sia in fase di finalizzazione che di assistenza.

Una qualità vista soprattutto durante una delle sue prime amichevoli con il gruppo dei professionisti, un anno fa, a Tarbes (2-2 contro la Real Sociedad), dove Nathan ha sfornato il suo primo passaggio decisivo (per Corentin Jean).

E’ un giocatore di personalità, che non ha timore nel puntare l’avversario, tentando la giocata difficile nei momenti “caldi” della partita.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala destra/sinistra di un 4-3-3 o di esterno offensivo di un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, progressione palla al piede, dribbling, inserimenti offensivi, assist.
Punti di debolezza: Deve migliorare il sinistro, può ulteriormente rafforzarsi fisicamente ed essere più continuo nell’arco dei 90 minuti.
A chi assomiglia: Yannick Bolasie
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.tfc.info)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *