Mohammed Dawood: 2000 – Iraq

Nome: Mohammed Dawood Yaseen
Ruolo: Punta centrale, seconda punta, ala sinistra
Data di nascita: 22/11/2000
Altezza: 175 cm
Piede: Destro 

BIOGRAFIA

L’Iraq è un paese che ha sempre avuto una grande passione per il calcio, naturalmente la guerra ne ha frenato lo sviluppo, ma negli ultimi anni qualcosa si sta muovendo. In Italia è arrivano il terzino di spinta Ali Adnan e con ogni probabilità vedremo in Europa anche Mohammed Dawood, trequartista/seconda punta dell’Al-Naft Petrol FC.
I più anziani potevano ricordare le gesta di Younis Mahmoud, che nel 2007 ha segnato il gol della vittoria nella finale della Coppa d’Asia mandando in estasi una nazione dilaniata dalla guerra. Il ritiro dell’attaccante ha lasciato un vuoto importante nel paese, ma ora con Dawood c’è la speranza che questa mancanza possa essere colmata.
Mohammed Dawood ha segnato 6 gol nel campionato asiatico Under 16, torneo nel quale si è imposto come capocannoniere, oltre ad essere votato miglior giocatore.
“Ero veramente felice che la mia squadra abbia potuto vincere il titolo asiatico. E sono stato contento di aver guadagnato il premio di miglior giocatore, oltre ad altri bei riconoscimenti. Grazie a Dio per i nostri risultati. Sono anche consapevole di dover ringraziare il nostro staff tecnico e la mia famiglia per il loro forte sostegno “, ha proseguito: “Ad essere sincero, non mi aspettavo di giocare così tanto nel torneo. E ‘stata la mia prima gara competitiva internazionale e mi sono emozionato. Ero preoccupato perché volevo così tanto essere all’altezza delle aspettative. Ma i nostri allenatori mi hanno incoraggiato in tutto e per tutto e mi hanno dato fiducia. Anche i miei compagni di squadra sono stati di grande aiuto e così abbiamo giocato bene come squadra”. (tratto da football-tribe.com)
Con l’Under 17 del suo paese Mohammed ha messo a segno 6 reti in altrettante partite, trascinando con 3 realizzazioni la sua squadra agli ottavi del mondiale di categoria contro il Mali; un match che il ragazzo ha visto soffrendo dalla tribuna in quanto squalificato. Con l’Under 20 (la sua selezione attuale) è andato in gol in un’occasione nelle due partite finora disputate.
Nato a Bagdad, nel distretto operaio di Al Zafaraniya, l’amore per il calcio di Dawood risale ai giorni trascorsi a giocare nel villaggio di Saida, Al-Oloom wal-Technologia dove era supervisionato da tecnici come l’ex Al Zawraa e star dell’Al Talaba, Amir Naji. In seguito, Dawood è passato all’Al-Khutoot, dove è rimasto solo un anno prima di passare all’Al-Naft SC, la sua attuale squadra, con la quale ha segnato il primo gol nella Premier League irachena nella stagione 2016/2017, nel febbraio 2017 contro Al-Hussein SC. Dawood, a soli 17 anni, ha segnato altri 9 gol nella sua stagione d’esordio e inoltre ha sfornato molti assist.
All’Al Naft, Dawood è stato schierato sul lato sinistro di un attacco a tre punte insieme a Mazin Fayadh e Ayman Hussein, due giocatori dei quali potrebbe presto seguire l’ascesa alla nazionale maggiore irachena. Mohammed ha favorevolmente impressionato nella sua prima stagione nella massima serie irachena, aiutando il club a lottare fino alla fine per il titolo.
Dawood sogna di ripercorrere le orme del già citato Younis Mahmoud, vero e proprio mito dei “Leoni della Mesopotamia”: “Mahmoud è il mio idolo”, ha detto il ragazzo al sito della FIFA. “Per me è una leggenda che mi ha fornito un’ispirazione coerente come ha fatto per molti altri giovani iracheni.”
Lo scorso anno, Dawood è stato inserito dal popolare giornale britannico “The Guardian”, nella lista dei migliori 60 talenti al mondo classe 2000.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Mohammed Dawood è una punta centrale/seconda punta molto dinamica, che ama svariare su tutto il fronte offensivo. Discretamente tecnico, quando ha davanti a sé molto spazio può diventare molto difficile da marcare, avendo una buona velocità di base ed abilità nell’uno contro uno.
Ha un tiro abbastanza forte (è anche un ottimo rigorista), ma soprattutto sa attaccare molto bene la profondità, superando in velocità i più lenti pacchetti arretrati avversari.
E’ un attaccante combattivo, generoso, che non si risparmia mai, che oltre ad essere un buon finalizzatore, sa anche sfornare numerosi assist per i suoi compagni.
Il suo ex allenatore in nazionale, Chatir, lo ha descritto così: “Un ottimo giocatore che studia molto bene gli avversari. Ha un grande talento e può giocare sia dalla parte sinistra dell’attacco, sia su quella destra.”
Ultimamente Dawood è stato impiegato principalmente da punta centrale, anche se la sua versatilità lo porta ad essere utilizzato in tutti i ruoli di un tridente molto offensivo. In passato ha anche giocato da seconda punta, vicino ad un attaccante più strutturato di lui al livello fisico.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Velocità, dribbling, assist, progressione palla al piede, finalizzazione, combattività.
Punti di debolezza: Deve imparare a giocare con il sinistro.
A chi assomiglia: Iago Aspas
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.football-tribe.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *