Mohamed Toure: talento australiano classe 2004

INFORMAZIONI: Mohamed Toure

Nome: Mohamed Toure
Ruolo: Punta centrale, ala destra/sinistra
Data di nascita: 26/03/2004
Altezza: 183 cm.
Piede: Destro

Mohamed Toure

Mohamed Toure, attaccante dell’Adelaide United, è diventato il più giovane marcatore nella storia della A-League a 15 anni e 325 giorni (e il terzo più giovane nella storia della lega nazionale), quando ha segnato all’84° minuto contro il Central Coast Mariners FC nella vittoria per 2-0 il 14 febbraio scorso, battendo il record di Tommy Oar. Quest’ultimo aveva appena compiuto 17 anni quando ha stabilito il precedente record nel 2008, ma Toure l’ha battuto di oltre un anno, dando grande soddisfazione al suo tecnico, l’olandese Gertjan Verbeek, che l’aveva già “buttato nella mischia” la settimana precedentemente.

Toure ha rimpiazzato il fratello maggiore, l’attaccante e compagno di squadra Al Hassan, infortunato fino al termine della stagione. Mohamed ha avuto bisogno di soli 7 minuti per catturare l’attenzione del Coopers Stadium, giocando un ruolo fondamentale nella creazione del meraviglioso primo gol di George Blackwood, prima di far “esplodere” la gioia del pubblico con il suo sigillo.

“Sembra surreale. Non avrei mai pensato di farlo in un milione di anni e invece ho segnato a 15 anni. Quindi è una sensazione straordinaria, soprattutto in casa, di fronte ai miei amici e alla mia famiglia”, ha dichiarato Toure a Fox Sports.

Una settimana prima, Toure aveva debutto con la prima squadra, a 15 anni e 320 giorni, subentrando con profitto nel match contro il Brisbane Roar, dimostrando una sicurezza e una maturità che va oltre i suoi anni.

“Mohamed dato alla squadra una nuova energia. Spero che altri giovani giocatori vedano che all’Adelaide United hanno la possibilità di esordire e vogliano di venire in accademia”, ha dichiarato Verbeek, il quale non aveva seguito il ragazzo nelle giovanili, ma che se ne era subito innamorato quando è stato portato in allenamento con la prima squadra.

Subito dopo il suo esordio tra “i grandi”, Mohamed ha firmato il suo primo contratto professionale con l’Adelaide: “Sono molto felice di firmare per l’Adelaide United e mi sento privilegiato per averlo fatto. Fare il mio debutto la scorsa settimana è stato un sogno diventato realtà. Ma c’è ancora molto lavoro da fare e posso migliorare molto di più, questo è ciò su cui mi sto concentrando in questo momento”, ha dichiarato il giocatore che, prima di arrivare ad all’Adelaide nel 2019, aveva militato nel settore giovanile di Croydon Kings e nel NTC (il Football Federation South Australian National Training Centre, dove vengono preparati i talenti locali per la nazionale U17 fin dall’età di 15 anni). Toure è al momento orientato a vestire la maglia dell’Australia anche se le sue origini sono guineane-liberiane.

Il direttore sportivo dell’Adelaide Bruce Djite, ha dichiarato entusiasta dopo l’esordio di Traore in prima squadra: “L’abilità naturale di Mohamed è stata evidente nel suo breve cameo contro il Brisbane Roar della scorsa settimana. È stato entusiasmante, ma è solo un assaggio della sua potenziale qualità perché ha solo 15 anni. La sua carriera deve ancora iniziare e c’è ancora molto su cui deve lavorare. Dovremmo tutti prestare attenzione e riflettere su coloro che hanno fatto il loro debutto in giovane età come Mohamed. Una cosa è avere un potenziale e un’altra è realizzarlo. Il club farà crescere il suo talento e monitorerà attentamente il suo sviluppo, offrendo a Mohamed le migliori possibilità in assoluto per avere successo nel calcio e progredire ai massimi livelli. Alla sua età è anche importante che continuiamo a lavorare con la sua famiglia, garantire che la sua istruzione non sia influenzata negativamente dal calcio e che sia in atto un piano per lui per gestire tutti i suoi impegni accademici”. (tratto da abc.net.au)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Mohamed Traore è una punta centrale che per caratteristiche tecniche e di velocità può adattarsi a giocare anche da attaccante esterno.

Molto scattante, in possesso di una potente accelerazione palla al piede, sa smarcarsi con i giusti tempi, palesando un buon senso del gol.

Pratica un calcio associativo, ama indietreggiare sulla trequarti per poi scambiare la palla con i centrocampisti e “scattare in profondità.

Ha una buona tecnica di base, sa essere determinante nell’uno contro uno sia negli spazi stretti che larghi, quando prende velocità e parte in progressione. Inoltre, sa proteggere bene la sfera, usando bene il corpo e sfruttando le gambe già molto potenti.

Fisicamente longilineo, è sicuramente più alto del metro e ottanta (non abbiamo dati ufficiali), Traore può sicuramente irrobustire la sua struttura corporea con qualche muscolo in più.

Ha una spiccata personalità, non soffre minimamente le pressioni esterne, giocando senza nessun tipo d’imbarazzo.

Tatticamente versatile, Mohamed può ricoprire tutti i ruoli del tridente d’attacco.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, velocità, progressione palla al piede, smarcamento, dinamismo, capacità balistiche, assist, personalità, senso del gol, protezione della palla.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente e migliorare il sinistro.
A chi somiglia: Marcus Thuram
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.abc.net.au)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *