Mohamed Lamine Diaby: 2001 – Francia

Nome: Mohamed Lamine Diaby-Fadiga
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 19/01/2001
Altezza: 188 cm
Piede: Sinistro

BIOGRAFIA

Nel corso dell’ultima Europa League, molti sono stati i giovani talenti lanciati dai tecnici delle varie squadre; favorito dalla qualificazione già acquisita anche l’allenatore del Nizza, Lucien Favre, ha dato la possibilità ad uno dei prospetti più in luce del vivaio nizzardo, di poter debuttare tra i professionisti. Il nome del ragazzo in questione è il centravanti Mohamed Lamine Diaby.
E’ successo in occasione della partita contro il Vitesse del 7 dicembre scorso: la giovane punta è entrata in campo al 66esimo al posto di Alassane Plea, diventando così il primo giocatore del 21esimo secolo a debuttare con la maglia del Nizza. A soli 16 anni, 10 mesi, 19 giorni Diaby è stato anche il più giovane debuttante del club rossonero in una competizione europea.
D’altronde il debutto di Lamine era nell’aria, il ragazzino (si fa per dire, vista la sua mole imponente che sfiora i 190 cm) già aveva svolto qualche allenamento con la prima squadra ed aveva anche segnato 4 gol sotto età con la squadra Under 19, racimolando anche 3 presenze nel campionato N2.
Nato a Grasse in Provenza, il 19 gennaio del 2001, Lamine nel corso della sua breve carriera ha già cambiato molte squadre. Dapprima ha vestito la maglia dello Stade De Vallauris per una sola stagione, in seguito nel 2008 si è trasferito all’ES Du Cannette-Rocheville dove è rimasto solo un anno, prima di tornare alla sua prima squadra. Ma evidentemente questo “valzer” di spostamenti non era ancora terminato e così Lamine fa ancora ritorno all’all’ES Du Cannette-Rocheville, questa volta per restarci fino al 2012. In quell’anno infatti viene notato dagli osservatori del Cannes che decidono subito di far tesserare il ragazzo, ma nel club della Costa Azzurra, qualcosa non va e Diaby finisce al Football Club de Mougins Côte d’Azur. Dove resta fino all’estate del 2014, quando finalmente viene acquistato dal Nizza.
Con Les Aiglons (gli aquilotti), Lamine si mette subito in evidenza, entrando nel giro delle nazionali giovanili transalpine; prima con l’Under 16 e poi con l’Under 17, con la quale ha realizzato 8 reti in 9 partite ufficiali di cui 6, in soli 241 minuti giocati, nella fase di qualificazione all’europeo di categoria.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Mohamed Lamine Diaby-Fadiga è un centravanti completo, elegante, molto forte fisicamente, potente, dinamico, tecnico e dotato di un notevole fiuto del gol. Abile nell’attaccare gli spazi, sa anche proteggere molto bene la sfera facendo leva sulla sua mole imponente.
Tecnicamente dotato, tocca la palla con “gentilezza”, conducendola con maestria in piena corsa e calciandola in modo “pulito”. Ha discrete capacità balistiche, ma indubbiamente la caratteristica che colpisce di più è la tecnica (ha anche un discreto dribbling) applicata alla sua potente progressione palla al piede.
Naturalmente è molto competitivo nel gioco aereo e soprattutto sa calciare abbastanza bene con entrambi i piedi, aspetto singolare per i giocatori mancini.
Può essere più continuo nell’arco dei 90 minuti, ma questa è una qualità che si può acquisire facilmente con la crescita esperienziale.
Tatticamente Diaby è perfetto per svolgere il ruolo di punta centrale di un 4-3-3. Inserito in una squadra che fa delle rapide ripartenze il suo stile di gioco, il talentino del Nizza può diventare praticamente inarrestabile.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Tecnica, gioco aereo, dinamicità, progressione, senso del gol, forza fisica.
Punti di debolezza: Continuità nell’arco dei 90 minuti.
A chi assomiglia: Pierre-Emerick Aubameyang
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.twitter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *