Mohamed el Arouch: talento francese classe 2004

INFORMAZIONI: Mohamed el Arouch

Nome: Mohamed el Arouch
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 06/04/2004
Altezza: 175 cm.
Piede: Destro

Mohamed el Arouch

Mohamed el Arouch, trequartista classe 2004 dell’OL, è sicuramente il nuovo “enfant prodige” del calcio francese: un giocatore dotato di una tecnica sopraffina abbinata ad una straordinaria rapidità di gambe.

Mohamed “fa la differenza”, ha quell’istintività creativa tipica dei giocatori nordafricani, alla quale aggiunge anche una buona disciplina tattica e una discreta predisposizione al sacrificio.

Punto fermo della nazionale transalpina Under 16 del C.T. Lionel Rouxel, con la quale ha collezionato 7 presenze e due reti, una delle quali messa a segna contro i pari età dell’Italia nel 5 a 2 subito dagli “Azzurri” nel Torneo UEFA che si è disputato ad Antalya, in Turchia, nel febbraio scorso.

Nato a Orange (da una famiglia di origini marocchine) il 6 aprile del 2004, Mohamed ha iniziato a giocare a calcio nella squadra locale dell’SC Orange all’età di 6 anni, mostrandosi rapidamente come un talento notevolmente al di sopra della norma, a tal punto da essere ingaggiato dall’Olympique Lyon nell’estate del 2017.

Anche nel settore giovanile dell’OL, el Arouch strabilia tutti con il suo talento, venendo impiegato sotto età, come in questa stagione, dove sta giocando con la formazione Under 17.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Mohamed el Arouch è un trequartista eccelso, veloce, dotato di un tocco di palla molto sensibile e di una spiccata abilità nell’uno contro uno sia negli spazi stretti che larghi.

La palla resta sempre “incollata” al suo educato piede destro anche quando accelera e cambia di ritmo superando in slalom i suoi dirimpettai.

Tocchi di palla con la suola e precisi passaggi filtranti di esterno piede, sono tra i principali punti di forza del suo vasto repertorio tecnico.

Gioca con grande maturità, sa quando tentare l’assolo personale e quando scambiare la sfera a due tocchi con il compagno di squadra.

Controlla sempre la palla in modo orientato, una giocata che effettua continuamente, permettendogli di eludere la prima pressione dell’avversario. Inoltre, ha notevoli capacità balistiche che gli consentono di essere pericoloso dalla media-lunga distanza e su calcio piazzato.

E’ estremamente dinamico, ama venire a prendere la palla sulla metà campo (se non proprio dai difensori), per poi impostare in prima persona il gioco e, successivamente partire in progressione palla al piede, risultando quasi sempre decisivo sia in fase di finalizzazione che di assistenza.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso (qualità che gli consente di proteggere bene la palla), Mohamed può sicuramente irrobustire la sua struttura corporea, in modo tale da essere più performante nei duelli spalla a spalla.

Ha una spiccata personalità, il suo stile di gioco vivace ed intraprendente palesa ampiamente come non subisca la pressione esterna.

Tatticamente abbastanza disciplinato, il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, rapidità nello stretto, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, calci piazzati, visione di gioco, assist, controllo di palla, personalità.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e perfezionare il sinistro.
A chi somiglia: il primo Eden Hazard
Valutazione: 4,5/5

(Fonte foto: Instagram)

 

2 risposte a “Mohamed el Arouch: talento francese classe 2004”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *