Michele Masala: talento italiano classe 2004

INFORMAZIONI: Michele Masala

Nome: Michele Masala
Ruolo: Ala destra
Data di nascita: 27/05/2004
Altezza: 173 cm.
Piede: Sinistro

Michele Masala

Pur essendo solamente un classe 2004, il mancino Michele Masala, ala destra funambolica del Cagliari, ha già avuto la possibilità di debuttare nel campionato nazionale Primavera.

E’ successo in occasione della partita contro il Sassuolo disputata il 5 ottobre scorso, una presenza bissata nella sfortunata sconfitta interna contro l’Atalanta di due giorni fa.

In entrambe le occasioni, Masala ha giocato gli ultimi minuti delle partite ma, nonostante lo scarso minutaggio, ha fatto intravedere i principali punti di forza del suo ampio repertorio tecnico che sono la velocità e la grande abilità nell’uno contro uno.

Nato il 27 maggio del 2004 a Sorso, una cittadina del territorio storico della Romangia, che si affaccia sul golfo dell’Asinara, nel settore giovanile del Cagliari Masala si è subito distinto come un talento al di sopra della media, andando in gol con una buona costanza e facendo la differenza in ogni categoria, sia a livello nazionale che internazionale, come è successo a Minsk, quando è stato protagonista della manifestazione U14 “Minsk Cup”, mettendo a segno una tripletta nella finale per il terzo posto contro la squadra locale.

Nella passata stagione, sia con la squadra Under 15 rossoblu (dove è andato in doppia cifra), sia con quella Under 16, dove ha debuttato sotto età riuscendo immediatamente ad andare a segno, Michele ha palesato una maturità tecnica, caratteriale e fisica che gli ha permesso di venire aggregato alla prima squadra in questo precampionato.

Dopo essersi allenato con “i grandi”, Masala ha iniziato la stagione con la squadra Under 17 del Cagliari, andando a segno per 3 volte in 5 presenze (non tutte di 90 minuti).

La precoce promozione nella squadra Under 19 guidata da Max Canzi è stata la logica conseguenza e, ora, per il nazionale giovanile azzurro, non si aspetta altro che il primo gol in Primavera.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Michele Masala è un esterno sinistro offensivo molto abile tecnicamente, eccellente nel dribbling, in grado di fare costantemente la differenza sulla sua fascia di competenza.

In possesso di un “educato” piede mancino, calcia tutti i piazzati, corner e rigori compresi, ama partire in progressione palla al piede da destra per poi accentrarsi ed andare al tiro.

Ha un tiro secco e potente, un grande controllo di palla, la quale non si allontana mai molto dai suoi piedi neanche in piena velocità.

Elegante nelle movenze, quando accelera è spesso imprendibile e gli avversari sono spesso costretto a dei brutti interventi per arginarlo.

Masala sa essere determinante dalla trequarti in avanti, risultando non solo un buon realizzatore, ma anche un fine assistman.

Non è la classica ala che gioca a testa bassa, intestardendosi nel dribbling ma, in più di un’occasione, ha palesato una buona visione di gioco, “sventagliando” il pallone sulla corsia opposta attraverso dei precisi cambi di gioco.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso, Masala può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea, in modo da essere ancora più performante nei duelli spalla a spalla.

Caratterialmente tenace, combattivo e grintoso, Masala viene descritto come un ragazzo un po’ ruvido e talvolta guascone negli atteggiamenti.

Sicuramente non è un giocatore che soffre le pressioni esterne, le quali sembrano scivolargli addosso anche nei momenti “caldi” del match.

Tatticamente il ruolo è quello di esterno offensivo di destra di un 4-2-3-1 (può adattarsi a giocare pure sulla fascia opposta), ma anche di ala di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, accelerazione palla al piede, assist, personalità, controllo di palla, capacità balisitiche, calci piazzati, visione di gioco.
Punti di debolezza: Può migliorare il destro, rafforzarsi fisicamente e perfezionare la fase difensiva.
A chi somiglia: Douglas Costa
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: Facebook.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *